Recensione Liquido Pronto:  La Brune  – Bounty Hunter (Savourea) 10ml ricevuto dal produttore

Lotto: 1510301

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata: 50VG – 50PG

Data scadenza: 06/2019

Devices: Rx200 + DDP Thyphon singlecoil 0,18 ohm (ss316L 26 awg) con cotone organico giapponese.


La Brune del marchio Bounty Hunter, prodotto in Francia da Savourea, è il prodotto oggetto della recensione odierna di The Flavourist. 

Prima di iniziare vi ricordo che, se volete essere sempre aggiornati in tempo reale sulle nostre anteprime e ultime recensioni, dovete andare su www.facebook.com/theflavourist e cliccare sul “mi piace” indicato dalle frecce gialle nell’immagine qui sotto.

flavourist_MIPIACE

La Brune è così descritto dal produttore:

La Brune nous offre des notes robustes et légères, florales et sucrées, d’un envoûtement sensuel.

La Brune ci offre robuste e leggere note floreali e dolci, con un incantesimo sensuale.

Il confezionamento del prodotto rispetta le attuali normative europee. Uno standard ormai consolidato per Savourea, come per altri marchi che vogliano operare nel mercato comunitario. Stilisticamente discreto e moderatamente elegante. Non un grandissimo appeal forse.

L’esame olfattivo di La Brune non offre spunti particolarmente brillanti. Uno spiccato profumo di bacca di ginepro si fonde a basiche note erbacee. Non si riscontrano invece accenti floreali, o dolci, annunciati dalla descrizione del produttore. Un profumo gradevole che sembra nascondere un sottofondo al talco e caramello.

Ma lanciamoci nel vivo della recensione di oggi. Il test di svapo. In fase di aspirazione la boccata è asciutta e pervasa da un piacevole corpo caldo e vagamente legnoso. Una sottile simulazione di tabacco che lascia intravedere accenti aromatici legati al cuoio. Sono istanti in cui la somma di questi ingredienti rende indubbiamente giustizia al profilo tabaccoso di La Brune. Nella esalazione invece, appare più spiccata la presenza del ginepro. Bacche di ginepro. Ingrediente da sempre utilizzato in tabaccosi per simulare una sapida ed asciutta boccata. Intrigante nel gusto. Penetrante nel profumo. Ingrediente ben domato dal produttore.

L’equilibro degli ingredienti è ottimo e lascia trasparire a tratti ulteriori stimoli aromatici legati a diverse erbe. Rispetto alla descrizione del produttore, ben oltre il sentore di ginepro, sono flebili note erbacee a caratterizzare questa ricetta. L’aspetto “floreale” appare essere caratteristica sfuggente unicamente legata ad alcune peculiarità legate al valido aroma di bacche di ginepro scelto. La Brune si presenta poco dolce, come è giusto che sia, e i toni aromatici più caldi sono in perfetta sintonia con le note di testa apportate dal ginepro. La descrizione del produttore sembra invece enfatizzare una dolcezza che non percepiamo. Molto delicato e poco invasivo. Non di certo però un “incantesimo sensoriale”.

Pur parlando di un e-liquid con base 50/50, la boccata appare piacevolmente vaporosa. Il ginepro, così introdotto da Savourea in questo tabaccoso, assicura un hit, un colpo di gola che, sarà particolarmente apprezzato da quei consumatori che ancora ricercano e-liquid in grado di sostituire le sensazioni (non il gusto) di una fumata analogica. Questa hit è da attribuirsi all’utilizzo del ginepro e del mix armonico di La Brune con note calde e sentori erbacei. Ottimo lavoro dunque del produttore. La ricetta però è ampiamente consolidata e La Brune non dimostra un carattere distintivo di pregio. Si lascia svapare.

Svapandolo mi rendo conto di quanto si lasci apprezzare maggiormente nel lungo periodo, seppur non sia così invitante da spingerci verso un consumo compulsivo. È aromaticamente monotono e sicuramente dedicato a vaper che prediligono gusti semplici tabaccosi. Un vecchio stile, molto più elegante e tecnicamente indovinato. Un buon palliativo per chi cerca di smettere di fumare. Uno tra tanti però! Non è La Brune il tabaccoso che ci cambierà la vita, ma potrebbe allietare le giornate di molti nostalgici tabaccosi.

Pro: Ottimo equilibrio degli ingredienti.

Contro: Ricetta banale. Gusto già noto da anni nel mondo dei tabaccosi… per smettere di fumare… forse.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
EMAIL
RSS