Nome: Aegis Max kit (Geekvape) – Mod+tank Kit – ricevuto da Heavengifts

Tipo: Mod elettronica + Atomizzatore a testine

Colori: Red Phoenix, White Storm, Black Space, Black Tungsten, Grey Pearl

Prezzo: ~ € 65


La numerosissima famiglia Aegis di Geekvape cresce ancora: è arrivato il kit Aegis Max!

Dal 2015 Geekvape è una delle realtà produttive del vaping del distretto di Shenzen più conosciute e apprezzate in assoluto. L’azienda cinese, sebbene si sia cimentata nella produzione dei più disparati dispositivi, siano essi mod o atomizzatori, ha acquisito fama e un’indiscussa leadership mondiale come produttore di sub-ohm device. Nell’ultimo triennio le fortune di Geekvape sono ulteriormente accresciute grazie al successo ottenuto con la mod Aegis, che ha dato inizio a una vera e propria stirpe di prodotti targati con questo nome: non vorrei sbagliarmi ma credo che la famiglia Aegis al momento conti circa una decina di prodotti, se non di più! Perdonatemi ma ho perso il conto…

Oggi mi occupo dell’ultimo nato di questa grande famiglia, l’Aegis Max Kit che comprende la mod Aegis Max abbinata al tank Zeus, altro prodotto di successo dell’azienda cinese.

Iniziamo a osservare il kit partendo come di consueto dal contenuto della confezione.

IN THE BOX

1 x Aegis Max mod
1 x Geekvape Zeus Sub Ohm Tank
1 x Bustina di Spare parts
1 x Adattatore batterie 18650
1 x Z1 Mesh coil 0,4 ohm
1 x Z2 Mesh coil 0,2 ohm
1 x Tondino per coil
1 x Vetro tank di ricambio
1 x Cavo USB

DESIGN AND BUILD QUALITY

La Aegis Max ha a tutti gli effetti l’aspetto unico e inconfondibile di una mod Aegis. La mod ha uno scheletro in materiale gommato, una cornice metallica e il dorso centrale in pelle. Il suo look è moderno, aggressivo, appariscente e ormai si può dire iconico; può piacere o no, ma un vaper con un po’ di esperienza di svapo non farà nessuna fatica a riconoscerne una. Se si prende come riferimento la capostipite di questa numerosa famiglia, la Aegis 100W, si può notare come la nuova Aegis Max è leggermente più alta e meno larga e risulta pertanto più slanciata. La qualità costruttiva è sicuramente più che buona, specie se si considera che, tutte le mod Aegis si vantano (cosa peraltro ampiamente dimostrata da diversi test visibili sul web) di essere totalmente resistenti agli urti, resistenti all’acqua e anche alla polvere (grado di protezione IP67).

Devo ammettere però che osservando più da vicino la Aegix Max e la sua sorella maggiore, ho notato nella Aegis Max una minor cura nel dettaglio e i materiali mi sono sembrati di qualità leggermente inferiore alla Aegis 100W, forse anche per rendere la mod stessa un pochino più leggera.

Decisamente buona è la fattura del tank Zeus abbinato alla mod, sul quale non mi soffermo non essendo la vera novità di questo kit e del quale si è già parlato in rete in lungo e in largo. In breve sintetizzo dicendo che le qualità costruttive del tank Zeus sono più che note al vasto popolo dei vaper amanti del sub-ohm vaping e non sfigurano al cospetto della box alla quale è stato abbinato.

ERGONIMCS & PORTABILITY

La Aegis Max mod misura 92,8 mm x 44,3 x 33 mm e ha un peso a vuoto di 142 grammi (199 grammi con batteria 21700, 193 grammi circa con batteria 18650).

Per quanto riguarda l’atomizzatore Zeus, siamo dinanzi a un oggetto di 70 grammi scarsi di peso con un’altezza di 51,4 mm per un diametro di 26 mm e una capacità di 2 ml nella versione TPD, 3 ml nella versione standard e infine di 5 ml con vetro bubble. Tirando le opportune somme, se ne deduce che nella configurazione più light questo kit ha un peso di circa 260 grammi, mentre nella configurazione più generosa (con batteria 21700 e capienza di 5 ml) si superano di poco i 270 grammi. In definitiva è un kit che, per quanto goda di un’eccellente ergonomia, non può di certo vantarsi d’essere tra i più comodi da portarsi a passeggio anche perchè in effetti ci sono sul mercato kit dotati di una maggiore portabilità.

FUNCTIONS & PERFORMANCES

Come anticipato nel capitolo precedente, la Aegis Max è una mod elettronica a singola batteria 21700 (è possibile, servendosi dell’adattatore presente nella confezione, utilizzare anche una batteria 18650). Sebbene sia sempre preferibile ricaricare le batterie esterne con un caricatore da tavolo, sulla mod lateralmente è stata inserita una porta di ricarica USB, purtroppo non una type-C e con una ricarica di soli 1,5 A.

Il circuito proprietario che gestisce il funzionamento della mod è dotato di un parco funzioni piuttosto numeroso, con uno display di 10,5″ per visualizzare le diverse impostazioni della mod.

