12-Monkeys_logo

Recensione Liquido Pronto: Mangabeys – linea Intelligence (Twelve Monkeys Vapor) 30 ml – ricevuto dal produttore

Base dichiarata: 20 PG / 80 VG

Lotto: MNY-292-042616

Nico: 3 mg/ml

Data scadenza: 05/17

Devices: Laisimo Snowwolf plus 200w + Geekvape Peerless RDA dual fused clapton coil 0.25 ohm (Kanthal A1  24 awg 0.50 mm) con Cotton Bacon v 2.0


Se quello della fragola da sempre risulta essere uno dei sapori tra i più utilizzati e apprezzati nelle aromatizzazioni di ogni genere ivi comprese quelle del mondo del vaping, il mango invece ha assunto questo ruolo di aroma leader per lo svapo solo di recente, divenendo un protagonista indiscusso in moltissime ricette fruttate. Non ci deve meravigliare dunque se anche i ragazzi delle “12 scimmie” si siano cimentati nella creazione di un prodotto a base di mango: Mangabeys.

Essi stessi lo hanno definito il cugino caraibico di Tropika:

Tropika’s Caribbean cousin has arrived! Mangabeys is related in concept yet distinctive in flavour. Mangabeys will transport you to the sunny carefree shores of the Caribbean islands. This bright and fresh blend of Pineapple, Guava and Mango is accented by a myriad of Caribbean fruits and  is the perfect companion for a day basking in the warm tropical sun. Let Mangabeys’ Caribbean specific fruits give you a taste of the island lifestyle!

Il cugino dei Caraibi di Tropika è arrivato! Mangabeys è legato a Tropika per concenzione ed anche distintivamente per sapore. Mangabeys vi trasporterà sulle sponde soleggiate e spensierate delle isole dei Caraibi. Questa brillante e fresca miscela di Ananas, Guava e Mango è accentuata da una miriade di frutti caraibici ed è il compagno perfetto per un giornata balnerare sotto il caldo sole tropicale. Lasciate che i frutti specifici dei Caraibi di Mangabeys vi diano un assaggio dello stile di vita dell’isola!

Anche se la boccetta in mio possesso è una classica boccetta in vetro da 30 ml pre-TPD, va sottolineato come in realtà tutti i prodotti Twelve Monkeys siano assolutamente TPD compliant e commercializzati in Italia in formato da 30 ml suddiviso in 3 boccette in PET da 10 ml, poste all’interno di un tubetto in cartone come mostrato nella foto qui in basso. Apprendiamo inoltre dal sito ufficiale del produttore, della disponibilità del nuovo formato da 60 ml anche se ne ignoriamo le modalità di distribuzione (Mix series?).

All’olfatto Mangabeys diffonde, su una riconoscibile base di mango, una non ben identificabile profumazione esotica, condita dalla evidente presenza di una massiccia dolcificazione. Non sfugge al nostro naso lo stile tipico dell’azienda di Toronto, così come non potrà sfuggire a tutti coloro che hanno avuto modo di assaggiare almeno una volta una delle creazioni di questo marchio. Sentori fruttati profumati e incredibilmente intensi, arricchiti e arrotondati dalla presenza decisa del sucralosio, utilizzato più come vero e proprio ingrediente che come semplice additivo. Un mix golosamente estivo e tutto da scoprire…

Per l’assaggio di Mangabeys ho preparato con cura il mio Peerless RDA settato con una dual coil da 0.25 ohm per vaporizzare con un buon vigore il succo canadese.

Gli ingredienti cambiano, ma lo spartito aromatico proposto da Mangabeys resta in effetti molto simile a quanto già osservato ed assaggiato con Tropika ed anche con Kanzi: un ammiccante e dolcissimo succo estivo.

Che il Mango sia il protagonista di questo prodotto non ci sono dubbi, tutta la svapata è pervasa dalla sua preponderante presenza, ma va altresì raccontato come le note di testa di Mangabeys, offrano al vaper spunti leggeri di ananas le cui punte acidule sono smorzate dalla costante presenza dell’ingrediente (chiamiamolo definitivamente così) sucralosio. Presto però il mango si prende le luci della ribalta dell’intera svapata (come è giusto che sia) e anche se il suo gusto non affiori mai nitidamente distinto, così com’è circondato dalla presenza di numerosi altri aromi esotici, la resa aromatica complessiva risulta di sicuro impatto.

Le contaminazioni zuccherate e fruttate sono numerose, le note acidule trattenute con forza anche grazie ad una guava matura che ha proprio questo compito in Mangabeys. Partendo dunque da una base di mango, si scorge una fusione voluttuosa ma indecifrabile e quasi aliena di altri sapori tropicali. Uno scenario aromatico già osservato per il produttore canadese, qui ancor più accentuato da un gusto che, dopo un certo numero di boccate, si fa sempre più ficcante e a tratti stucchevole.

Authentic Smok TFV8 Cloud Beast Sub Ohm Tank

Mi sbaglierò ma la sensazione, dopo aver provato Kanzi e Tropika, è che gli aromatieri di Twelve Monkeys abbiano “giocato” un po’ con gli stessi ingredienti regolandone diversamente i dosaggi. Non mi meraviglierei se scoprissi che anche in Mangabeys non mancano accenni di fragola, kiwi o papaya per esempio, già presenti in altre creazioni del marchio.

Siamo in presenza di un dolcissimo cocktail analcolico tropicale a base di mango. Mango che rispunta con decisione nella fase di esalazione più morbido e vellutato che mai, aspetto determinante per l’effetto “dipendenza” generato da tutti i liquidi di questo brand.

A mio parere però Mangabeys non è propriamente un all day e-liquid. La persistenza aromatica esagerata (forse eccessiva) e l’enorme quantità di sucralosio che presto impasta irrimediabilmente le papille, lo rende preferibile se degustato in brevi, intense e frequenti sessioni, a watt medio-elevati per una svapata corposa e dal vapore cospicuo e grasso.

Pro: Un cocktail analcolico tropicale dolce e gustoso.

Contro: La persistenza aromatica esagerata per via dell’eccessivo sucralosio lo rende un po’ stucchevole.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
EMAIL
RSS