2015-06-09 15.40.16-1

Recensione Liquido Pronto: Element – Banana Nut 20ml
Base dichiarata: n.d.
Lotto: #51829
Nico: 12mg/ml (1,2%)
Data scadenza: 07 febbraio 2016


Devices: IPV mini 2 + Tobh Atty dualcoil 0,34 ohm (Kantal D 0,40mm) con cotone organico giapponese.

Info dettagliate sul marchio le potete reperie su http://www.elementeliquids.com/ . Mi limiterò a dirvi che si tratta di un marchio americano (sud della Florida), che tratta nicotina estratta direttamente dal tabacco (nulla di estratto dalle melanzane) e che i loro liquidi sono privi di diacetile. Cosa che trovo particolarmente interessante e degna di nota.

Il marchio è geniale e l’etichetta (vedi immagine) trova ispirazione nella “tavola degli elementi”. Element appunto. L’aspetto pulito e minimale, che apprezzo, sintetizza un concetto forse più aderente al mondo degli aromi, ma paradossalmente questo spicca nel frastuono di un settore, sin troppo ricco di immagini forti, presuntuose, depistanti, che spesso poi incorniciano solo enormi delusioni. Il marchio ha anche una linea di prodotti, a basso contenuto di nico, la cui base è dedicata agli appassionati del Cloud Chasing (nuvoloni a bestia) che chiamano Dripper Series e la Holy Grail, ovvero liquidi (parecchi) contenenti cannabinoidi .

La bottiglia in vetro da 20ml non è trasparente, non è ambrata, ma bluastra . E’ dotata di un ottimo contagocce a becco e tappo di sicurezza con indicazioni di apertura e chiusura in inglese. L’etichettatura, oltre a contenere prescrizioni sulla sicurezza e tutti i dati necessari ad identificare il lotto di produzione, riporta sulla sua superficie il simbolo tattile di pericolo per non vedenti.

Annusando con attenzione si apprezza un profumo di banana molto intenso, lievemente alcolico, ma pulito. Un accenno di crema. Un profumo molto intenso e penetrante, ma decisamente fresco e pulito. Temevo peggio.

Ho giocato scalando W su W, sino a toccare i 70W disponibili per testare la tenuta dell’aroma, ma il compromesso più saggio sarà tenersi tra i 18W e i 24W. Ricordo che monto una dualcoil 0,34 ohm e drippo su Tobh Atty. Uno svapo su device meccanico richiederebbe una coil dal valore più alto per non deturpare l’aroma, in questo caso. Questo renderebbe lo svapo noioso e poco duraturo (su meccanico). Sarebbe impossibile avere un giusto spunto per il tempo necessario ad una degustazione soddisfacente.

Allo svapo ragazzi… stupore! Alcuni lo paragonerebbero ad un banana walnut bread (un dolce), ma è straordinario. Loro stessi ne fanno accenno nella descrizione del liquido. In realtà il paragone non è molto calzante. E’ banana terribilmente matura, dal gusto fresco (nonostante la temperatura dell’atom) incorporata in una crema al caramello leggerissima. Il tutto è molto delicato nella parte cremosa. Un fondo di caramello e noci molto sfumato si percepisce ancor prima che il gusto della crema di banana decida di allentare la presa sulle vostre papille gustative.

Non è una custard. Non è pesante. Non è burrosa. E’ profumata. Dolce. Fresca e il gusto di banana ha una credibilità disarmante. Una banana al giusto stadio di maturazione appena schiacciata e zuccherata. Durante i primi tiri, si rimane davvero disorientati. Non è la solita porcata.

Con una rapida sessione di tre tiri, ci si ritrova le labbra addolcite da questo sapore incredibile. La noce e quel leggero caramello sono saggiamente solo un leggero accompagnamento. E’ questa banana mai svapata prima ad essere la protagonista assoluta. Il liquido è incredibilmente vaporoso. Un vapore bello denso e con un profumo veramente elegante e fresco.
L’avvicinarsi della secca della coil è annunciata da un tiro in cui la noce è insolitamente più percepibile della banana. Refill dopo refill, questo si ripete.

Per nulla stancante, anzi, possessivo. Ci si preoccupa di finirlo e pur essendo un liquido dolce, porta una grande soddisfazione. Ricordo però che questo campione ha un grado di nicotina di 12mg e la mia impressione può facilmente essere condizionata anche da questo. Guardando il loro shop noto che è disponibile in gradazioni da 6-12-18mg. 6mg sarebbe stata una scelta più saggia.

Al momento non ho intenzione di svaparlo in atom rdta. L’umidità, la gestione dell’ariosità del tiro, che mi permette il dripping sposa alla perfezione con questo liquido, a mio modo di vedere, di fascia veramente alta. Non so quando avrò modo di provare altri liquidi della Element, ma devo dire che questi signori dimostrano di saperci fare senza presunzioni. Me lo dimostrano tiro dopo tiro, con un frutto, la banana, che adoro e che non mi ha mai pienamente convinto allo svapo. Ne che si trattasse di aromi, ne che si trattasse di pronti, ne che si trattasse di miei pastrocchi.

Lo trovo perfetto per la stagione estiva in particolar modo. Quando iniziamo a renderci conto di aver difficoltà con note burrose o custardose e abbiamo voglia di qualcosa di naturale e di dolce, che non sia un banale fruttato. Un ristoro per la mente. Ho due bocce e quanto mi resta di questa prima boccia cercherò di centellinarlo. L’alta dovrò nasconderla, per evitare di svaparmela tutta, mentre cercherò di comprendere come addolcire e riprodurre questo maledetto aroma di vera banana matura. Gli ingredienti non mi mancano.

Vedo che il costo di una boccia da 20ml è di 6,99 GBP ovvero 9,55 euro. Non consiglio mai liquidi pronti, ma se vi capita a tiro, se cercate una banana walnut bread superiore, potrebbe valerne la pena. Questo liquido dimostra che non è impossibile creare qualcosa di eccellente con note semplici che non appesantiscano troppo e liberi da diacetile.

In questa interpretazione del classico banana walnut bread, la banana non è nell’impasto. E’ copiosa e spalmata su una sottile fetta di dolce alle noci. E’ stato appena preparato. E’ casaligo. E’ fresco. Null’atro credo possa meglio descrivere questo liquido. Tra i migliori, da me, mai svapati.

ico 5

Pro: Elegante. Aroma qualitativamente alto. Percezione aromatica pulita e naturale.

Contro: Troppo buono.

badge-winner-2015-01

follow us: