brasseur-syndicate

Recensione Liquido Pronto: Jagger Master (Brasseur Syndicate) 30 ml – fornito dal produttore

Lotto: n.d.

Nico: 6mg/ml

Base dichiarata: 45% VG – 55% PG

Data scadenza: n.d.

Devices: Rx200 + Griffin 25mm top air  dual coil 0,21 ohm (ss316L 26 awg) con cotone organico giapponese.


Vi presentiamo oggi una ricetta di Brasseur Syndicate, Jagger Master. Un liquido pronto cremoso che si affaccia in un mercato molto competitivo che ormai ha letteralmente conquistato i vaper di tutto il mondo. Liquidi cremosi e dalla dolcezza sconvolgente.

Prima di inizare vi ricordo che, se volete essere sempre aggiornati in tempo reale sulle nostre anteprime e ultime recensioni, dovete andare su www.facebook.com/theflavourist e cliccare sul “mi piace” indicato dalle frecce gialle nell’immagine qui sotto.

flavourist_MIPIACE

Alla boccia di Jagger Master mancano – per apparire allineata ad un prodotto europeo – solo poche icone e il bollino tattile per non vedenti. Per il resto, pur mantenendo uno stile grafico piacevole, l’etichetta è ricca di informazioni. Relative alla sicurezza, alla composizione del liquido… ed è anche presente una curiosa ma onesta descrizione della sua ricetta:

Made from selected finest hazelnut combined with exclusive caramel sweetness than will make you fell heaven is just one step away.

Realizzata con le migliori nocciole selezionate in combinazione con l’esclusiva dolcezza di caramello, che vi farà cadere dal cielo al primo passo.

Jaegger Master Brasseur Syndicate

L’esame olfattivo riporta note particolarmente mascoline associabili indubbiamente al gruppo aromatico della futta secca. Note legnose, boschive marcate incorniciano una fragranza rude, ma dal carattere moderatamente dolce. Eppure, all’olfatto, Jagger Master riserva sfumature in assonanza con la povere di caffè nascoste sicuramente nella ricetta. Già dall’esame olfattivo devo ammettere di non essere totalmente daccordo con la descrizione proposta in etichetta da Brasseur Syndicate. Non si tratta semplicemente di note aromatiche hazelnut, bensì di un più complesso mix molecolare che pur contenendo un lieve rimando alla nocciola, raccoglie in se più elementi caratteristici di diverse tipologie di frutta secca. Non mandorla, ad esempio, ma sicuramente noce pecan e quel particolare profumo legnoso e caldo di guscio.

mixed-nuts

Jagger Master è stato fornito in una gradazione di nicotina paria a 6mg/ml. Ho comunque deciso di testarlo sul Griffin 25mm top air con il setup che potete leggere nell’introduzione della recensione. Non meravigliatevi. Ci sono purtoppo abituato. Non è sempre possibile recuperare una gradazione di nicotina più bassa e lo spirito che anima The Flavourist ci porta spesso a soprassedere su questo aspetto. Questo però ci permette però di affrontare considerazioni talvolta interessanti. Lo vedremo in seguito.

Ottimo è il primo aggettivo che mi viene in mente avviando il test di svapo di Jagger Master. La boccata è corposa ed il mix della ricetta appare da subito elegantemente coinvolto in un gioco di contrasto tra dolcezza e legnosità smussata da un caramello leggero e delizioso. In aspirazione la frutta secca stuzzica il gusto con un vapore morbido ricco di stimoli. Stemperandosi in una persistenza gradevole, il gusto scivola verso sensazioni più dolci ma misurate. In seguito, dopo l’espirazione, percepiamo note maggiormente legnose e secche che ricordano velature di caffè. Il gusto in bocca rimane dolciastro in un perenne contrato con note di coda di noce dal corpo caldo e delizioso. Il tutto avviene nel giro di pochi secondi a potenze comprese tra i 45/55w. Superando la soglia dei 60w la boccata si arricchisce di una cremosita sempre più dolce e le sfumature di caffè sembrano scomparire per poi riemergere solo nella prolungata persistenza aromatica, ora meno legnosa e più morbida. Hazenut finalmente.

dessert-nocciole-caramelloIn queste condizioni di svapo. Aumentando la temperatura. l’animo di Jagger Master si trasforma radicalmente allineandosi maggiormente alla descrizione proposta dal produttore. Hit molto soddisfacente, come le aspettative di gusto. Non risento particolarmente della gradazione alta di nicotina, poichè la cremosità del vapore riesce a domarla. Emergono lievi accenti acidi che nella dolcissima malgama non possono che arricchire la degustazione. Jagger Master si trasforma così in un dessert goloso al torroncino di nocciole e caramello che però riesce a conservare note ombrose di maggior carattere nella sua persistenza aromatica. Ottimo insomma. Adatto a diverse condizioni di svapo. Se il gusto dovesse risultare poi troppo stucchevole, è sufficiente limitare la potenza entro i 40/45w. A potenze contenute la dolcezza di Jagger Master raggiunge livelli dalla golosità estrema.

ico 4

Pro: Un gusto mutevole, ma sempre gradevole che potenzia cremosità e dolcezza con temperature più alte sino a livelli estremi.

Contro: Le velature al caffè si disperdono aumentando le temperature. Peccato.

follow us:
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS