Nome e Formato: Pisbakko (Cyberflavours) – aroma concentrato 10 ml –  ricevuto dal produttore

Lotto: 

Nico: 0 mg/ml

Base dichiarata: 50VG/50PG

Data scadenza:

Devices:iStick Pico 75w + Vampire V2 coil 0.75 ohm (N80 0.28 awg) con Fiber N’ Cotton


Il team di TheFlavourist non si ferma mai e quindi oggi è il momento di aggiungere alla lista dei produttori che recensiremo una casa dal sapore tutto nostrano che è presente sul mercato fin dagli albori dello svapo e presenta una lunga line up di aromi che da sempre capeggiano sugli scaffali di ogni negozio o sito del nostro settore. Rullo di tamburi… ecco a voi Cyberflavour. Chi di voi nella sua carriera di vapers non si è mai imbattuto in un loro aroma? Impossibile, visto la vastità di aromi che ci vengono messi a disposizione cercando di ricoprire le esigenze di ognuno di noi, aromi cremosi, aromi tabaccosi aromi fruttati e chi più ne ha più ne metta.

Vogliamo iniziare questo percorso parlando di un loro grande classico un di quei liquidi che suscita la curiosità di molti. E che sicuramente avrete avuto modo di provare anche voi in qualche occasione. Infatti nel loro intento di raggiungere più vapers possibili hanno creato aromi  sintetici e che quindi non contengono estratti che rendono necessario l’utilizzo di atom rigenerabili, rendendoli adatti sia a chi si trova alle prime armi e anche per i più esperti. Si tratta del Pisbakko di Cyberflavour che viene descritto così dal produttore:

Un mix tra frutta, creme e tabacco, legati sapientemente in modo da creare una sensazione unica.

A mix of fruit, creams and tobacco, skilfully linked to create a unique sensation.

Quello che ci viene trasmesso dalla descrizione è sicuramente una definizione più specifica del nome già molto esaustivo infatti leggendo il semplicemente l’etichetta ci saremo già aspettati un aroma che combinava il pistacchio al tabacco, la descrizione ci aiuta ad entrare nel merito di questa combinazione aromatica ed infatti al suo interno ritroveremo un mix di frutta, inteso come pistacchio, crema e tabacco che andranno a legarsi tra di loro restituendo qualcosa di nuovo.

Non mi soffermerò molto sulla descrizione della boccetta che è nel classico stile aroma, quindi una boccetta da 10ml di aroma concentrato avvolta in un etichetta che riporta in maniera stilizzata gli elementi che ritroveremo al suo interno infatti su di essa è riportato un pistacchio un mucchietto di tabacco e di lato un bicchiere di latte. Tutto molto semplice simpatico e chiaro. Inoltre ricordiamo che l’aroma dovrà essere diluito come da indicazione sull’etichetta in questo caso il 8-10%.

PROVA OLFATTIVA

Inizio la prova olfattiva provando a ricercare “a naso” tutti gli ingredienti che ci sono stati descritti in precedenza.

E subito fin dal primo approccio mi trovo in difficoltà in questa operazione per un semplice motivo la parte predominante più intensa è sicuramente quella cremosa, infatti tutto viene avvolto da questo profumo dolce e invitante che restituisce la sensazione di un liquido particolarmente cremoso e ricco. La profumazione cremosa è particolarmente zuccherata ed emerge in modo piacevole ma ci fa comunque capire che si tratta di elementi sintetici. Continuando il test finalmente si riesce a scorgere un leggero e delicato profumo di pistacchio che però viene preso sottobraccio da questa crema andandosi a fondere con essa perdendo le sue uniche caratteristiche.

Rimane praticamente impossibile scorgere alcun richiamo al tabacco che sicuramente si troverà in fondo alla composizione aromatica e questo lascia presagire che sia stato utilizzato solo per favorire un bilanciamento complessivo del liquido smorzando i toni dolci di un’ottima crema.

PROVA DI SVAPO

Dopo la prima boccata non possiamo rimanere indifferenti Pisbakko è esattamente quello che ci aspettavamo un liquido piacevole ed adatto a tutti che ha come punto di forza la sua dolce cremosità.

Cercando di entrare più nel merito del liquido in primo piano ritroviamo una corposa rotondità aromatica che vira su  sapori classici di una crema dolce e ben zuccherata che si concede alla boccata nella prima fase rivelandosi ricca e piena a livello aromatico, e continuando si va a mescolare con maestria a delicatissimi sentori di pistacchio, non aspettatevi certo di ricevere le stesse sensazioni uniche e pregiate di un pistacchio di Bronte, ma sicuramente le molecole utilizzate non sfigurano e nota di merito non virano su gusti di mandorla come spesso accade quando si affronta questo tipo di ricetta.

Solo nella parte finale della boccata riusciamo a percepire qualche sferzata di tabacco, ma che comunque rimane nell’ombra andando a bilanciare la ricetta con qualche nota leggermente pungente ma comunque ben inserita in tutto il contesto aromatico.

Il risultato nel complesso è molto semplice e comunque riuscito la base cremosa regge la composizione aromatica rendendo la boccata cremosa e golosa, trasferendo al nostro palato sensazioni zuccherine e leggermente burrose, solo in seconda battuta intervengono gli altri ingredienti rilasciando in maniera delicata i loro gusti, il pistacchio sicuramente in maniera più decisa rispetto al tabacco che rimane molto indietro tenendo a bada i valori aromatici nel complesso.

I ragazzi di Cyberflavour riescono nel loro intento di creare qualcosa di adatto a tutti i tipi di palato, un buon liquido dal carattere sintetico che sicuramente verrà apprezzato per le sue note dolci e cremose e meno per quelle tabaccose o che derivano dal pistacchio, sicuramente adatto per i nuovi vapers ma anche per chi vuole spezzare la solita routine.

Pro: Dolce e gustosa crema per tutto il giorno e per tutti i vapers.

Contro: Tabacco poco presente.

follow us:
Facebook
Facebook
Instagram
Email
RSS