Burley Black Line – La Tabaccheria

Burley Black Line – La Tabaccheria

Burley Black Line – Recensione

INTRODUZIONE

La Tabaccheria, l’azienda più importante in Italia nell’ambito della produzione di estratti naturali di tabacco, si è molto dedicata nell’ultimo biennio alla creazione di linee di estratti destinate non solo ai vaper di lungo corso ma anche a tutti coloro che sono alle prime armi con la sigaretta elettronica e che approcciano lo svapo in modalità il più possibile user friendly. Nascono di qui le linee Organic 4pod e Extreme 4pod e i conseguenti e più che meritati riconoscimenti ricevuti dall’azienda romana all’edizione 2020 del Vape Italian Tobacco Award istituito da The Flavourist.

Proprio alla fine dello scorso anno La Tabaccheria ha lanciato una terza linea di tabacchi estratti pensata soprattutto per il consumatore che è abituato ad acquistare liquidi pronti all’uso. La linea Black Line infatti, è costituita da 7 liquidi pronti da 10 ml in diverse gradazioni di nicotina (da 0 a 16 mg/ml). Come è possibile vedere dall’immagine qui sotto gli e-liquid della linea sono: Perique, Burley, Izmir, Latakia, Virginia, Kentucky e Cavendish.

La Tabaccheria Black Line liquidi pronti TPD

La Tabaccheria ci parla così della sua nuova Black line: “Abbiamo chiuso un cerchio e coronato il nostro obiettivo più difficile: supportare il settore con liquidi pronti che rendano più facile l’abbandono delle sigarette tradizionali e che siano veramente adatti ai sistemi entry level, quanto ai sistemi più avanzati. Un obiettivo ricercato sempre con il massimo impegno, sacrificio ed etica commerciale. Dopo anni di ricerca e sviluppo, finalmente il settore avrà un altro grande supporto dalla sua, il prodotto che tutti avrebbero voluto avere a disposizione e reperibile nei negozi al primo approccio con la sigaretta elettronica.

Il vero gusto del tabacco, oltre 50 ml di durata coil, liquido pronto prodotto solo con veri estratti di tabacco e senza aromi artificiali. Il perfetto bilanciamento tra un Organic 4pod ed un Extreme 4pod. La giusta carica, la giusta durata, il giusto gusto. Ora, smettere di fumare, sarà ancora più semplice!”

BURLEY BLACK LINE DESCRIZIONE

The Flavourist, dopo aver iniziato il suo personale viaggio alla scoperta dei sapori di questa nuova linea di liquidi, parlandovi del liquido Latakia Black Line, prosegue oggi con la recensione del Burley Black Line, un tabacco parecchio distante dal Latakia, sia per caratteristiche organolettiche che per sentori aromatici; il Burley è probabilmente il tabacco meno considerato e più sottovalutato nell’ambito del vaping e non solo, da sempre etichettato come semplice tabacco da condimento, utile solo al raggiungimento e al mantenimento dell’equilibro aromatico all’interno di miscele di tabacchi molto complesse e strutturate. Insomma un tappabuchi di scarso interesse. Eppure…

Ecco come il produttore descrive il suo Burley Black line sul sito ufficiale aziendale:

Grazie all’ incontro delle nostre tecniche di purificazione selettiva ed estrema, siamo lieti di presentare una ulteriore evoluzione del nostro estratto di tabacco Burley.
Tutto il gusto del Burley in versione Liquido Pronto 10ml TPD Ready. Durata delle coil oltre i 50 ml. Il prodotto ideale per il fumatore che approccia alla sigaretta elettronica. Il prodotto ideale per chi desidera un liquido che non necessiti di diluizioni dell’ aroma. Il prodotto ideale per chi decide di smettere di fumare definitivamente.

La Tabaccheria Black Line Burley boccetta

PROVA OLFATTIVA

La prova olfattiva, già di per se molto spesso poco utile quando si parla in generale di estratti naturali di tabacco, con le opportune eccezioni riferibili ai tabacchi fire cured e ai cosiddetti dark blend, in questo caso risulta totalmente improduttiva, proprio perchè alle caratteristiche poco aromatiche del tabacco Burley, si aggiunge in questo caso il processo di purificazione selettiva de La Tabaccheria, che rende al naso completamente inodore questo liquido. Inutile cercare sentori che non ci sono, inerpicandosi su stravaganti ipotesi di percezioni di profumi inesistenti: all’olfatto Burley Black Line è un vero e proprio liquido fantasma.

Non mi resta dunque che riporre le mie speranze sulla prova di svapo, dove mi aspetto di trovare un liquido tabaccoso comunque leggero ma in grado di regalare in vaporizzazione significative percezioni aromatiche.

Burley bianco foglie stoccate

PROVA DI SVAPO

Devices: Innokin Sceptre Vogue coil 1,20 ohm + ExVape Expromizer V3 Fire single coil 1,15 ohm (Kanthal A1 28 AWG) con Fiber N’ Cotton.

    Innokin Sceptre Vogue colore Grey   Expromizer V3 Fire by ExVape

Per la recensione del Burley Black Line ho deciso di servirmi della pod mod Innokin Sceptre con coil da 1,2 ohm per tiro di guancia e dell’atomizzatore RTA Expromizer V3 Fire buildato con una coil da 1,15 ohm.

In svapata Burley Black Line rivela finalmente le sue carte, magistralmente nascoste durante il test olfattivo, e si mostra un liquido senza eccessi e molto lineare, pulito ed essenziale. Pur non avendo ancora assaggiato tutti i tabacchi di questa linea, posso dirvi che, per la mia esperienza acquisita in quasi 10 anni di svapo e per la mia attitudine a svapare tabacchi estratti, questo Burley Black Line va messo indubbiamente in prima linea come liquido per iniziare a svapare.

Chi inizia a svapare, a meno che non provenga da una lunga esperienza con sigari e pipa, non conosce il mondo dei tabacchi, e pertanto non è incline ad approcciarsi al fumo elettronico con liquidi troppo aromatici o addirittura molto forti e affumicati. In quest’ottica il Burley de La Tabaccheria è lo starting e-liquid perfetto per la prima esperienza di svapo.

Tbacco Burley foglie essiccate

Burley Black Line è un liquido poco aromatico, con note di tabacco erbose che si adagiano su un sottofondo secco e leggermente legnoso; una svapata non ricca aromaticamente parlando, ma al contrario senza fronzoli, secca e penetrante quanto basta per consegnare sul palato del vaper un’esperienza di svapo piuttosto analogica. Per un utente all’inizio della sua avventura come svapatore, che probabilmente sarà portato soprattutto agli inizi a svapare compulsivamente, cercando non un vero e proprio appagamento aromatico, ma piuttosto una valida e meno dannosa alternativa alla sigaretta tradizionale, questo e-liquid è a mio avviso la scelta ideale.

La linea Black Line è in grado, stando a quanto ci comunica il produttore, di raggiungere i 50 ml di liquido svapato, prima di dover sostituire la testina della propria pod mod o di dover rigenerare il proprio RTA. Non ne ho la certezza assoluta ma scommetterei che il Burley della Black Line possa tranquillamente superare la soglia dei 70 millilitri. Allo stesso modo la sua non complessità aromatica lo rende un instancabile liquido all day, che non andrà mai a tramortire il palato e le papile gustative del vaper, lasciando la bocca sempre priva di retrogusti invadenti e stucchevoli.

Burley Black Line, un liquido pulito fuori (sulle coil) e pulito dentro (sul palato).

BURLEY BLACK LINE CONSIDERAZIONI FINALI

Dopo il travolgente Latakia Black Line, anche l’esperienza di gusto con questo Burley della medesima linea è a mio avviso assolutamente vincente e convincente. Lo spartito e la scena aromatica sono diametralmente opposte a quella del Latakia, ma la valenza di questo liquido è assolutamente ineccepibile se utilizzato come liquido tuttofare e per tutta la giornata, o come vero sostituto della sigaretta tradizionale per chi ha deciso di iniziare a svapare. The Flavourist approved.

Buy Now PNG

The Flavourist voto 4

Pro: Il liquido perfetto per iniziare a svapare

Contro: E’ un tabacco che, per sua natura, regala poche sfumature aromatiche

La Tabaccheria Logo sfondo vintage

Nome e Formato: Burley Black Line (La Tabaccheria) – Liquido pronto 10 ml

Lotto: 2226/0920

Data scadenza: 09/2022

Latakia Black Line – La Tabaccheria

Latakia Black Line – La Tabaccheria

Latakia Black Line – Recensione

INTRODUZIONE

La Tabaccheria, da anni punto di riferimento italiano e internazionale per gli amanti dei tabacchi estratti, ha iniziato nell’autunno 2019 un processo di vera e propria rivoluzione del concetto di fumo elettronico, ambendo a ricoprire un ruolo sempre più importante all’interno di quella fascia di vaper che utilizzano per svapare sistemi non rigenerabili e che rappresentano oltre il 90% della popolazione di utilizzatori di e-cig sia nazionale che mondiale.

In questo senso l’azienda romana ha creato due linee di tabaccosi organici che, grazie ad un procedimento particolare chiamato “purificazione selettiva”, sono in grado di restituire le medesime percezioni aromatiche dei suoi tabacchi estratti, evitando al tempo stesso di compromettere rapidamente la durata di una coil (testina o pod per i device non rigenerabili appunto); ci riferiamo alle linee Organic 4pod e Extreme 4pod e, proprio quest’ultima ha ricevuto l’ambito premio di The Flavourist come miglior linea di tabacchi estratti per pod del 2020.

Ma c’è di più perchè l’azienda gestita e amministrata dalla figura carismatica di Orlando d’Alessandro, abituata a non adagiarsi mai sugli allori, ha pensato a una terza linea di tabacchi estratti ancor più orientata all’utilizzatore medio di e-cig che, non solo si serve di sistemi a testina, ma che è abituato ad acquistare liquidi pronti all’uso. La linea Black Line infatti, alla quale ci riferiamo, a differenza della Organic 4 pod (linea di aromi concentrati da 10 ml) e della Extreme 4 pod (linea di aromi shot da 60 ml) è costituita da 7 gusti differenti di liquidi pronti da 10 ml in diverse gradazioni di nicotina (da 0 a 16 mg/ml).

La Tabaccheria Black Line liquidi pronti TPD

La Tabaccheria presenta così la sua nuova Black line: “Abbiamo chiuso un cerchio e coronato il nostro obiettivo più difficile: supportare il settore con liquidi pronti che rendano più facile l’abbandono delle sigarette tradizionali e che siano veramente adatti ai sistemi entry level, quanto ai sistemi più avanzati. Un obiettivo ricercato sempre con il massimo impegno, sacrificio ed etica commerciale. Dopo anni di ricerca e sviluppo, finalmente il settore avrà un altro grande supporto dalla sua, il prodotto che tutti avrebbero voluto avere a disposizione e reperibile nei negozi al primo approccio con la sigaretta elettronica.

Il vero gusto del tabacco, oltre 50 ml di durata coil, liquido pronto prodotto solo con veri estratti di tabacco e senza aromi artificiali. Il perfetto bilanciamento tra un Organic 4pod ed un Extreme 4pod. La giusta carica, la giusta durata, il giusto gusto. Ora, smettere di fumare, sarà ancora più semplice!”

LATAKIA BLACK LINE DESCRIZIONE

The Flavourist oggi inizia il suo personale viaggio all’interno della Black line de La Tabaccheria, partendo dalla recensione del Latakia Black Line, l’estratto sicuramente dal gusto più strong della linea, quello che probabilmente più di ogni altro è in grado di trasferire al consumatore una reale esperienza di svapo dal carattere analogico.

Ecco come il produttore descrive il suo Latakia Black line sul sito ufficiale aziendale:

Grazie all’ incontro delle nostre tecniche di purificazione, selettiva ed estrema, siamo lieti di presentare una ulteriore evoluzione del nostro estratto di tabacco Latakia. Tutto il gusto del Latakia in versione Liquido Pronto 10ml TPD Ready. Durata delle coil, oltre i 50 ml. Il prodotto ideale per il fumatore che approccia alla sigaretta elettronica. Il prodotto ideale per chi desidera un liquido che non necessiti di diluizioni dell’ aroma. Il prodotto ideale per chi decide di smettere di fumare definitivamente.

La Tabaccheria Black Line Latakia boccetta 10 ml

PROVA OLFATTIVA

E’ inutile nascondersi, Latakia Black Line sin dalle prime annusate rivela tutto il suo temperamento e la sua forza, in pieno stile Latakia by La Tabaccheria. Sono certo che se si annusassero in contemporanea e a occhi chiusi una boccetta di Latakia della linea estratti e una di Latakia Black line, si farebbe molta fatica a distinguere l’una dall’altra. Peccato che non abbia qui una con me una boccetta di Latakia estratto!

Come è mai possibile che un liquido praticamente trasparente sia in grado di regalare un risultato olfattivo così convincente ed esaltante? Al di là della mia, spero comprensibile, incredulità, non posso che certificare il lavoro eccellente svolto nei laboratori La Tabaccheria, un lavoro che ha permesso di giungere a questa formulazione assolutamente impeccabile dal punto di vista olfattivo.

All’olfatto Latakia Black Line è rude, violento, incredibilmente fumoso con spunti incensati non indifferenti. Che si può chiedere di più a un Latakia e soprattutto, cos’altro potrei aggiungere?

Latakia tabacco sacco

PROVA DI SVAPO

Devices: Vaporesso Luxe PM40 GTX coil 1,20 ohm + ExVape Expromizer V3 Fire single coil 1,15 ohm (Kanthal A1 28 AWG) con Fiber N’ Cotton.

    vaporesso luxe pm40 pod mod   Expromizer V3 Fire by ExVape

Per la recensione del Latakia Black Line ho deciso di affidarmi a due device molto differenti tra loro, la Luxe PM40 di Vaporesso e l’Expromizer V3 Fire di ExVape, una delle migliori pod mod a testine in circolazione e un atomizzatore rigenerabile da guancia più che mai valido con tabacchi scuri.

La boccata di questo Latakia è talmente penetrante e prepotente che sin dalla prima boccata non può che suscitare solo due possibili reazioni: odio o amore incondizionato. Gli amanti dei tabacchi leggeri o più in generale di liquidi dai timbri aromatici delicati, di sicuro non lo troveranno adatto alle loro aspettative, ma ciò non toglie che questo sia un liquido di pregiata qualità, più che mai indicato per coloro che cercano di ritrovare nella sigaretta elettronica le esperienze e le percezioni analogiche del fumo tradizionale, e oltre modo perfetto anche per i puristi dei tabacchi organici scuri e del Latakia in particolare.

Latakia foglie essiccate

Latakia Black Line, si presenta con note di testa incredibilmente secche e legnose, degne traghettatrici del vaper all’interno di una serie di percezioni ed esperienze sensoriali da infernodantesco.

“Dinanzi a me non fuor cose create se non etterne, e io etterno duro. Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate…”  Così parla e sentenzia il Latakia a coloro che si accingono a svaparlo…

Così quando il vaper approccerà questo nuovo Latakia firmato La Tabaccheria, si ritroverà avvolto dai tumulti e dalla complessità di un tabacco che non esiterà a mostrare la sua classe cristallina combinata con la sua forza bruta. E si troverà nel cuore della svapata avvolto dalle fiamme di questo inferno “latakioso”, notandolo assumere fascinosi e marcati sentori d’incenso, intrisi di venature speziate e forti sapori di legno affumicato. In coda infine, i timbri legnosi e affumicati persisteranno sul palato con la giusta consistenza e senza mai tramortire del tutto le papille gustative, pronte al contrario a ricevere una nuova boccata. Un’esperienza, un viaggio senza precedenti… e forse senza ritorno…

LATAKIA BLACK LINE CONSIDERAZIONI FINALI

L’esperienza di gusto vissuta con questo primo liquido della nuova linea Black Line de La Tabaccheria, apre a scenari inimmaginabili solo qualche anno fa per il settore della sigaretta elettronica, soprattutto in Italia ma non solo. Dico soprattutto in Italia, perchè è risaputo che nel nostro paese più di ogni altro paese al mondo, il consumo e l’apprezzamento per i liquidi tabaccosi è decisamente elevato e comunque sopra la media mondiale.

La nascita di questa nuova linea, almeno a giudicare da questo primo test, ma sono pronto anche a scommettere sulle future prove, consente a un utente entry level che inizia a svapare, di farlo con un liquido di vero tabacco, che sa di tabacco e che lo riporta senza mezzi termini in fatto di percezioni all’esperienza del fumo analogico. Senza contare la capacità assoluta di questi liquidi di essere veramente coil friendly.

Buy Now PNG

ico 5

Pro: Per smettere di fumare e non solo… Un tabacco Latakia tanto trasparente quanto commovente!

Contro:

La Tabaccheria Logo sfondo vintage

Nome e Formato: Latakia Black Line (La Tabaccheria) – Liquido pronto 10 ml

Lotto: 2256/0920

Data scadenza: 09/2022

Pensiero Stupendo (DKS)

Pensiero Stupendo (DKS)

DKS logo

Nome e Formato: Pensiero Stupendo (DKS) – linea Con garbo – Aroma concentrato 20 ml in glicole propilenico – ricevuto dal produttore

Lotto: D0054

Nico: 3 mg/ml

Base utilizzata: 50 PG / 50 VG

Data scadenza: 10/2021

Devices: Flash e-Vapor 4.5s RTA single coil 1,05 ohm (Kanthal A1 28 AWG) + Innokin Ares 2 RTA 24 mm single coil 0,9 ohm (Khantal A1 27 AWG) con Cotton Bacon Prime.


Oggi torno a parlarvi di un tabacco aromatizzato prodotto da DKS in collaborazione con l’amico Filippo Garbo, creatore e amministratore del canale youtube e gruppo facebook “Svapo e Musica Club”. DKS e Filippo hanno dato vita a una linea di flavored tobacco dal nome semplice ma quanto mai efficace: “Con Garbo”. Così dopo avervi tessuto le lodi di Bitter Fruit, oggi testerò per voi Pensiero Stupendo, il secondo dei quattro estratti di tabacco di cui si compone l’intera linea, tutti con un comune denominatore di tabacco Kentucky e battezzati, ma non poteva essere diversamente (conoscendo la passione di Filippo per la musica) con nomi di brani musicali.

DKS Pensiero stupendo boccetta

I quattro “Con Garbo” vengono proposti nell’ormai diffusissimo formato shot di 20 ml di aroma in glicole propilenico all’interno di una chubby gorilla da 60 ml. All’aroma andranno aggiunti 30 ml di glicerolo vegetale e ulteriori 10 ml di glicole propilenico per ottenere un liquido pronto da svapare in concentrazione VPG 50/50.

Kentucky Dark Fire Cured Leaf

Ecco come è descritto Pensiero Stupendo sul sito ufficiale del produttore:

Come cercare di descrivere qualcosa che non si può spiegare? Cosa può donare di così speciale il Kentucky mixato alla meringa, alla vaniglia e al miele millefiori?  Come l’omonima canzone e la sua interprete, questo complesso blend si svela poco a poco visionario, psichedelico, aggressivo, soave… con un bouquet di aromi che vi lascerà bramosi di un’altra suggestiva svapata!

Meringa02

PROVA OLFATTIVA

All’olfatto Pensiero Stupendo appare elegantemente profumato e molto aromatico, e mostra in primo piano un inconfondibile e vivace spunto mielato guarnito da una morbida scia vanigliata. La sensazione generale è quella di un liquido sinuoso, carezzevole e sofisticato, sebbene non posso non ricordare che l’aroma, dichiarato come un tabacco aromatizzato, all’olfatto non lascia emergere in alcun modo e momento la sua componente di tabacco. Pensiero Stupendo alla prova nasale sembra in definitiva un elegante e sofisticato aroma cremoso, in grado di lasciare al naso piacevoli stimoli e sensazioni, e devo dire che non poteva essere altrimenti visto che porta il nome del famosissimo brano del 1978  dell’artista italiana Patty Pravo.

Mi preparo rapidamente per la prova di svapo per capire se la componente aromatizzante, così dominante nella prova olfattiva, lascerà spazio durante la vaporizzazione al tabacco Kentucky, che notoriamente per sua natura è un tabacco dalle caratteristiche piuttosto appariscenti.

Per il test di svapo ho deciso di avvalermi della versione 4.5 S del celeberrimo atom tedesco Flash e-Vapor e dell’eclettico e versatile Ares 2 di Innokin.

flash e vapor v45s innokin ares 2 mtl rta 24mm 4ml

PROVA DI SVAPO

In svapata Pensiero Stupendo piace e convince sin dal primo istante, sebbene non modifichi radicalmente le percezioni olfattive. Un lodevole miele è subito protagonista in inspirazione e si affaccia sul palato con grande naturalezza e raffinatezza. L’ingrediente miele nello svapo è un componente tanto agognato dai vaper quanto difficile da gestire per la sua innata tendenza a coprire e a dominare, il più delle volte anche in modo eccessivo, le ricette nelle quali viene inserito. In questa formulazione invece, il miele detta si i ritmi della svapata, ma lo fa in modo incredibilmente raffinato ed equilibrato; si abbraccia amorevolmente ad una sottile scia vanigliata e ad altri spunti aromatici che, in effetti ricordano abbastanza bene, anche se non in modo immediato, il fine sapore di una meringa.

miele millefiori

Nel cuore della boccata lievi sentori di legno fanno capolino all’interno del bouquet, anche se sostanzialmente restano relegati a un ruolo di secondo piano. Alterno boccate lente e profonde ad altre più ravvicinate e compulsive, e mi accorgo di quanto mutevole e al tempo stesso ipnotico risulti Pensiero Stupendo. Quante analogie con l’eclettica ragazza del Piper!

Latakia leaf

Una svapata più energica esalta maggiormente le qualità del Kentucky che tuttavia non riesce ad affrancarsi del tutto dal resto del bouquet, come avrebbe voluto o come avrebbe meritato. Le velleità tabaccose del Kentucky…

Il mix, sostanzialmente avaro di Kentucky per quasi tutta la svapata, ha però un breve sussulto in esalazione, quando un sottile filo dal sapor di stallatico si affianca al massiccio apparato cremoso dell’aroma. Non è assolutamente facile cogliere gli spunti tabaccosi (comunque minimi) di Pensiero Stupendo, ma ho scoperto che più a lungo e in religiosa meditazione lo si svapa e lo si degusta, tanto più facile sarà scoprirne le variazioni e le sue più celate inserzioni aromatiche.

Si è vero avrei preferito una struttura aromatica con un Kentucky più presente ma nel complesso questo Pensiero Stupendo di DKS e Filippo Garbo merita moltissimo per la sua ricchezza di gusto associata ad un sofisticanto senso di eleganza e di elevata qualità.

Diluizione consigliata: 33%

Tempi di maturazione: pronto subito, consigliati 7-10 giorni

ico 3.5

Pro: Ricetta di grande eleganza e personalità con una qualità molto alta

Contro: La componente tabaccosa è troppo in secondo piano, nonostante si tratti di Kentucky

Cigarette (Black Note)

Cigarette (Black Note)

blacknote logo

Nome e Formato: Cigarette Blend (Black Note) – Aroma longfill 10 ml in glicole propilenico – ricevuto dal produttore

Lotto: BNH10072020

Nico: 3 mg/ml

Base utilizzata: 50 PG / 50 VG

Data scadenza: 07/2023

Devices: Kizoku Limit RTA single coil 0,95 ohm (Kanthal A1 28 AWG) + Innokin Ares 2 RTA 24 mm single coil 0,9 ohm (Khantal A1 27 AWG) con Cotton Bacon Prime.


Se c’è una cosa che ho imparato in quasi dieci anni di svapo, è che il vaping è l’alternativa migliore e meno dannosa rispetto alla sigaretta tradizionale. Il mondo dello svapo tuttavia ha sempre cercato con una certa sistematicità di emulare il fumo analogico, proponendo periodicamente sul mercato e-liquid  che promettevano di restituire il “sapore” e le sensazioni di una sigaretta tradizionale. In tutta onestà, i numerosi tentativi in questo senso da parte delle varie case di produzione non sono mai riusciti del tutto nel loro intento. Questo perché, è bene chiarirlo una volta per tutte, non è possibile riprodurre ciò che contraddistingue una sigaretta analogica, e che non è certo il sapore del tabacco bensì l’effetto della combustione della carta. Se si parte da questa doverosa premessa, risulta più facile affrontare la degustazione e la conseguente valutazione di tutti gli e-liquid che vogliono simulare l’effetto di una sigaretta tradizionale.

Oggi prendo in esame l’ultimo nato di Black Note, azienda che credo si possa definire a tutti gli effetti ormai italo-americana e che si è guadagnata negli anni lo scettro di brand più famoso al mondo in fatto di produzioni di naturally extracted tobacco e-liquids. Qui sul nostro blog abbiamo spesso parlato di Black Note (Solo, House, Jazz, Rock, Pop, solo per citarne alcune).

Blacknote Cigarette packaging

Il liquido che mi accingo a recensire si chiama “Cigarette” ed è commercializzato nel formato definito dal produttore longfill, ovvero 10 ml di aroma concentrato all’interno di una elegante boccetta in vetro da 30 ml, a sua volta custodita all’interno di un pregevole tubetto di cartone. All’aroma andrà aggiunta una base di 20 ml seguendo le indicazioni riportate sulla tabella di diluizione inserita nel packaging. Si otterrà così un liquido pronto da svapare in ratio 50/50.

Tabacco virginia bright

Black Note descrive così il suo aroma longfill Cigarette:

Il Cigarette Blend NON è per tutti. Mentre la maggior parte dei liquidi al tabacco Black Note sono famosi per il loro sapore morbido e raffinato, il nostro Cigarette Blend non lo è certamente. Questa miscela americana contiene un mix di Virginia, Burley e tabacco turco che è stato fermentato e invecchiato in botte. Il risultato è un sapore audace, affumicato e amaro, molto simile a una vera sigaretta. Ottimo per chi vuole smettere di fumare.

PROVA OLFATTIVA

All’olfatto Cigarette riesce molto bene a trasmettere quella sensazione tipica di una sigaretta fumante poggiata su un posacenere, una sensazione cenerosa che fa da importante sfondo a più classiche note di foglia di tabacco. Il timbro tabaccoso, ricco di sfumature fruttate-erbose, è piuttosto marcato, ma di sicuro non presenta quelle caratteristiche che nell’ambiente degli estratti di tabacco si definiscono dark e smoky e che solitamente vengono attribuite ai tabacchi fire cured.

white burley

Come è riuscito dunque il produttore, servendosi di soli tabacchi chiari e leggeri, a simulare così bene l’effetto aromatico di una sigaretta analogica? Quale tipo di estrazione, lavorazione o trattamento è stato implementato per arrivare, olfattivamente parlando, a un risultato così encomiabile? Cigarette sarà in grado di mantenere anche in fase di vaporizzazione quella scia cenerosa che accompagna l’imprinting tabaccoso dei Virginia, Burley e Oriental?

Lo scoprirò con la prova di svapo servendomi di due atomizzatori economici ma dalle prestazioni aromatiche di primissimo livello: il Limit di Kizoku e l’Ares 2 di Innokin. Cari amici, rammentate sempre che per svapare bene e con soddisfazione non occorrono costosissimi device high end e chiunque affermi il contrario vi garantisco che mente spudoratamente e sarebbe anche facilmente smascherabile.

limit mtl rta gunmetal innokin ares 2 mtl rta 24mm 4ml

PROVA DI SVAPO

Inizio la degustazione di Cigarette e scopro subito un aroma mascolino che si adagia con fermezza sul palato, presentando in inspirazione sentori tostati di tabacco secco biondo che indirizzano la svapata verso sensazioni effettivamente simil-analogiche. Lievi spunti amarognoli si aggiungono progressivamente alla boccata e concorrono a creare un bouquet tabaccoso chiaro ma dall’impatto aromatico piuttosto evidente. Nelle fasi centrali della boccata è la delicatezza floreale del Virginia che affiora e accompagna le note decise del Burley, fornendo un contributo più vegetale all’intera struttura aromatica. Il Virginia stesso pare incedere con sfumature più ombrose e torbide o forse in realtà riesce solo ad evidenziare al meglio l’affumicatura di Cigarette; mi verrebbe quasi da etichettarlo senza remore come un Virginia fire cured o Virginia fumè.

E’ proprio in questi frangenti dunque che Cigarette presenta buone assonanze con l’effetto di una sigaretta combusta, palesando note smoky che a tutti gli effetti odorano di brace spenta o di posacenere, mentre dalle retrovie timidi accenni speziati completano il tipico american blend di un pacchetto di sigarette.

Blacknote Cigarette featured

Cigarette è un estratto di tabacco molto secco e dall’impatto ruvido e deciso. Ha l’indiscutibile merito di essere stato creato con criterio e possiede un perfetto bilanciamento tra i tabacchi che compongono il blend. Sebbene, come ampiamente prevedibile, non sia in grado di riprodurre al 100% l’effetto combustione della sigaretta analogica, riesce comunque a ricordare con buona fedeltà le sensazioni di una fumata tradizionale. Ottimo per i neo vaper che vogliono mantenere vivo il ricordo del fumo combusto.

Diluizione consigliata: 33%

Tempi di maturazione: pronto subito, consigliati 2-3 giorni

ico 4

Pro: Blend tabaccoso senza fronzoli e dalle buone sensazioni analogiche

Contro: Come molti suoi predecessori non riesce a trasferire al 100% l’effetto della combustione cartacea delle bionde

Bitter Fruit (DKS)

Bitter Fruit (DKS)

DKS logo

Nome e Formato: Bitter Fruit (DKS) – linea Con garbo – Aroma concentrato 20 ml in glicole propilenico – ricevuto dal produttore

Lotto: D0052

Nico: 3 mg/ml

Base utilizzata: 50 PG / 50 VG

Data scadenza: 10/2021

Devices: Kizoku Limit RTA single coil 0,95 ohm (Kanthal A1 28 AWG) + Innokin Ares 2 RTA 24 mm single coil 0,9 ohm (Khantal A1 27 AWG) con Cotton Bacon Prime.


Alcune settimane l’amico Filippo Garbo, creatore e amministratore del canale youtube e gruppo facebook “Svapo e Musica Club”, durante una lunga e piacevole chiacchierata, mi ha parlato della sua collaborazione con la storica azienda di produzione liquidi DKS, rivelandomi la nascita di una linea di tabacchi aromatizzati dal nome semplice ma quanto mai efficace: “Con Garbo”. Filippo è uno dei personaggi più genuini e schietti che io conosca all’interno del sempre più chiacchierato e tormentato panorama di svapo nostrano, per la verità a mio modo di vedere, sempre più farcito di veri e propri testimonial ufficiali di marchi di produzione sotto mentite spoglie di vape youtuber e influencer esperti e assolutamente integerrimi. Vorrei che il sistema svapo italiano fosse più ricco di personalità come Filippo Garbo, sincero appassionato di svapo e grande amante dei tabacchi estratti. E poiché tra amanti di tabacchi estratti ci si intende a occhi chiusi, quando Filippo mi ha chiesto di assaggiare le sue creazioni, ho accettato con molto piacere, parecchio incuriosito dai suoi aromi.

La linea “Con Garbo” si compone di  quattro estratti di tabacco aromatizzati che condividono tutti una base di tabacco Kentucky e sono stati battezzati, ma non poteva essere diversamente, con nomi di brani musicali: Bitter Fruit, Sweet Dreams, Pensiero stupendo e Romeo & Juliet.

DKS conGarbo BitterFruit boccetta

I quattro “Con Garbo” vengono proposti nel sempre più diffuso formato shot di 20 ml di aroma in glicole propilenico all’interno di una chubby gorilla da 60 ml. All’aroma andranno aggiunti 30 ml di glicerolo vegetale e ulteriori 10 ml di glicole propilenico per ottenere un liquido pronto da svapare in concentrazione VPG 50/50.

Kentucky Dark Fire Cured Leaf

Il primo dei quattro aromi che ho deciso di provare per voi è Bitter Fruit, descritto così ufficialmente:

Scoprirete, con la maturazione, due aromi ben distinti. Dopo pochi minuti dalla miscelazione, sono i sentori erbosi e balsamici ad arricchire un Kentucky rafforzato dalla potenza del Latakya. Trascorse circa due settimane, invece, lo storico amaro fernét sarà il sottofondo dell’esplosione dei due tabacchi e l’aroma godrà di note di spezie, di legno e di cenere. Un blend che sarà il vostro miglior alleato dopo i pasti più goderecci!

Fernet Branca marchio 1887

PROVA OLFATTIVA

All’olfatto Bitter Fruit, con una fedeltà davvero senza pari, profuma indiscutibilmente di Fernet Branca; è identico al Fernet, è Fernet. Ci tengo a quanto appena detto, perchè non voglio che questa fedeltà totale al noto liquore italiano passi in secondo piano nell’analisi e nella valutazione di questo aroma. Forse molti di voi non sanno che a oggi la ricetta del Fernet Branca (prodotto dal lontano 1845) resta svelata solo in parte e non si conoscono tutte le 27 erbe, spezie e radici che la compongono. Quindi come è possibile che DKS e Garbo siano riusciti a restituire all’olfatto esattamente il profumo così intensamente stimolante che caratterizza il famosissimo digestivo italiano? Ovviamente non potevo esimermi dal porre questa domanda a Filippo che, sornione e con un sorriso più che mai eloquente mi ha detto: “lo riveleremo quando la Fratelli Branca Distillerie renderà pubblica la sua ricetta”.

Proseguendo con l’analisi olfattiva di Bitter Fruit (per gli amanti delle curiosità, il nome è preso dal brano omonimo dell’artista Little Steven), mi accorgo che l’intemperanza degli odori erboristici riconducibili al Fernet, sovrasta a pieno diritto la componente tabaccosa citata in descrizione che in questo test è praticamente assente.

Confido nella prova di svapo per riuscire a percepire gli elementi tabaccosi inseriti nell’ampio bouquet di Bitter Fruit e pertanto per il test di svapo ho deciso di servirmi dei validissimi atomizzatori Limit di Kizoku e Ares 2 di Innokin.

limit mtl rta gunmetal innokin ares 2 mtl rta 24mm 4ml

PROVA DI SVAPO

Dite la verità, quanti di voi fino ad oggi hanno annoverato DKS tra i produttori top in fatto di estratti di tabacco? Onestamente credo pochi e io di sicuro non ero tra questi, almeno sino a quando non ho iniziato a svapare questo Bitter Fruit… Ammaliante ed effervescente sin dalla prima boccata, in inspirazione Bitter Fruit presenta in primo piano un infuso di timbri speziati e di erbe officinali che catturano il palato. Genziana, tiglio, cannella, camomilla, arancio, rabarbaro, cardamomo, aloe, zafferano e persino mirra, sono solo alcuni degli ingredienti che contribuiscono a formare quello che da 175 anni è considerato un vero e proprio elisir curativo.

Fernet Branca Amaro

Allo stesso modo Bitter Fruit presenta note di testa che ricordano moltissimo il Fernet Branca e mi conquista proprio per il suo essere deciso e amaro, profondamente dark e speziato, con un sapore quasi bruciacchiato che si unisce a sottili inserzioni a base di liquirizia. La sensazione è quella di svapare un decotto di erbe medicinali che sembrano intersecarsi sotto il comune denominatore di una prepotente carica aromatica. Nelle fasi centrali della svapata sentori di legno e di botte si affacciano all’interno del bouquet, e paiono sorreggerlo rendendolo ancora più robusto. Velature di cuoio e una discreta affumicatura svelano la presenza tabaccosa del Kentucky in prima battuta, e in un secondo momento del Latakia, le cui sfumature incensate si perdono o meglio si fondono con gli estratti di erbe del liquore.

Latakia leaf

La valenza tabaccosa di Bitter Fruit è direttamente proporzionale al periodo di steeping che verrà concesso all’aroma dopo esser stato diluito: più Fernet Branca se svapato immediatamente, più tabaccoso se gustato dopo una decina di giorni. Comunque ottimo. A voi la scelta.

In coda e precisamente in espirazione, la partitura della creazione firmata DKS e Garbo torna a virare verso una melodia più articolata e complessa, riproponendo come protagonisti i sentori più erbacei del mix, che tuttavia sono in grado di trascinarsi sapientemente quel sapore di legno di botte di rovere che ha accolto tutti gli ingredienti lasciandoli riposare e fermentare. Una gemma aromatica da apprezzare ad occhi chiusi alla fine di ogni svapata.

Intenso, deciso, profondo e sofisticato, creato con cura, con qualità, con maestria e soprattutto con Garbo…

Diluizione consigliata: 33%

Tempi di maturazione: pronto subito, consigliati 7-10 giorni

ico 5

Pro: DKS ci regala una perla aromatica, un liquido adamantino.

Contro:

Double Tobacco (Bandz)

Double Tobacco (Bandz)

BandZ logo

Nome e Formato: Double Tobacco – linea Prestige Riserva (Bandz)  – liquido pronto 10 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 250220/27

Nico: 4 mg/ml

Base utilizzata: 50 PG / 40 VG / 10 H2O

Data scadenza: 25/02/2022

Devices: Kizoku Limit RTA single coil 1,05 ohm (Kanthal A1 28 AWG) + Innokin Ares 2 RTA 24 mm single coil 1,0 ohm (Khantal A1 27 AWG) con Cotton Bacon Prime.


Oggi torno a parlarvi dell’azienda italiana Bandz che ho già avuto modo di accogliere qui sul blog, parlandovi di alcuni suoi liquidi e soprattutto, che ho avuto la fortuna di conoscere in modo approfondito grazie a una lunga visita in azienda con intervista annessa. Bandz è un’azienda che non si rivolge al segmento di nicchia degli hardcore vaper, ma che al contrario si focalizza su prodotti destinati principalmente all’ampio pubblico di persone alle prime armi e con poche conoscenze dello svapo. Rivolgendosi a una platea così vasta, Bandz sa bene che contestualmente all’attività di produzione, è molto importante cercare sempre di fare e diffondere la cultura dello svapo, tenendo a mente che questo è pur sempre un semplice strumento per smettere di fumare, il migliore per abbandonare con facilità il fumo analogico e decisamente il meno dannoso.

Bandz DoubleTobacco packaging watermark

Avendo stabilito in via del tutto eccezionale che in questo 2020 così particolare, il blog si sarebbe concentrato solo su recensioni di prodotti tabaccosi, va da se che anche il prodotto Bandz che sto per presentarvi è per forza di cose un liquido tabaccoso. Sto per parlarvi del Double Tobacco della linea Prestige Riserva del produttore toscano, una linea di tabaccosi estratti realizzati con l’intento di ottenere liquidi da svapare estremamente puliti, in modo da essere facilmente fruibili da parte di qualsiasi tipologia di utenti, soprattutto dai meno esperti.

In questo senso il produttore dichiara che i tabacchi della linea Prestige Riserva dopo esser stati brevemente macerati, vengono estratti a ultrasuoni e quindi trattati poi con una sofisticata tecnica di filtrazione e distillazione che separa ed elimina tutte le parti insolubili e quelle considerate potenzialmente dannose.

L’azienda produttrice descrive così il suo Double Tobacco:

(Samson tobacco) Molto intenso, tabacco allo stato puro con nota di passito in coda

Prima di concentrarmi sulla degustazione di Double Tobacco, ricordo che questo prodotto viene commercializzato nel formato di liquido pronto da 10 ml (notificato TPD).

PROVA OLFATTIVA

All’olfatto Double Tobacco offre pochissimi spunti di valutazione in quanto risulta sostanzialmente inodore e non è pertanto in grado di rivelare, cosa peraltro tipica per la stragrande maggioranza dei tabacchi estratti, sentori e note aromatiche sufficienti a dargli un indirizzo e una connotazione specifica. Mai come in questa circostanza il test olfattivo mi rimanda direttamente alla prova di svapo per comprendere le peculiarità del prodotto di Bandz.

Virginia Tobacco Barn

Eccomi dunque pronto per il test di svapo che ho deciso di affrontare con gli atomizzatori Limit di Kizoku e con il nuovo Ares 2 di Innokin.

PROVA DI SVAPO

Il tabacco Samson indicato dal produttore in descrizione è notoriamente un rolling tabacco che, nelle sue differenti declinazioni presenta diversi gradi di intensità. Double Tobacco sin dalla prima boccata mostra un’invidiabile corposità e soprattutto si rivela particolarmente secco e diretto sul palato. Le linee guida sono tracciate: una svapata senza fronzoli, molto lineare e mai stancante.

limit mtl rta gunmetal innokin ares 2 mtl rta 24mm 4ml

In inspirazione la base tabaccosa è quella tipica di un Burley privo di precisi spunti aromatici ma profondamente pulito e secco. Su questo sottofondo tabaccoso, si insinuano con buona forza le note dark di un Kentucky fire cured che dona struttura e corpo al blend, pur senza palesare le classiche note di stallatico di uno strong Kentucky. L’affumicatura è lieve ma ben percepibile e lascia il campo nel cuore della svapata all’ingresso di timbri più amabili anche se solo appena accennati.

white burley

In questa fase il blend appare definitivamente completo e presenta in modo congiunto tutte le sue caratteristiche: la secchezza del Burley, la robustezza del kentucky e la rotondità del Virginia, determinate per chiudere un cerchio all’interno del quale regna sovrano l’equilibrio tra i tre tabacchi. La svapata di Double Tobacco si chiude con una leggera sfumatura di vin santo in coda accompagnata da un gradevole sentore di legno di botte, particolarità questa che accomuna tutti gli estratti della linea Prestige Riserva di Bandz.

Kentucky tobacco

Chiude la svapata una modesta persistenza aromatica che, proprio perchè tale, conferisce a Double Tobacco l’etichetta di perfetto liquido all day.

Double Tobacco è un blend che risulta quasi sommesso e silenzioso se paragonato a estratti organici di tabacco più corposi e vigorosi, per intenderci quelli pensati e realizzati per la piccola fetta di mercato dei puristi del tabacco in forma liquida; in realtà è un blend che ha il grande pregio di consentire a tutti gli utenti che utilizzano l’e-cig semplicemente come strumento di dissuasione dalle sigarette tradizionali, di entrare in contatto con il mondo dei tabaccosi estratti. Credete si tratti di poche migliaia di persone? Vi assicuro che stiamo parlando di oltre il 90% degli utenti del settore e faremmo bene tutti (me compreso) a ricordarcelo più spesso.

ico 4

Pro: Tabaccoso all day molto lineare pulito e intenso. Ci si dimentica di rigenerare o cambiare la testina. 

Contro: L’estrema pulizia della miscela toglie inevitabilmente spunti e sfumature aromatiche al tabacco.