Dinner-Lady-logo

Recensione Liquido Pronto: Sweet11 – linea 1111 (Dinner Lady) 10 ml – ricevuto dal produttore

Base dichiarata: 50 PG / 50 VG

Lotto: A05205

Nico: 3 mg/ml

Data scadenza: 07/2018

Devices: iStick TC60w + NarDa RDA single coil 0.85 ohm (Kanthal A1 24 awg 0.60 mm) con Cotton Bacon V 2.0.


L’azienda inglese Dinner Lady ha il suo core business nel cosiddetto genere “pastry” che sappiamo essere in assoluto la tipologia di liquidi con il maggior appeal a livello mondiale. Dinner Lady però ha voluto pensare anche ai vapers più tradizionali, quelli che nonostante le mode e gli indirizzi del mercato, restano fedeli a certi gusti e sapori “analogici”. Per soddisfare questa esigenza, il produttore di Blackburn ha creato una linea di tabaccosi.

La linea tabaccosa di Dinner Lady si chiama 1111 o meglio 11:11 virtualmente l’ora della sera indicata dal vecchio orologio del nonno, seduto all’interno del suo vecchio studio tutto rivestito in legno, intento a sorseggiare un buon vecchio cognac; il maggiordomo fa capolino nella stanza portando su un vassoio d’argento quattro opzioni tabaccose: Sweet11, Felon11, Heaven11 e After11. Quale sceglierà il nonno?

Prima di iniziare vi ricordo che, se volete essere sempre aggiornati in tempo reale sulle nostre anteprime e ultime recensioni, dovete andare su www.facebook.com/theflavourist e cliccare sul “mi piace” indicato dalle frecce gialle nell’immagine qui sotto.

flavourist_MIPIACE

La linea 1111 di Dinner Lady dicevamo si compone di quattro e-juice: Sweet11, Felon11, Heaven11 e After11.

Oggi recensiamo per il nutrito pubblico di The Flavourist, Sweet11:

The rich satisfying taste of cherry tobacco pipe. Even non-tobacco vapers really enjoy this delectable taste.

Il gusto ricco e soddisfacente di un tabacco da pipa alla ciliegia. Anche i vapers non amanti dei liquidi tabaccosi apprezzeranno realmente questo gusto così delizioso.

Le note cherry spiccano inconfondibili dalla boccetta sin dalla prima annusata. Piacevolmente profumate, dolci e gustose ricordano molto la tipica aromatizzazione alla ciliegia utilizzata largamente nel campo dell’ industria alimentare. Nelle retrovie un leggero sottofondo secco fa capolino timidamente, rendendo il tutto piuttosto invitante.

Per la prova di svapo ho preparato il mio NarDa RDA con una resistenza alta per affrontare la degustazione di Sweet11  a bassi wattaggi e con tiri di guancia poco ariosi. Ebbene si, come ampiamente prevedibile, lo svapo MTL (mouth to lung) è tornato prepotentemente alla ribalta. Noi non l’abbiamo mai abbandonato, specie per testare determinate tipologie di liquidi.

Sweet11 è un tabaccoso che rientra nella categoria dei tabaccosi “classici”, realizzati cioè senza l’utilizzo di estratti di puro tabacco. Premessa doverosa che non andrà ad inficiare il nostro giudizio sulla creazione di Dinner Lady.

Le note di testa mostrano una dominante tabaccosa piuttosto secca, arricchita da sfumature agrumate a tratti speziate; una struttura aromatica imprevedibilmente tutt’altro che semplice, anzi direi piuttosto complessa e intrigante. Non posso non notare le assonanze con un aroma tabaccoso di un notissimo produttore americano che solo qualche anno fa, quando il campo dei tabaccosi non era stato ancora investito dagli estratti di puro tabacco, era considerato tra i migliori tabaccosi in commercio.

Authentic Smok TFV8 Cloud Beast Sub Ohm Tank

La boccata è corposa e nelle note centrali si arricchisce di morbide nuances a base di ciliegia. Una ciliegia ammiccante, quasi liquorosa, per certi versi ricorda a pensarci bene uno vero e proprio Cherry. Sweet11 non è un tabaccoso dall’ impatto immediato, lo si scopre poco per volta degustandolo. Il suo bouquet emerge e si fa notare in tutta la sua pienezza lentamente, ci si accorge boccata dopo boccata quanto sia articolato e ben congeniato.

L’alternanza tra la dolcezza lievemente acidula della ciliegia con la base secca e agrumata del tabacco biondo (simulazione di un blend a base di Virginia e Burley), genera un sapore coinvolgente. Non è banale questo Sweet11 e ci regala una svapata decisa ma mai invadente.

In espirazione la rotondità del gusto cherry fiorisce definitivamente, spuntando dal suo prato tabaccoso del quale si percepisce ancora un leggero profumo agrumato e vagamente legnoso. Una combinazione aromatica di indubbia qualità.

Ma per un vaper abituato a svapare tabaccosi estratti resta un dubbio…

Quanto un tabaccoso sintetico può evocare una fumata da pipa ricca e aromatica?

In base alla nostra esperienza, la risposta è relativamente poco; se già in partenza la materia prima (l’estratto di tabacco) viene meno, è difficile ottenere fedeltà e percezioni (in questo caso da pipa) realistiche.

Nel caso di Sweet11 la percezione di una “fumata” di cherry cavendish da pipa è sicuramente molto più alta e credibile della media di altri tabaccosi “classici”.

Il nonno di Dinner Lady ne resterà soddisfatto.

Pro: Un tabaccoso “sintetico” da pipa aromatico e ben strutturato.

Contro: Come sempre accade nei tabaccosi “sintetici” manca il sapore del vero tabacco.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
EMAIL
RSS