Nome e Formato:  Reggae linea V by Black Note (Vaporificio & Black Note) – Aroma concentrato 20 ml – ricevuto dal produttore

Lotto:

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata: 50 PG / 50 VG

Data scadenza: 03-2020

Devices: Tesla stealth 40w + Vampire V2 1.00 omh (Kantal A1 28AWG) + Cotton bacon V2


L’intreccio tra musica a mondo della sigaretta elettronica è stato da sempre molto utilizzato. In questo periodo sempre più produttori si lasciano trasportare della musica per aggiungere quel tocco di originalità alle loro creazioni, uno degli esempi sicuramente più importanti lo possiamo ritrovare dai ragazzi di Black Note, produttore americano, che si lega a stretto contatto con l’ormai conosciutissimo produttore italiano Vaporificio, il loro riuscito “duetto” ci permette, oggi, di apprezzare un altro liquido della linea V by Blacknote. Basta solo scoprire il nome che la nostra mente viene  proiettata direttamente in Giamaica, terra che ha portato in auge il Reggae, genere musicale importato in tutto il mondo dal grande Bob Marley, che con il suo “sound” è riuscito a conquistare un vastissimo pubblico e che speriamo sia di buon auspicio per la completa riuscita di questo liquido omonimo.Sicuramente a molti di noi capita spesso di ritagliarsi un momento di relax nel quale mettiamo la nostra traccia preferita e ci lasciamo andare facendo correre la mente senza freni, e se a tutto questo aggiungessimo la nostra sigaretta elettronica ed un ottimo liquido?

Il packaging della boccetta in cui si presenta l’eliquid è molto carino e accattivante, lineare ma ben riuscito. Una boccetta dotata di contagocce con al suo interno 20 ml di aroma a cui andranno aggiunti i classici 10ml di base con o senza nicotina. Questa volta il colore caratteristico dell’etichetta è il verde, non acceso, ma deciso. Il risultato dopo la miscelazione e dopo qualche giorno di attesa, è un liquido dai toni chiari e delicati. Immaginiamo, che come tutta la linea, la tendenza sia quella di essere davvero delicata con le coil e questo è il più chiaro degli aromi che abbiamo ricevuto. Oltre al nome: Reggea, troviamo un’altra descrizione, Menthol blend. Ormai tendenza di mercato quella di miscelare i tabacchi estratti con la menta ci chiediamo se i produttori saranno riusciti ad innalzare il livello aromatico del tabacco con questa aggiunta che è sicuramente azzardata, in quanto la menta in un eliquid ha come aspetto negativo quello di essere  da amore od odio.

Questa la descrizione che ci viene fornita dai produttori:

Profilo di gusto: Mentolato e Frizzante. Il reggae ha inizio con una base brillante di tabacco Virginia, coltivato nelle pianure francesi. La miscela viene poi arricchita con una sovrapposizione di menta naturale, estratta da menta fresca e foglie di menta verde, per un tonificante gusto fresco al mentolo.

Flavor Profile: Minty and Crisp. Reggae starts with a bright base of blended flue-cured bright Virginia tobacco grown in the French plains. The blend is then enhanced with an overlay of natural mint, extracted from fresh peppermint and spearmint leaves, for an invigorating fresh menthol taste.

La descrizione è davvero precisa e dettagliata, anche se tende a non lasciarci quel pizzico di mistero che ogni tanto non guasta mai, ci troviamo davanti ad una base di tabacco Virginia, ovviamente macerato in maniera naturale e senza aggiunta di additivi chimici, come da sempre ci assicurano i ragazzi del Vaporificio e un aroma di menta non chimica ma bensì estratta direttamente dalla foglia che non vediamo l’ora di provare insieme a voi.

Arriviamo così alla prova olfattiva, stappiamo la boccetta e siamo pronti per venir coccolati dall’inebriante profumo di menta appena raccolta dall’orto del nonno, un profumo davvero reale, denso e perfettamente riconoscibile in ogni sua nota, la parte fresca in contrapposizione con le note frizzanti e giocose della foglia di menta si sprigionano nella stanza in una carica aromatica vivace che fa da padrone in questo test olfattivo. Quasi storditi dall’inebriante aromatizzazione mentolata andiamo alla ricerca delle note più nascoste dello spartito musicale, il tabacco virginia fa solo da sottofondo e da base su cui l’intera composizione è stata concepita, le note leggermente fogliose e vegetali si riesco con un pò di impegno a scovare e non possiamo far altro che apprezzarle perchè mescolandosi con la menta riescono ad alleggerire la struttura nel suo insieme.

Abbiamo già un idea di cosa aspettarci dalla prova di vaporizzazione, difficilmente dopo un test olfattivo, così potremmo essere tratti in inganno, ma i liquidi si svapano e quindi caricato il nostro tank siamo pronti per le nostre nuvole di vapore. Le prime note che incontriamo sono quelle mentolate, con ritmo davvero serrato si presentano alle nostre papille riempiendole di gusto e di freschezza, una menta vera. La sensazione non è quella data dai liquidi sintetici non si tratta ne di mentolo ne di ice, ma qui sembra quasi di masticare una fogliolina appena presa dalla pianta in cui note frizzanti e fresche non eccedono ma conferiscono un gusto unico che ci abbraccia delicatamente. Certo nel vapore è sicuramente l’elemento centrale ma si fa lascia apprezzare non azzerando il nostro gusto non ostante la carica molto concentrata. Dopo un inizio da capogiro, con la solita delicatezza, una della caratteristiche più distinguibili di questo tabacco, ritroviamo nelle note più basse, quelle che in una canzone fanno da base, ma che non vanno mai trascurate,  il nostro tabacco Virginia che svolge il suo ruolo in maniera impeccabile cercando di nascondere il virtuosismo, a volte, eccessivo della menta, bilanciando con la sua delicata sensazione vegetale e leggermente dolce tutta la svapata. Il tabacco sicuramente è messo in secondo piano ma non possiamo dire che passa inosservato, a sprazzi riesce anche ad oscurare la prima voce lasciandoci quella delicata dolcezza sul palato che rende l’interpretazione generale davvero accattivante e piacevole.

Sicuramente nelle intenzioni dei produttori ritroviamo un idea di fondo, che per noi è quella di accontentare ogni tipo di palato, infatti il liquido è delicatamente incisivo e rimane impresso non solo per le sue e ma per la sue note mentolate ma anche per la  delicatezza di tabacco che si fa apprezzare nei momenti di relax senza andare ad impegnare troppo le nostre papille che in maniera rilassante e delicata scoprono nuovi sapori lasciando una ricca nota fresca, dolce ideale per riprenderci dopo sessioni forse eccessive dei tabacchi più crudi.

La prova anche per questo prodotto è stata portata avanti per diversi ml, la durata delle coil è stata in linea con gli altri aromi della linea dai toni leggermente chiari, ma il primo decadimento di aroma lo abbiamo percepito intorno ai 8 ml che ha reso necessario eseguire una nuova rigenerazione. Sicuramente la menta tende a sporcare maggiormente non ostante i colori chiari del liquido.

Diluizione consigliata: 10%

Pro: Una menta unica, reale e viva.

Contro: Menta , Amore ed odio, voi da che parte state?

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Instagram
Email
RSS