Nome e Formato: Mata Fina Raw (Blendfeel) – Aroma concentrato 10 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 18441236100001

Nico: 4 mg/ml

Base dichiarata: 50 PG / 50 VG

Data scadenza: 15-05-2020

Devices: Innokin Proton 235W + ExVape Expromizer RTA V3 Fire single coil 0.95 ohm (Ni 80 28AWG 0,32mm) con Cotton Bacon Prime.


Il veliero di Blendfeel, che ha intrapreso un viaggio oceanico intercontinentale per farci conoscere tutte le varietà del mondo dei tabacchi per il vaping, oggi approda virtualmente in Brasile, dove da secoli si coltiva il tabacco Mata Fina, con il quale vengono realizzati degli ottimi sigari che non sfigurano di certo al cospetto dei più conosciuti cubani.

Nelle ultime nostre recensioni di Blendfeel, ci siamo occupati del tabacco Kentucky dal quale nascono i nostri sigari Toscani, e vi abbiamo parlato di Kentucky Reserve e di Hell’s Key. Oggi ci spostiamo in Brasile per provare il tabacco responsabile dei Dona Flora Mata Fina cigars.

Vi ricordiamo che la linea “Aroma di tabacco” conta complessivamente venti aromi proposti in boccette di vetro ambrato contenenti 10 ml di puro estratto di tabacco in glicole propilenico. Ricche di informazioni sono le etichette vintage che ricordano vecchie pergamene e mappe ingiallite. Blendfeel come sempre si dimostra esemplare nel fornire all’acquirente chiarezza a 360 gradi su ciò che sta acquistando. Esempio da seguire.

Blendfeel ha chiamato il suo aroma semplicemente Mata Fina Raw e ce lo descrive così:

Il camaleonte brasiliano dei wrapper, si diverte a confondere, a sviare, a illudere con il suo infinito ensemble aromatico: una boccata floreale, la successiva con toni aciduli, poi un’improvvisa secchezza legnosa ed una spolverata di spezie. E poi, chissà.

All’apertura della boccetta per la consueta prova olfattiva, si percepisce subito un sentore paglierino-erboso carico di una insospettabile acidità (ma neanche tanto per chi conosce i Dona Flora). La nota vegetale, che contraddistingue solitamente gran parte dei tabacchi “sun cured”, qui risulta alquanto amarognola, tanto da lasciare al naso una sensazione simil alcolica, che contribuisce a rendere questo tabacco, almeno dal punto di vista olfattivo, vivace e impertinente.

Anche per la prova di svapo odierna, dopo aver provato il Mata Fina su differenti atomizzatori, ho deciso di affidarmi all’affidabilissimo Expromizer V3 Fire sul quale ho realizzato una resistenza in Nickel Chrome da circa 1 ohm.

E allo svapo Mata Fina mostra proprio un bel caratterino! Esattamente come intuito dal test olfattivo, il timbro vegetale appare in primo piano durante l’inspirazione, affiancato da una nota acidula piuttosto spiccata che dona una certa briosità alla svapata. Pur essendo in presenza di un tabacco leggero, come lo sono un po’ tutti i tabacchi da sigaro (eccezion fatta per i nostri toscani), questo Mata Fina Raw sorprende non poco perchè mostra doti aromatiche tutt’altro che blande e sfuggenti.

Volendo fare un paragone con aromi tabaccosi simili, sembra inevitabile il confronto con gli aromi estratti dal tabacco dei sigari cubani, sicuramente il più comune ed il più utilizzato per questo genere di tabaccosi. Gli aromi estratti dai sigari cubani si presentano solitamente al palato più amabili e con una struttura più morbida rispetto all’aroma Mata Fina Raw, che al contrario colpisce, pur restando in una cornice generale leggera, per la sua maggiore incisività.

Nel cuore della svapata, il palato comincia ad essere solleticato da lievissimi sentori speziati e la nota vegetale si pone momentaneamente in secondo piano, lasciando il passo a favore di sfumature legnose che incidono sia sulla secchezza della svapata che sulla sua dolcezza, qui mai preponderante. Sono colpito dal senso di raffinata eleganza con il quale si esprime questo aroma, perchè in un contesto aromatico “light” riesce ad essere energico e al tempo stesso solare.

Le note di coda offrono al vaper un piacevole ritorno sul palato della sensazione vegetale-erbosa e vagamente dolce, alla quale si affianca durante l’espirazione (specie se nasale) un intrigante tocco piccante che rende la svapata davvero molto gradevole. Per queste sue caratteristiche aromatiche e per la sua gentilezza di fondo con le coil dei nostri atomizzatori, Mata Fina Raw è un aroma senza ombra di dubbio adatto ad essere svapato per l’intera giornata anche se, al sopraggiungere della sera, gli amanti dei tabacchi dark (ci sono anche io tra questi), sceglieranno facilmente di dirottarsi su aromi da tabacchi fire cured.

Diluizione consigliata: 12%

Tempi di maturazione: pronto anche subito, consigliati 10/15 gg

Pro:  Un aroma di tabacco organico vivace e conturbante, all’interno di una cornice aromatica molto raffinata.

Contro: Poco adatto a chi cerca e-liquid tabaccosi forti con sentori smoky.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Instagram
Email
RSS