food-fighter-juice

Recensione Liquido Pronto: Crack Pie (Food Fighter Juice) 60 ml

Lotto: n.d.

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata: 80% VG – 20% PG

Data scadenza: n.d.

Devices: Rx200 + Griffin dual coil 0,20 ohm (ss316L 0.46mm 25 awg) con cotone organico giapponese.


Se ne vedono tante nel mondo dello svapo. Soppratutto nel campo degli e-liquid cremosi, gli esercizi creativi sembrano talvolta eccedere in fantasia. Eppure il tempo passa ed anche queste interpretazioni aromatiche di ricette più o meno classiche e note, divengono inevitabilmente scontate. Non sembrano più meravigliarci o ingolosirci particolarmente. Scopriremo assieme oggi l’americano Crack Pie della Food Fighter Juice.

20160902_144739-01

Un liquido talmente americano che, come spesso riscontrato, la confezione è del tutto priva di informazioni utili per avere una certa tracciabilità del lotto di produzione. E’ assente una data presunta di scadenza, bollino tattile e certezze sulla provenienza. Intuiamo il produttore poichè nel fianchetto della etichetta è riportato un link instagram (@Foodfighterjuice). Intuiamo che sia di origine americana dalla classica e stringatissima frasetta sul contenuto di nicotina imposto dalle autorità della California. La chiusura child proof, per dovere di cronaca, è di scarsa qualità. Quelle classiche chiusure che funzionano a singhiozzi. Che si bloccano talvolta il cui sistema di sicurezza è insomma fragilissimo.

Prima di iniziare questa nuova recensione, vi ricordo che la nostra pagina Facebook vi attende per essere sempre aggiornati in tempo reale sulle nostre ultime recensioni. Andate dunque su www.facebook.com/theflavourist e cliccate sul “mi piace” in alto a destra nella pagina, quello indicato dalle frecce gialle nell’immagine qui sotto.

flavourist_MIPIACE

Una delle tante descrizioni di Crack Pie, non avendo un certo riferimento del produttore, lo descrive come:

A delicious graham cracker pie crust filled with salted caramel and decorated with a layer of powdered sugar.

Una deliziosa torta crack al graham piena di caramello salato e decorato con uno strato di zucchero a velo.

All’esame olfattivo tutto questo non appare esattamente percepibile. Infondo sarebbe impossibile delineare olfattivamente le caratteristiche in una Crack Pie, che scopriremo più avanti. Posso raccontarvi invece delle sfumature tipiche di un impasto dolce e cremoso influenzato da lievi note di acetyl pyrazine (pirazina). Sfuggenti i richiami olfattivi ad un effettivo biscotto graham. Altrettanto sfuggenti, se non totalmente inesistenti i richiami ad un caramello salato. Lievi invece i sentori di frutta secca. Un qualcosa di indefinibile che si accorpa alla pirazina e ad un profumo vagamente aderente ad uno zucchero a velo unto. Un profumo non esaltante. Non lasciatevi fuorviare dal termine “crust” utilizzato nella descrizione. Anche se auspicata, nessuna nota olfattiva riporta note crust o biscottate, purtroppo.

crack pie

Le crack pie sono dolci davvero semplici, realizzati con una base che sfutta lo sbriciolato di biscotti graham (biscotti al miele e cereale da colazione) solitamente condensato con diverse tipologie di burro. Proprio l’uso del biscotto graham le distingue dalle cheesecake che, oltre ad avere una farcitura totalmente diversa, utilizzano i classici biscotti digestive.

Allo svapo, il gusto di Crack Pie di Food Fighter Juice non è sufficientemente ricco. La sensazione è quella di svapare un mischione di ingredienti che, pur restituendo sensazioni gradevoli, non hanno nulla a che fare con una vera torta crack. Ne percepiamo fondamentalmente l’impasto e le sferzate di pirazina, ora nascoste, ora più evidenti, adombrano a sufficienza il percepito aromatico per simulare un dessert in cui gli zuccheri, il burro, tutto, sia caramellato per far impazzire il più solido tasso glicemico. Eppure il liquido non è un ultra dolce. E’ proprio la pirazina a sostenere l’impalcatura aromatica simulando note di frutta secca in realtà non presenti nella ricetta. Per non parlare delle frequesti asonanze con il formaggio causate dall’uso sbagliato della pirazina. Una impalcatura infondo fragile che non riesce a trasferire una reale senzazione di qualità, laddove altri marchi, con ingredienti quali il biscotto graham o il caramello salato, hanno strutturato ricette molto più convincenti e golose. Crack Pie di Food Fighter Juice è drammaticamente banale pur essendo svapabile. Inutile parlare del lieve sentore di cannella. In quanti sono in grado di sentirlo?

Chiunque sarebbe in grado di riprodurne la ricetta con aromi mediocri. Chiunque sarebbe in grado di fare meglio anche in casa. Una persistenza aromatica più incisiva ed anche, permettetelo, una vaporosità più copiosa. Per quanto sia dichiarata una formulazione quasi da cloud chasing, proprio questo aspetto non sorprende.

grahamcrackers

Imperdonabile la scarsa qualità del biscotto graham e la totale assenza di accenti e velature armoniche in quello che dovrebbe essere il caramello, l’impasto nel suo complesso. Infondo una crack pie è tutta nel suo impasto. In questo caso invece pare che Food Fighter Juice si sia concentrata troppo nel simulare la caramellizzazione degli zuccheri e la finitura, la guarnizione di zucchero a velo. Assonanze restituiscono un gusto di farina cruda che legando con la pirazina sembra voler comunicare qualcosa, non approdando a nulla.

Le coil? Soffrono indubbiamente dell’eccesso di zuccheri e il cotone si trasforma in marmellata.

ico 2

Pro: E’ un prodotto economico infondo rispetto ad altri.

Contro: Inconsistente ed insignificante.

follow us:
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS