Nome: Degree (Vaporesso) – Pod Mod – ricevuto dal produttore

Tipo: Pod Mod

Colori: Blue, Grey carbon Fiber, Lava, Marble, Red, Silver Carbon Fiber

Prezzo: ~ € 45


Vaporesso Degree una box pod piccola e potente

 

Vaporesso è sicuramente uno dei brand più conosciuti nel settore del vaping ed è anche una delle aziende più attive e prolifiche nel segmento dei pod system. Dopo i buoni risultati ottenuti con Renova Zero, Click e Podstick, il produttore cinese presenta Degree, la sua ultimissima pod mod. Sarà questo dispositivo in grado di aggiungere qualcosa di nuovo all’interno dell’inflazionatissimo mercato delle pod mod? Scopriamolo insieme in questa recensione in anteprima assoluta italiana.

Come di consueto, in avvio di articolo osserviamo il contenuto della confezione del prodotto ricevuto.

IN THE BOX

1 x Vaporesso Degree Mod
1 x Meshed Pod (2 ml, 0,6 ohm)
1 x CCELL Pod (2 ml, 1,3 ohm)
1 x boccetta per e-liquid (10 ml)
1 x Cavo USB
1 x Guida utente
1 x Carta di garanzia
1 x Reminder Card

 

DESIGN AND BUILD QUALITY

Vaporesso è un’azienda all’avanguardia, votata all’innovazione e alla ricerca di soluzioni inedite per il settore, e si è sempre distinta sul mercato delle e-cig come produttore in grado di realizzare dispositivi di buonissima qualità, anche se destinati ad un’utenza poco esperta, la cosidetta fascia di mercato entry level. Degree, l’ultima nata in casa Vaporesso, ne è una lampante dimostrazione. Sin dal primo approccio con la mod è impossibile non notare le sue eccellenti fattezze. Il dispositivo appare solido, robusto, rifinito in ogni particolare e senza la benchè minima imperfezione costruttiva. Alla qualità costruttiva assolutamente ineccepibile, si aggiunge il design raffinato ed elegante che rende Degree un prodotto esteticamente gradevolissimo. L’esemplare Grey carbon fiber in nostro possesso, a nostro giudizio è il più bello in assoluto tra i sei proposti, ma in generale Degree convince comunque per le sue linee quanto mai moderne, sobrie e minimal.

Design e Build quality di Degree sono senza alcuna ombra di dubbio di livello high end.

FEATURES

Dopo aver ammirato le qualità esteriori, concentriamoci ora sulle caratteristiche tecniche di questo dispositivo. Degree è una pod mod a forma di parallelepipedo (box pod) che misura 90,5 x 41,5 x 16,45 mm. La batteria è integrata e ha una capacità di 950 mAh in grado di ricaricarsi in soli 40 minuti grazie alla ricarica rapida da 2A. A nostro avviso, per le sue dimensioni e per le caratteristiche tecniche che vedremo a breve, il produttore avrebbe potuto osare qualcosina in più in termini di capacità della batteria. Ad ogni buon conto, con 950 mAh a disposizione non sarà difficile riuscire a svapare circa 6 ml di liquido con la CCELL pod, mentre difficilmente si supereranno i 3-4 ml con la Meshed pod da 0,6 ohm.

Su un fianco del dispositivo sono presenti il pulsante fire (cinque click in rapida sequenza per accensione/spegnimento, tre click per bloccare i tasti funzione) e due piccoli pulsanti per regolare il wattaggio d’uscita. Tra il pulsante di attivazione e i due pulsanti up&down è stato inserito un OLED display da 0,69″ molto luminoso riportante il livello della batteria, il valore resistivo della pod, il numero dei puff, il voltaggio (quando viene premuto il tasto fire) e la potenza in watt.

Il circuito che gestisce le funzioni di questa pod mod è l’Axon chip, un circuito molto performante già presente sulla mod Gen del produttore. Ovviamente la versione montata su Degree ha un parco funzioni più limitato, ma a nostro giudizio in linea con quelle che possono essere le esigenze per questa tipologia di prodotto.

L’Axon chip, oltre a possedere le canoniche funzioni di protezione ritrovabili nella stragrande maggioranza dei device elettronici del settore, è dotato di alcune peculiarità di assoluto rilievo:

  • riconoscimento del tipo di pod inserita nella mod e impostazione di una potenza di svapo di default (10W per la CCELL pod e 20W per la Meshed pod) regolabile fino alla potenza massima prevista dal circuito stesso (12,5W per la CCELL pod e 22W per la Meshed pod);
  • funzione “dry-hit prevention” che grazie ad un sistema automatico di controllo temperatura, protegge l’utente dal rischio di spiacevolissimi tiri a secco;
  • funzione “low e-liquid reminder” che ricorda al vaper con un messaggio sul display della necessità di ricaricare la pod.
  • funzione “pulse mode” che fornisce un’accelerazione all’erogazione ogni 0,02 secondi, fornendo un hit costante e una maggior potenza alla svapata per l’intero intervallo di erogazione. Per quest’ultima funzione è possibile regolare il livello di intensità da 0 a 10 accedendo (tasto fire e tasto “-” in contemporanea) ad una barra a tacche dove si può selezionare l’intensità desiderata.

Ci preme sottolineare quanto queste funzioni, in seguito ai test effettuati, si siano rivelate perfettamente funzionanti e assolutamente utili ed efficaci nell’economia della svapata.

In merito al comparto pod, Vaporesso ha inserito in questo kit due tipi di pod chiuse o usa e getta che dir si voglia:

  • CCELL pod 1,3 ohm – capacità 2 ml – range di svapata consigliato: 7-12,5 watt (svapo di guancia – MTL vape);
  • Meshed pod 0,6 ohm – capacità 2 ml – range di svapata consigliato: 16-22 watt (restricted flavor chasing – DL vape).

La piccola e compatta cartuccia alloggia perfettamente all’interno dell’apposito scomparto e per rimuoverla è sufficiente tirare la linguetta di estrazione.

Chiudiamo il capitolo sulle caratteristiche di questo prodotto, osservando che Degree possiede un drip tip proprietario leggermente svasato e con un foro interno piuttosto ridotto che ben si presta sia per uno svapo di guancia molto chiuso e contrastato che per uno più arioso da restricted flavor chasing. Alla base del drip tip infine è presente una piccola ghiera che regola la gestione dell’airflow agendo su due asole di ingresso aria completamente parzializzabili.

COILING, WICKING AND FILLING

Sicuramente vincente è la scelta di Vaporesso in merito alle operazioni di refill del liquido e di sostituzione della pod. Probabilmente in questo momento sul mercato non c’è nulla di più agevole da offrire a un utente che desidera una e-cig poco impegnativa e problematica. Con Degree, dopo aver posizionato la cartuccia all’interno della mod, è sufficiente adagiare la punta della boccetta sull’apertura presente di fianco al drip tip, esercitare una leggera pressione sulla valvola studiata per garantire una ricarica senza perdite (sistema PTF proprietario di Vaporesso) e inserire il liquido. Della sostituzione della cartuccia si è già detto: trattandosi di pod con testine integrate e non sostituibili, quando la pod ha esaurito il suo ciclo vitale non bisogna far altro che sostituirla con una nuova.

L’unico piccolo difetto che abbiamo riscontrato è la difficoltà nel controllare il livello residuo di liquido nella cartuccia. Sullo sportellino rimovibile della mod è stata intagliata la “V” di Vaporesso con lo scopo di lasciare intravedere la cartuccia sottostante e controllare la quantità di liquido presente. Purtroppo però le fessure della “V” stilizzata non sono sufficientemente grandi per garantire una agevole lettura del liquido residuo. Per fortuna questo problema è minimizzato dalla presenza della funzione “low e-liquid reminder” che informa l’utente con un messaggio sul display della necessità di refillare la pod.

PERFORMANCES AND FLAVOUR

Analizziamo ora le performances della Degree in relazione alle sue due pod in dotazione:

  • Pod CCELL coil 1,3 ohm – Il tiro è molto lineare, fluido e silenzioso, un MTL puro con un vapore tendenzialmente freddo e con un hit piuttosto basso (la pod è essenzialmente pensata per liquidi ai sali di nicotina). Aromaticamente parlando le prestazioni sono più buone, ma a mio modo di vedere non eccelse, la pod sembra perdersi alcune sfumature negli e-liquid più complessi. Buona infine la longevità della coil, stimabile intorno ai 20-25 ml di liquido.
  • Pod mesh coil 0,6 ohm – La boccata è leggermente più calda e altrettanto fluida, ideale per gli amanti del restricted flavor chasing. L’hit è più pronunciato in virtù dei wattaggi più elevati e dal punto di vista della resa aromatica questa pod sembra possedere una maggior ricchezza e completezza rispetto alla CCELL coil. In termini di longevità, le prestazioni sono pressoché identica alla coil da 1,3 ohm.

La vaporosità delle due pod è nella media, nulla di eclatante e dunque se si ricercano i nuvoloni ci si deve rivolgere verso altri prodotti. Ciò che è importante invece sottolineare, è che siamo dinanzi ad un sistema di pod usa e getta che non risente minimamente dell’annoso problema della condensa di liquido che affligge molti dispositivi in commercio. Degree è una pod mod sempre asciutta e pulita.

TO CONCLUDE

Vaporesso Degree è un pod system di qualità elevata e a nostro giudizio superiore alla gran parte delle box pod concorrenti presenti al momento sul mercato. Il prezzo attuale non è tra i più competitivi, ma comunque giustificabile dall’elevata qualità del prodotto. Ci piacerebbe però un ulteriore sforzo da parte del produttore per migliorare ancora un po’ le performance aromatiche delle sue pod.

Consigliato a: newbies, skilled e hardcore vapers.

THE FLAVOURIST RESPONSE
  • 9/10
    In the box - 9/10
  • 10/10
    Design & Build Quality - 10/10
  • 8.5/10
    Features - 8.5/10
  • 10/10
    Coiling, Wicking and Filling - 10/10
  • 8/10
    Performances and Flavour - 8/10
9.1/10


follow us: