scary

Recensione Liquido Pronto: Fallen Angel (ScaryVape) – ricevuto dal produttore

Lotto: W51YYUK

Nicotina: 3 mg/ml

Base dichiarata: 70vg / 30pg

Data scadenza: 11/2017

Devices: NarDa coil 0.8 ohm kanthal 0.42 – cotone Muji / NoPity by NoName coil 0.5 ohm kanthal 0.40 – cotone Muji


Fallen Angel, l’angelo caduto, a discapito del nome, che potrebbe far pensare a catastrofi d’ogni sorta, porta, al contrario, un ennesima riproduzione di torta alla mela verde e cannella ricoperta di zucchero di canna. Non voglio dilungarmi oltre, dato che fa parte della linea Scaryvape, quindi per la descrizione “tecnica” vi rimando alla prima review che potete trovare qui.

All’olfatto, aprendo la boccetta, la cannella c’é e si sente, insieme a quello che potrebbe essere lo zucchero di canna (ma ho i miei dubbi, data l’intensità). Preparo dunque il dripper e parto col primo tiro. Sono goloso di cannella, in qualsiasi forma, e le mie aspettative non sono tradite. All’inalazione la mela verde continuo a non sentirla, quello che arriva d’un colpo e’ la cremosissima nota di cannella che però via via scema e porta con se, aggiungo finalmente, una croccante e addolcita mela. Uso il termine “addolcita” per un motivo: la mela verde, in se, non è caratterizzata dalla dolcezza, anzi, forse la nota principale di una buona mela verde è l’acidità leggera che la rende molto particolare e in qualche modo, consentitemi, saporita. Forse ora comprenso lo zucchero di canna e il suo intento: smorzare le note acidule e offrire ponte aromatico al burro naturale di cui anche in questo Fallen Angel fa da “leit motiv”.

Fallen-AngelL

L’intento è chiaro ed è davvero ben riuscito, gli ingredienti ben amalgamati offrono, al palato, la festa che si aspetta. Pasta sfoglia, mela verde a pezzi e cannella, non dico che sia la migliore esecuzione ma, ad oggi complice l’aggiunta del burro, restituisce un sapore che prima d’ora non avevo mai sentito, morbido e vellutato sul palato, assolutamente non invadente, un perfetto bilanciamento di aromi come la mela verde e lo zucchero di canna. La sensazione chevresta sulla lingua, dopo una pausa è piacevole, quasi “fresco”, anche dopo aver esagerato con i watt, il tutto non viene assolutamente “cotto”, ma al contrario, più si alza, più gli aromi raggiungono un grado di amalgama che potrebbe soddisfare i differenti palati in maniera diversa e appagante…Nel mio caso, mi ritrovo intorno ai 21/22 watt…ma è un problema legato al mio piacere personale.

Buono, probabilmente anche da all day per alcuni, non per me, magari più da dessert, da accompagnare ad un succo di mela verde e menta, oppure ad un freschissimo bicchiere di latte. Quello di associare un eliquid ad una bevanda è un piacere che ho riscoperto da un po’, molto spesso, quello che potrebbe sembrare un liquido per certi motivi blando, unito a qualcos’altro, che no sia per forza di cose una birra, ma seguendo comunque un’associazione aromatica, vi potrebbe riservare sorprese..provare per credere

ico 3

Pro: la mela e lo zucchero di canna sono davvero miscelati alla perfezione.

Contro: la sapidità del burro potrebbe non andare incontro ai gusti di tutti

follow us:
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS