Nome e Formato:  Booms VCT (TNT Vape) – Aroma concentrato 20 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 15042099

Nico: 1 mg/ml

Base utilizzata: 50 PG / 50 VG

Data scadenza: 04/2022

Devices: Innokin Coolfire Z50 + Zlide 24 mm (coil 1,2 ohm) – Aspire Mulus (BVC coil 0,7 ohm)


Se volete fare una domanda banale a un vaper con un minimo di esperienza, chiedetegli qual’è il tabaccoso aromatizzato più famoso e più prodotto al mondo; sorridendo vi risponderà con nonchalance “tabacco e vaniglia”. Per questo motivo so bene che oggi, anticipandovi di essere in procinto di testare un tabaccoso aromatizzato alla vaniglia, mi immagino già una schiera interminabile di lettori che, in coro all’unisono, sono pronti a far riecheggiare nelle mie orecchie un seccato “ma come un altro ancora?”

Vi capisco se state pensando di interrompere la lettura di questo articolo, ma vi chiedo solo di temporeggiare un attimo. E’ vero, la ricetta tabacco-vaniglia è parecchio inflazionata e più che abusata nel panorama mondiale dello svapo, non c’è dubbio in proposito, ma l’esperimento del Booms VCT no; trattasi al contrario di una prova difficile e rischiosissima, e vi spiego il perchè.

TNT Vape, il produttore di questo aroma, ha deciso di unire in un unico liquido la sua creazione top, il Booms, con la vanilla custard (e badate bene non vanilla cream tobacco) più famosa e a mio giudizio più buona mai assaggiata in quasi dieci anni di svapo: VCT infatti è il nome di un liquido realizzato da uno dei più conosciuti produttori americani e del mondo (leggete qui la nostra recensione).

TNT Vape non nasconde la sua ambizione e sin dal packaging del prodotto, si espone in prima linea a evidenziare in modo inequivocabile l’accostamento tra Booms e VCT; le tonalità cromatiche della confezione stessa ricordano molto chiaramente quelle del VCT americano, lasciando presupporre una chiara somiglianza tra la crema di vaniglia nostrana e quella rinomatissima americana. Riuscirà nell’intento?

Prima di iniziare ricordo che Booms VCT è un’aroma shot da 20 ml commercializzato all’interno di una boccetta in PET da 60 ml. All’aroma andranno aggiunti 30 ml di glicerolo vegetale più una ulteriore base da 10 ml in composizione finale consigliata 50/50.

Il produttore riporta la seguente descrizione ufficiale del prodotto:

La base leggermente speziata della crema e il sapore unico del Booms si fondono nello stesso liquido per ottenere un risultato unico di morbidezza e dolcezza: non un semplice Booms aromatizzato alla vaniglia, ma l’esatto opposto! Una crema con leggere note di Booms, che può appagare anche i palati che solitamente non amano il gusto del tabacco

Inizio con curiosità l’esame di questo aroma, partendo come di consueto da un breve ma spero significativo test olfattivo.

PROVA OLFATTIVA

All’olfatto Booms VCT profuma di vanilla custard e di desiderio e voglia… di assaporarla quanto prima. Rotonda, dolce e penetrante (a tratti anche troppo), la crema di vaniglia copre quasi totalmente le impercettibili punte alcoliche del preparato e soprattutto riesce a nascondere e a offuscare l’altro importante e fondamentale componente di questa ricetta, il tabacco. Il test olfattivo è comunque parecchio intrigante perchè la vaniglia sembra proprio lei, quella made in USA, ed esattamente come nel caso di quel liquido, per quanto si sia dinanzi a profumi d’assoluta bontà, non posso non notare l’incompletezza del mix per via proprio dell’assenza dei timbri aromatici riconducibili all’elemento tabacco.

Per la prova di svapo ho scelto di affidarmi a due configurazioni a testina ideali per questo tipo di svapata: lo Zlide 24 mm di Innokin e la pod kit Aspire Mulus.

PROVA DI SVAPO

Il Booms è subito riconoscibile in svapata durante l’inspirazione, ancorché sia necessario conoscerlo bene per poterne rintracciare i suoi tratti distintivi all’interno di questo mix. La sua inconfondibile base tostata, accompagnata da leggere inserzioni caramellate che si adagiano su un letto cremoso, emerge con buona intensità proprio nelle fasi iniziali della svapata, e mi restituisce quell’amabile e travolgente sensazione “sigarosa” tipica del Booms, la stessa che si può provare passandosi sotto il naso un dolce toscanello alla vaniglia. Avete mai provato?

La componente tabaccosa quasi biscottata del Booms si intreccia ben presto con le corpulente fattezze del VCT, che riempie il palato con quella sua vaniglia così suadente e morbida. A suo tempo nella recensione del VCT americano, l’avevo definita travolgente e sexy e lo confermo, perchè boccata dopo boccata la ritrovo con tutte le sue sfaccettature in questa creazione di TNT Vape.

Le note di cuore dell’aroma di TNT vedono dunque il Booms contaminarsi con una vanilla cream grassa, dolce e dalle ammiccanti finiture speziate. Il romantico abbraccio tra i due elementi del bouquet dona alla svapata una sensazione così avvolgente da non volerne mai fare a meno.

I test effettuati con lo Zlide e con l’Aspire Mulus mi hanno fatto scorgere non poche differenze tra i due sistemi, facendomi preferire e apprezzare Booms VCT molto più con lo Zlide di Innokin, perchè in grado di enfatizzare meglio le movenze tabaccose del Booms, lasciando penetrare la crema di vaniglia solo in un secondo momento. Con il sistema Aspire Mulus invece c’è una più sostanziale fusione tra Booms e VCT e solo durante l’esalazione si riesce a cogliere quella inconfondibile e preziosa punta tostato-nocciolata tipica del Booms.

Esperimento connubio Booms-VCT perfettamente riuscito a patto che… non temiate le rotondità estreme e la dolcezza a tutto tondo.

Diluizione consigliata: 33%

Tempi di maturazione:  pronto subito, consigliati 2-3 gg

Pro: Il tabaccoso sintetico più famoso che ci sia in una ricetta arricchita dall’intramontabile e mirabile VCT

Contro: In quanto tabaccoso dolce, inevitabilmente a lungo andare stanca un pochino

follow us:
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS