VaporCave_logo

Recensione Aroma: Black Sugar (Vapor Cave) 10 ml
Lotto: n.d.
Data scadenza: n.d.

Base utilizzata: 48/48/4 (PG/VG/H2O)
Nico: 2,5 mg/ml (0,25%)

Devices: VPmodbox (box meccanica bottom feeder) + Cyclone atomizer single coil 0,75 ohm (Kantal A1 0,28mm) con cotone organico giapponese.

Come sempre fatto per i precedenti articoli sugli aromi prodotti da Vapor cave, riporto di seguito la presentazione del produttore che ci illustra cosa sono e come sono fatti i suoi aromi.

“Vapor cave produce aromi derivati esclusivamente da tabacchi secchi e a foglia intera. La materia prima è naturale e derivante da coltivazioni ecologiche, quindi totalmente priva di residui di anticrittogamici e/o antiparassitari, e da qualsiasi trattamento chimico di sintesi e non contaminata da  trattamenti aromatizzanti o umettanti.

Si tratta di una tipologia di tabacchi non disponibili ne in Italia ne sui mercati ufficiali esteri, in quanto non ancora trattati o lavorati per la distribuzione.”


Per quanto riguarda l’aroma di cui parleremo tra poco, ne riporto inoltre la descrizione ufficiale:

miscela classica in cui il Virginia ed il Latakia sono predominanti, dove si fondono i sentori dolci e la spiccata fumosità, in un mix avvolgente e gustoso.

L’aroma Black Sugar realizzato da Vapor Cave è, a mio modo di vedere, l’aroma ideale per i vapers che decidono di accostarsi per la prima volta al mondo dei tabaccosi estratti, e ve ne racconto subito il perchè…

Solitamente l’alba dello svapo per tutti (o quasi) i futuri vapers, è caratterizzata dalla prova di e-liquid definiti tabaccosi che dovrebbero tener vivo il più possibile il ricordo, le sensazioni ed i sapori (?) del fumo analogico, e che invece in tutto riescono fuorchè in quell’intento. L’approdo ai tabaccosi estratti avviene in un secondo momento, molto più tardi, solo dopo innumerevoli delusioni da tabaccosi sintetici; la scoperta di un tabaccoso “organico” è quasi sempre amore al primo tiro…

Ed è proprio per questa ragione che ritengo il Black Sugar il blend ideale per l’iniziazione ai tabaccosi “organici”; in un solo aroma il vaper si accosterà e farà la conoscenza di due tabacchi profondamente diversi tra loro e agli antipodi nella scala di forza e di carica aromatica dei tabacchi in generale: sto parlando del dolce e amabile Virginia e del rude, fumoso e speziato Latakia.

Le prime boccate di Black Sugar rivelano immediatamente il gusto dolce del tabacco Virginia (sicuramente il tabacco più conosciuto al mondo) e sono proprio queste le boccate che fanno riscoprire il sapore del “tabacco perduto”…

E’ una sensazione gradevolissima, avvolge in morbidezza, cattura, è quasi ammaliante, ma ben presto lascia il posto, un attimo prima dello “sbuffo”, ad una nuova percezione, più forte, più fumosa, un sentore quasi di “posacenere”: è la forza rude del Latakia che si rivela in tutta la sua fumosità e che a mio parere può aiutare il neofita da tabaccoso “organico” a scoprire e provare per la prima volta dopo l’abbandono delle analogiche, una sensazione più sigarettosa.

Mi piace pensare al Black Sugar come ad un aroma formativo, la miglior palestra per chi si avvicina al fascinoso mondo dei tabacchi estratti.

Per questo stesso motivo però, questo aroma può risultare al contrario insoddisfacente per i vaper più esperti, che nel tempo hanno affinato il loro palato, acquisendo ognuno un suo gusto tabaccoso personale; così i puristi del Virginia potrebbero trovare non piacevolissima la nota “cenerosa” del Latakia, esattamente come i fanatici del Latakia potrebbero non gradire le eccessive dolcezze del Virginia.

Black Sugar lo ritengo insomma un aroma nato per soddisfare il palato dei debuttanti nel mondo dei tabaccosi “organici”, ma meno indicato per gli svapatori più esperti che avranno già avuto modo di provare e svapare tabacchi e blend diversi e che, a mio modo di vedere, troveranno in altri aromi Vapor Cave maggiori soddisfazioni e più appagmento (West, Impero, English haze e Khymeia solo per citarne alcuni).

 

 

Diluizione consigliata: 10%

Tempo di maturazione: min 45 gg (come consigliato dal produttore)

ico 3

Pro: gustoso e facile da apprezzare.

Contro: Necessita di lunga maturazione (la maturazione minima non è sufficiente per una giusta degustazione)

follow us: