Nome e Formato: Kawabunga – Pikasso Vapors (PGVG Labs) – Aroma concentrato 20 ml in boccetta da 60 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 4523010218

Nico: 0 mg/ml

Base dichiarata: 30 PG / 70 VG

Data scadenza: 20-04-2020

Devices: Vandy Vape Pulse BF 80 W + Wotofo Recurve RDA single alien clapton coil 0.25 ohm (Ni80 24 awg x 2 + Ni80 38 awg) con Cotton Bacon V 2.0.


Il vascello di The Flavourist oggi ha solcato nuovamente le vastità dell’Oceano Atlantico, per approdare nuovamente in Canada e occuparsi di uno dei suoi più grandi produttori: PGVG Labs.

Alcune settimane fa abbiamo recensito il primo di tre e-liquids di una nuova e coloratissima linea del produttore di Montreal, la collezione Pikasso Vapors che si compone di tre e-liquids: Gâto, Kawabunga e Bucano.

Dopo avervi parlato di Gâto (che ha ricevuto una nomination come uno dei migliori cremosi della primavera 2018), oggi  il nostro team si occuperà di Kawabunga:

How to make a perfect fruit explosion? Launch a grenade directly in the fresh fruit display, retrieve the leftover apples, pears and peaches, bottle them and shout Kawabunga!

Come realizzare una perfetta esplosione di frutta? Lancia una granata direttamente nel portafrutta, recupera le rimanenti mele, le pere e le pesche, imbottigliale e grida Cowabunga!

All’interno di una coloratissima scatolina in cartone, è presente una unicorn bottle da 60 ml, riempita con 18 ml di aroma concentrato, ai quali andranno aggiunti altri 42 ml di glicerina vegetale eventualmente addizionata con nicotina. La composizione finale del liquido sarà esattamente 70/30 VG/PG. L’etichetta realizzata con un superbo effetto satinato a risaltare uno stile minimal e contemporaneo, riporta tutte le info principali del prodotto, dal numero di lotto, alla data di fabbricazione, passando per la quantità di flavor (glicole propilenico), fino alle info anagrafiche del produttore.

La prova olfattiva di Kawabunga presenta un quadro aromatico generale caratterizzato da una struttura complessa e piuttosto invadente. La profumazione che fuoriesce dalla boccetta, appare subito pungente e irruenta con delle punte davvero prepotenti. Un dolce sentore di sciroppo di mela, fa da apripista ad una ficcante nota di pera che trascina con se velature alcoliche decise e pronunciate. L’asticella dell’intensità aromatica dell’e-liquid è davvero elevata, così come lo è la sua dolcezza, e questi due fattori combinati insieme mi restituiscono una sensazione complessiva un pochino artificiale. Mi preparo dunque per la prova di svapo che ho deciso di affrontare con l’ottimo Recurve di Wotofo in bottom feeder su una Vandy Vape Pulse BF 80W.

Anche allo svapo Kawabunga conferma le primissime impressioni olfattive e si presenta complessivamente come una ricetta fruttata dai toni molto dolci. La sensazione che però ricevo sin dalla prima boccata, è che ci sia un fondo sciroppato come base di questa ricetta. Non un mix e nessuna esplosione di frutta fresca ma un succo sciroppato con un’elevata componente zuccherina.

Quest’impronta dolce e sciroppata per quanto ben calibrata, sottrae naturalezza al bouquet e dopo ogni boccata è sempre più lontana l’attesa percezione di un’invitante macedonia di frutta.

L’aroma mela, ingrediente principale del mix, affiora nitido sin dall’inspirazione e si mostra all’interno di una cornice molto pastosa e ricca di zucchero. La sensazione è quasi “calda”, un po’ come se si trattasse di mele cotte al forno e abbondantemente spolverate dallo zucchero. Dopo poche boccate, riconosco sfumature di pera che si intersecano con eccellente equilibrio alle note di mela. La pera ha perso qualsiasi velleità alcolica, appare al contrario un morbido purè che si amalgama delicatamente con la mela, suggerendo una svapata armonica e quasi vellutata.

Solo sul finire della boccata nelle note di coda e durante l’espirazione è percepibile una timida e alquanto remota punta di pesca; il suo sapore però stenta ad emergere con convinzione e a ritagliarsi un ruolo convincente all’interno del mix fruttato. La densità aromatica dello sciroppo di mele e della crema di pere impedisce, ai già di per se delicati spunti aromatici pesca, di avere una presenza più significativa all’interno dello spartito di Kawabunga.

L’e-liquid, se da un lato pare sicuramente apprezzabile come all day vape, dall’altro convince meno come ricetta estiva, proprio perchè si presenta al cospetto delle papille come una passata di frutta dai toni dolci per una percezione finale si gustosa ma probabilmente poco dissetante.

Diluizione consigliata: 30% = aggiungere 42 ml di glicerina vegetale all’interno della boccetta contenente l’aroma.

Tempi di maturazione: Pronto subito.

Pro: Gradevole amalgama tra uno sciroppo di mele cotte e un purè di pera.

Contro: Al palato non sembra essere propriamente un’esplosione di frutta fresca.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Instagram
Email
RSS