Recensione Liquido Pronto:  Butterscotch Reserve – Basix Series (Glas Vapor) 60 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: n.d.

Nico: 0 mg/ml

Base dichiarata: 30 PG / 70 VG

Data scadenza: n.d.

Devices: Geekvape Aegis 100 W + Vandy Vape Berserker RTA single fused clapton coil 0.6 ohm (Ni80 core 30 awg x 2 + outer 38 awg) con cotone Native Wicks .


Proseguiamo il nostro viaggio tra i flavors della linea Basix Series di Glas Vapor, quella che il produttore stesso definisce una linea “Everyday essential”. Non vorremmo sbagliarci ma crediamo d’essere sicuri che Butterscotch Reserve, oggetto della nostra recensione, sia in assoluto il primo tabaccoso creato dal marchio californiano. Glas ha pensato a ragion veduta che la linea Basix Series dovesse coprire lo spettro più ampio possibile dei gusti di un vaper, e i tabaccosi ricoprono un ruolo comunque ancora molto importante seppure in continuo e inesorabile ribasso tra i vapers di tutto il mondo.

Prima di iniziare vi ricordo che, se volete essere sempre aggiornati in tempo reale sulle nostre anteprime e ultime recensioni, dovete andare su www.facebook.com/theflavourist e cliccare sul “mi piace” indicato dalle frecce gialle nell’immagine qui sotto.

flavourist_MIPIACE

Butterscotch Reserve viene così descritto:

This Grand Reserve has extraordinary butterscotch and caramel components, blended with a creamy RY4, for the perfect tobacco flavored, multi-layered experience. The hype is real!

Questo Grand Reserve ha delle componenti straordinarie di caramelle mou e caramello, miscelate con un cremoso RY4, per un’esperienza perfetta di tabacco aromatizzato. L’hype è reale!

La prova olfattiva ci dà una prima conferma delle parole del produttore. I profumi che fuoriscono dalla boccetta sono ben noti al mondo dello svapo ed in particolare dei tabaccosi. Il timbro aromatico è quello tipico di un tabacco RY4 dove una base più o meno secca e “tabaccosa” viene generalmente ingentilita da un mix di vaniglia e caramello. E’ quello che sostanzialmente percepiamo annusando Butterscotch Reserve, anche se un lieve sottofondo alcolico limita non poco la possibilità di individuare se e quali variazioni sul tema sono state adottate da Glas per differenziarsi dai canoni più classici di un RY4.

Il test di vaporizzazione confermerà le premesse olfattive? Ci aspetta l’ennesima buona ma ormai inflazionata interpretazione di un RY4? Ma nel 2018 ci sono ancora aziende che producono tabaccosi RY4? Una domanda retorica solo per ricordarvi quanto il mondo dei vaper non sia solo quello visto e percepito dai super appassionati, i cosiddetti hard vaper, ma al contrario sia fatto da una moltitudine infinita di persone che svapano senza avere una specifica conoscenza del settore e al quale la stragrande maggioranza dei produttori si rivolgono. In una gamma di prodotti varia e diversificata da proporre al grande pubblico, un tabaccoso non può mai mancare, e un tabaccoso RY4 è un approdo sicuro e affidabile.

Allo svapo, il primo approccio con Butterscotch Reserve è soprendentemente diverso da ciò il suo nome lasciava intendere. L’impatto iniziale è positivo ancorchè caratterizzato dalla sensazione di avere a che fare con un liquido abbastanza scuro e ombroso.

Le prime boccate hanno il potere di cancellare dai miei pensieri l’idea di un RY4, presentandomi sul palato delle intriganti sfumature alcoliche, lievi effluvi di whisky che si combinano con intensi sentori di un buon miele d’acacia. Intenso, caldo e avvolgente, così appare Butterscotch Reserve nelle battute iniziali. Il sottofondo tabaccoso fatto di note mediamente secche e leggermente legnose è un’ottima cornice per ospitare l’intera tela aromatica di questa creazione.

Pur senza mai abbandonare questa sua caratteristica di fondo leggermente dark e quasi invernale,  nella fase centrale della boccata si viene raggiunti da sentori più morbidi e rotondi, si percepiscono nitide sfumature di un dolce caramello e una discreta cremosità vanigliata che vanno a definire con chiarezza il quadro aromatico di tutto l’e-liquid.

Ora, boccata dopo boccata il quadro aromatico è più luminoso, e il gusto si arricchisce conservando corposità e densità. Caldo, morbido e gustoso. Adesso si che riconosciamo tutti gli elementi distintivi di un RY4!

Dopo aver lasciato spazio all’intensità del miele nelle note di testa, la struttura di Butterscotch Reserve si è arricchita nel cuore della svapata, ed è proprio li che su un letto secco e tabaccoso abbiamo scorto le nuances di caramello e vaniglia che hanno definito la ricetta dell’ RY4 di Glas.

Ai consueti ingredienti del più classico dei tabaccosi, Glas ha aggiunto la componente “mou” che a nostro modo di vedere si è concretizzata in una fusione tra caramello e miele; un honey butterscotch con una leggerissima crema di vaniglia in esalazione.

Gustoso, avvolgente ma non sorprendente.

Pro: Una buona variante con miele del tabaccoso RY4.

Contro: Il comparto dei tabaccosi sintetici dovrebbe ricercare ricette più innovative e non focalizzarsi troppo su buone reinterpretazioni del tabacco RY4.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Instagram
Email
RSS