La box può funzionare in diverse modalità, per la precisione: Power mode, TC mode (materiali Ni, SS, Ti), TCR mode (Temperature Coefficient of Resistance), VPC (curva manuale di svapata) e bypass. Delle numerose altre funzioni presenti su questo dispositivo, oltre alle consuete classiche funzioni di protezioni, mi sembra doveroso citare:

  • Accensione/spegnimento: 5 click ravvicinati;
  • Regolazione potenza: pulsanti “+” e “-“;
  • Blocco pulsanti “+” e “-“: premere per 2 secondi gli stessi pulsanti simultaneamente;
  • Stealth Mode (svapo senza vapore): premere per 1 secondo simultaneamente i tasti “fire”, “+” e “-“;
  • Luminosità schermo: premere tasto “fire” e tasto “+” oppure “tasto “-“;
  • Accesso impostazioni: 3 click in rapida sequenza pulsante “fire”;
  • Uscita impostazioni: tenere premuto per 5 secondi il pulsante “fire”;
  • Azzeramento conteggio puff: accedere alle impostazioni e tenere premuto il pulsante “fire” fino a che il contatore dei puff non lampeggia, quindi agire sui pulsanti “+/-“;
  • Reset Mod: spegnere il device, tenere premuti il pulsanti “+” e “-” e quando il display mostra le informazioni sul modello, continua a tener premuti i pulsanti “+” e “-” premendo però anche il pulsante “fire”.

In merito alle specifiche del tank Zeus, dopo aver già detto che si tratta di un atom da 26 mm per una capacità che varia dai 2 ml della versione TPD ai 5 ml con vetro bubble, ricordo che si tratta di un atom in acciaio top refill (il top cap, dotato di attacco a baionetta, si rimuove ruotandolo in senso antiorario per 1/4 di giro) e di un top airflow (doppia asola completamente parzializzabile della misura di circa 13 mm x 2,6 mm).

EASE OF USE

Trattandosi di un Kit destinato a un’utenza medio avanzata, l’Aegis Max, come abbiamo appena visto è un sistema munito di numerose funzioni e la sua semplicità di utilizzo è piuttosto variabile. Nel suo utilizzo più elementare, sarà sufficiente accendere la box e regolare la potenza di svapata in power mode.

Ma Aegis Max è in grado, proprio per le su numerose funzioni, d’essere un dispositivo complesso e al tempo stesso molto divertente. Nessun particolare impegno viene richiesto per la gestione del tank Zeus, la cui sostituzione della testina si effettua svitando la base dell’atomizzatore ed estraendo la testina usurata con il tool messo a disposizione dal produttore.

ATOMIZER AND FLAVOR

Ma come si comporta alla prova dei fatti, o meglio alla prova vapore lo Zeus tank con le due testine mesh fornite a corredo?

Test con Z1 Mesh coil 0,4 ohm

La Z1 Mesh coil 0,4 ohm è una coil in Kanthal A1 costruita per un range di svapata compreso tra i 60 e i 70 watt. Sebbene sia possibile gestire a proprio piacimento l’ariosità del tank, la coil è pensata per una svapata polmonare di media intensità e per liquidi anche piuttosto densi; questa testina si esprime al meglio proprio nel range dichiarato dal produttore, restituendo un’aroma pieno, deciso e molto rotondo, con una notevole produzione di vapore.

Il campo d’azione di questa Z1 Mesh coil sono i liquidi cremosi e i fruttati con un’importante componente zuccherina. Le prestazioni sono buone anche se si imposta una svapata intorno ai 50W, ma subito sotto questa soglia, si nota come la coil cominci a funzionare a regimi troppo bassi e fatica a esprimersi al meglio. Se le performace aromatiche sono più che buone, lo stesso non si può dire in merito alle prestazioni in termini di durata nel tempo in quanto, ho notato un rapido decadimento di questa testina già dopo 5-6 giorni di medio utilizzo.

Test con Z2 Mesh coil 0,2 ohm

La Z2 Mesh coil 0,2 ohm è una coil sempre in Kanthal A1 costruita per un range di svapata compreso tra i 70 e gli 80 watt. Questa coil si esprima molto bene con le due asole dell’aria completamente aperte e, esattamente come la coil da 0,4 ohm, trova il suo impiego ideale con liquidi dall’importante carica aromatica, sia cremosi che fruttati, meglio se coadiuvati da una base dolce, che viene ancor più enfatizzata dalla Z2 coil e da questo tipo di svapata. Aromaticamente parlando questa coil a mio parere è superiore alla precedente anche se purtroppo, proprio come la precedente e forse anche in modo più accentuato, la coil tende a un rapida caduta delle sue prestazioni, anche solo dopo alcuni giorni.

Questa in definitiva è l’unica, ma non trascurabile, nota dolente relativa a questo kit, alla quale Geekvape dovrebbe porre rimedio quanto prima, perchè ritengo che una testina da svapo polmonare, sebbene più soggetta a un più precoce deterioramento, dovrebbe garantire almeno 10-15 giorni di prestazioni medio-alte.

TO CONCLUDE

Il Kit Aegis Max è un ottimo acquisto per tutti gli amanti del DL Vape senza l’impegno di un device rigenerabile e a un prezzo nella media di mercato. L’aroma con il Zeus tank e le testine Z1 e Z2 Mesh coil è garantito, anche se bisogna esser preparati a continue sostituzioni delle stesse, per una loro insita ed eccessiva scarsa longevità. A meno che Geekvape non intervenga presto…

Consigliato a: Skilled e hardcore vapers.

THE FLAVOURIST RESPONSE
  • 9.5/10
    In the box - 9.5/10
  • 9.5/10
    Design & Build Quality - 9.5/10
  • 7.5/10
    Ergonomics & Portability - 7.5/10
  • 9/10
    Functions & Performances - 9/10
  • 8/10
    Ease of use - 8/10
  • 8/10
    Atom & Flavor - 8/10
8.6/10


follow us:
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS