11960080_625900134219872_2560737574211550677_n

Recensione Aroma: Donn’Amalia (Vitruviano Juice) 10ml

Lotto: n/n

Nicotina: 3 mg/ml

Base utilizzata: 70vg / 30pg

Data scadenza: non presente

Devices: Kayfun 5 versione nano Steam Tuners – coil 0.7ohm, kanthal 0.40 / cotone Muji


Prima di partire con questa recensione vi ricordo che piuù dettagliate informazioni riguardo il pronto lo trovate qui, se ve la siete persa, insieme alle informazioni inerenti alla storia del Liquido e della Vitruviano juice.

A parte, invece, tengo come sempre a ricordarvi di visitare la nostra pagina Facebook, qui e ad omaggiarci con un “Like”, non vogliamo salvare il mondo, ma cerchiamo di rendere la vostra vita da vapers più interessante, e per farvi restare aggiornati con tutte le ultime novità e anche con qualche bel revival di liquidi passati alla storia.

Non credo che il prodotto, ai più, abbia bisogno di presentazioni e che, anche se parliamo dell’aroma, insieme agli altri di casa Vitruviano Juice, cambiano poco. Quello che tendo a sottolineare é che questa volta finalmente ci si trova a che fare con gli aromi, quindi questo, a mio parere, é un bel vantaggio su tutti coloro che precedentemente avrebbero preferito un’aromatizzazione più marcata o più blanda, potendo avere a che fare con la miscelazione diretta del prodotto nella base. Mi piacciono i liquidi carichi, ho bisogno di una concentrazione di aroma davvero molto alta, per poter avere sensazioni accettabili e cogliere le sfumature migliori di ogni liquido, dunque ho preparato il liquido utilizzando una base 80/20, la mia preferita se si tratta di liquidi. Ho fatto una diluizione del 23% circa, ho agitato a mano e caricato subito il tank. Non voglio dilungarmi sul “riposo” e la “maturazione” dei liquidi, potrei rischiare di stare qui a parlare fino a dopo domani, mi limiterò a dire che senza dubbio, il liquido può, a seconda dei gusti, essere svapato subito oppure fatto maturare per il tempo necessario a che gli aromi si amalgamino per bene con la base.

Una piccola nota a margine, riguardo il nuovo packaging e grafiche della Vitruviano Juice, che oramai vivono una nuova giovinezza, dato che sono stati completamente rivisitati rispetto alle vecchie boccette senza contagocce, adesso disponiamo di unicorn bottle, un nuovo vestito per ogni liquido. Adesso il packaging é molto più accattivante rispetto a prima, etichetta nera per Donn’Amalia, con scritte in bianco stile gotico/medievale e il logo che richiama un’ampolla propria degli alchimisti medievali, che ci ricorda come il risultato di questi liquidi/aromi, siano frutto di un percorso ricercatissimo che legano aromi a storie proprie, non semplicemente dei liquidi/aromi da svapo, in modo da dare al tutto un’identità vera e propria…e devo dire che questa é sempre stata la caratteristica di noi italiani, e dovremmo vantarci per bene di questa capacità di rendere romantico anche un e-liquid.

Sul sito ufficiale Donn’Amalia è così descritto:

Per un solo attimo chiudete gli occhi ed immaginate di tornare indietro nel tempo, in una sagra di paese, tra il profumo, delle mandorle caramellate, dei pistacchi e delle nocciole tostate. Lasciatevi trasportare dalle emozioni tra l’armonioso sapore di vaniglia e l’inconfondibile crema pasticcera.

vitruviano-s-juice-aroma-donn-amalia

Non ho notato nessuna differenza olfattiva rispetto al pronto, la cosa non mi ha meravigliato, mi sarei un po’ preoccupato del contrario, ma allo svapo ovviamente lo sento più concentrato data l’alta percentuale utilizzata e a me piace davvero così. In ogni modo vi riporto un pezzo della precedente recensione perché é davvero fedele, non cambia di una virgola, se non fosse che, questa volta, vuoi la base utilizzata, oppure la concentrazione, resiste anche di più se svapato ad alte temperature, senza perdere quel “magico” tocco.

“Il sapore, di quello che fino a questo momento ho associato all’olfatto, non delude. In entrata una cavalcata di nocciole caramellate e amaretto, mandorle tostate, forse posso azzardare castagne, tutti in fila in maniera ora ordinata ora confusa, senza dare il tempo di capire a quale ricordo associare quel determinato aroma. E sul palato resta, sia in aspirazione che in esalazione, una nota molto particolare, dolce/salato, dato da una nota di “biscotto” (azzardo) che IMPONE un sorso di caffé o anche Amaretto, o anche un vino passito dolce, dai sentori autunnali, per enfatizzarlo e sottolinearne le note. Ogni aspirata va fatta con coscienza e consapevolezza che quello che state svapando é nettare, alchimia perfettamente bilanciata. Notevole, assolutamente notevole. E’ il liquido autunnale per eccellenza, e mi fermo qui, perché potrei andare avanti per ore. Ci si ritrova di tutto, non sono aromi mixati cosí a caso, c’é dentro tutto l’amore e la passione di una persona per l’alta pasticceria e la condivisione di questa passione.”

Prima di concludere, mentre sto finendo a malincuore il mio ultimo tank accompagnato dal caffé del pomeriggio, voglio confermarmi che si, questo liquido su un buon caffé é davvero qualcosa di sensazionale, provare per credere.

Sottolineo come la grande esperienza acquisita, sebbene nei pochi anni di vita della Vitruviano Juice, abbia portato a quest’azienda risultati cosi eccellenti da essere sicuramente annoverata tra le prime eccellenze in Italia.

Diluizione consigliata: in base 50/50 e similari 10% – 14%, in base 70/30 dal 16% al 22%, in base 80/20 dal 18% al 24%

Tempo di maturazione: 15-20 gg

ico 5

Pro: Ottimo aroma da dessert, autunnale, una vera delizia di ingredienti sapientemente mixati.

Contro: …va usato con attenzione, potrebbe causare dipendenza.

follow us: