decima-liquid_logo

Recensione Liquido Pronto: Checkmate – linea Mix Vape (Decima liquid) 30 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 0002 del 26-02-2016

Nico: 0 mg/ml

Base dichiarata: 70% VG – 30% PG

Data scadenza: 26/02/2018

Devices: Joyetech Cuboid 150W + Aromamizer Supreme RDTA dual coil (Kanthal A1 0.4 mm) 0.3 ohm + Hobo 3.1 RDA single coil (Kanthal A1 0.4 mm) 0.6 ohm con cotone organico giapponese.


Che popolo assurdo quello dei vapers! Costantemente presi dalla “scimmia”, mai domi e mai paghi del posseduto e poi così fortemente metereopatici! Eh si metereopatici, perchè un buon vaper che si rispetti si lascia influenzare e condizionare come pochi nella scelta dei liquidi da svapare, dall’incedere delle stagioni . In primavera e in estate predilige liquidi freschi e fruttati, nelle stagioni fredde si tuffa a capofitto su creme dal gusto dolce e caldo. Noi di The Flavourist ahimè non facciamo certo eccezione, e in questo periodo tendiamo a privilegiare le “primizie” d’autunno. Nei prossimi mesi ci sentirete parlare poco di liquidi freschi e/o fruttati, anche noi vittime del lungo e profondo abbraccio delle ammalianti sirene cremose.

E così oggi parliamo di Checkmate di Decima Liquid, terzo e ultimo liquido della linea Mix Vape che abbiamo recensito qui sul sito. Per chi si fosse perso le precedenti due recensioni, eccole qui: Mistery e Pink Lady.

Voluttuosa vaniglia e note fruttate fresche incontrano i sentori legnosi della frutta secca. Gusto pieno, rotondo, interminabile: impossibile resistervi, meglio arrendersi. Scacco matto.

E’ cosi che Decima ci descrive la sua creazione.

checkmate

La linea Mix vape è stata realizzata in boccette in PET da 30 ml con tappo childproof e contagocce in plastica con punta piatta. L’etichetta, che per il prodotto odierno presenta una grafica semplice con una raffigurazione centrale della pedina del Re su sfondo in stile carta papiro, riporta le info su contenuto di nicotina e composizione in termini di VG/PG, il simbolo di divieto ai minori 18 e il divieto di dispersione nell’ambiente. Per le informazioni presenti sull’etichetta vi rimando qui.

Le note olfattive di Checkmate ci introducono alla comprensione aromatica del prodotto, visto che il produttore, nella sua descrizione ufficiale, non ci racconta tantissimo, lasciando un leggero alone di mistero intorno ai sapori della sua creazione.

L’apertura della boccetta ci regala un sapore di pera fresca, che affiora spavalda e che si accompagna a un leggero ma percepibile tono nocciolato.  La sensazione globale è strana, ma ammetto anche conturbante; il mio naso non è abituato a queste sfumature, le sente nuove e percepisce anche una tipica base cremosa dolce con una connotazione vanigliata, che si lega bene alle punte aromatiche di testa.

checkmate-1

Eppure spero e mi immagino qualcosa di più…

Per la prova di svapo, dopo un test in dripping moderato-chiuso, mi sono affidato all’ottimo Supreme dell’Aromamizer avendo notato il felice comportamento di Checkmate oltre i 40 watt. Ebbene si, questo liquido a mio parere premia i wattaggi medio alti perchè in grado di regalare un tocco di dolcezza in più all’intero bouquet. Vi spiegherò meglio tra un po’.

Ciò che resta della prima boccata è una sensazione di leggero disorientamento; ci si aspetta il classico liquido dolce e cremoso e invece ci si ritrova dinanzi ad un prodotto non molto dolce, sicuramente non banale e molto più complesso di quel che si può pensare. In fase inspiratoria una delicata crema di vaniglia viene efficacemente contrastata da un deciso sapore di pera, è una pera che oserei definire poco matura, farinosa e con note spiccate di acidulo. Lo scacchiere aromatico non è però ancora completo e l’alternanza o meglio il contrasto tra gli opposti, si ripresenta anche nelle fasi successive quando si sente dapprima affiorare un soave e fine tocco di banana, molto morbido e piacevole e in seguito si scorge la presenza di un sottofondo di frutta secca a guscio che, a pieno diritto, il produttore ha definito legnoso. Se all’olfatto le note parevano più dolci e nocciolate, allo svapo sono più propenso a dirvi che trattasi di mix di gusci di frutta secca.

La presenza anche se minima della banana nel cuore della svapata, è una scelta aromatica assolutamente di pregio, in quanto il frutto con la sua morbidezza riesce bene nell’intento di stemperare e levigare le asperità più profonde della frutta a guscio. E se alziamo i watt, come vi avevo anticipato, la banana risulta più presente rendendo così tutto il mix leggermente più dolce.

L’autunnale Checkmate è un e-liquid sicuramente cremoso ma atipico, un cremoso non dolce ma intrigante, dove l’acidità della pera aggiunge un tocco di vigore alla crema vanigliata e dove il minimo dosaggio della banana smussa le note della frutta secca.

Se volete provare qualcosa di inconsueto…

ico 4

Pro: un mix complesso e inconsueto per chi vuole provare accostamenti aromatici poco comuni.

Contro: poco dolce per gli attuali dettami di mercato.

follow us:
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS