Recensione Liquido Pronto:  Nona (Five Pawns)  50ml

Lotto: n.d.

Data scadenza: 11/2018

Base dichiarata: 40 PG / 60 VG

Nico: 3 mg/ml

Devices: Billet Box 60 w + Exocet atomizer single coil 0.6 ohm (Kanthal A1 26awg 0.40mm) con cotone organico giapponese Muji


Appena tornato in Italia dopo la permanenza nel Regno Unito, ho riaperto il mio vecchio armadietto/cantina che avevo in casa e, per mia fortuna, tutto è rimasto esattamente come l’avevo lasciato. Tra le varie boccette, molte da buttare perchè scadute o semplicemente completamente vuote, ho trovato questo eliquid che avevo comprato qualche giorno prima della mia ultima partenza, circa 7 mesi fa. La data di scadenza dice 11/2018. Non ricordavo bene di cosa si trattasse, l’ho aperto, annusato e mi sono seduto. Ho riempito il tank della mia Billet Box e mi sono detto: “E’ primavera ma mi ricorda qualcosa che ha molto a che fare con il Natale”.

Prima di inizare vi ricordo che, se volete essere sempre aggiornati in tempo reale sulle nostre anteprime e ultime recensioni, dovete andare su www.facebook.com/theflavourist e cliccare sul “mi piace” indicato dalle frecce gialle nell’immagine qui sotto.

Cosa ci da, la FIVE PAWNS come descrizione ufficiale? Ecco:

Spiced bread pudding with a sweet vanilla glaze drizzle.

Budino di pane speziato con una spruzzata di glassa di dolce vaniglia.

In effetti, sul sito del produttore a grandi linee si spiega che la ricetta ricrea un tipico dolce autunnale/invernale che viene preparato con gli avanzi di altri dolci tipici del periodo, tra i quali i cinnamon swirl e le pumpkin pie (brioches alla cannella e torte di zucca). Lo spice bread pudding ha molte varianti e dipendono dalle zone geografiche da est a ovest degli Stati Uniti, in più, in questa ricetta é stata aggiunta la glassa di zucchero per arricchire la composizione del liquido e qualche nota di custard. Non é facile rendere l’idea al pubblico italiano o comunque per quella parte di Europa che con le tradizioni anglosassoni o scandinave non ha proprio affinità, specie con questi “spiced bread pudding”, letteralmente “budino di pane speziato”, dove “budino” non é esattamente quello a cui siamo abituati noi. La foto che vedete qui sotto é molto esplicativa, tra l’altro con l’aggiunta di custard calda per ammorbidire il tutto.

La prima impressione che ho avuto di questo e-liquid é stata la somiglianza, all’esame olfattivo, di un altro dolce tipico natalizio delle mie parti, la Puglia, conosciute ai più col nome di “cartellate”. Ora non voglio mettermi a fare una lectio magistralis, come lo spiced bread pudding, le varianti sono tante, in questo caso, l’odore di cannella mista al composto, mi ricorda quelle che abbiamo sempre preparato a casa mia. Ho percepito alla perfezione la cannella, poi pian piano le note biscottate dopo che pian piano si affievoliva la persistenza della spezia. Allo svapo non tradisce, le prime lunghe boccate restituiscono esattamente quello che è, un dolce speziato e biscottato molto cremoso, proprio nello stile Five Pawns, al quale, agli albori dello svapo, ci eravamo abituati un po’ tutti. Certo, a suo tempo era una novità, qualcosa di molto speciale e gourmand, dati gli ingredienti e il packaging, che oramai conosciamo tutti, ma adesso è diventata storia se guardiamo gli scaffali di un qualsiasi vape shop. E’ piacevole, non invadente e non stanca tanto presto, ci ho messo 3 tank da 3ml prima di dire basta.

Nella valutazione finale si becca un 3 su 5, di sicuro non perché non sia buono, tutt’altro! Il problema fondamentale, a mio parere, é che non sia una ricetta facilmente riconoscibile o comunque apprezzabile da tutti, potrebbe anche essere adatto allo svapo all-day, data la “morbidezza” che lo contraddistingue, ma le note di cannella potrebbero stancare, anche se sono molto leggere e di fondo…Dico questo perché ho conosciuto molti vapers amanti della cannella che al sol nominare “liquido alla cannella” o che “contiene una leggera punta di cannella” hanno detto “NO! basta cannella, mi ha disgustato”, siamo lontani comunque da quel senso di “senza infamia e senza lode” al quale, oramai siamo abbastanza abituati…

Pro: Estremamente fedele alla descrizione e molto bilanciato grazie anche alle note alcoliche;

Contro: Niente da segnalare a livello di ricetta e bontà, resta un prodotto molto di nicchia.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Instagram
Email
RSS