Nome e Formato: Tabacco Jazz Cremoso n. 8 (T-Svapo) – liquido pronto 10 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 200211

Nico: 4,5 mg/ml

Composizione: 47,5 PG / 47,5 VG / 5 H2O

Data scadenza: 01/2023

Devices: Asmodus Mini Minikin 50 W + Aspire Nautilus 2s con coil 0,7 ohm


L’abbiamo svelato solo alcuni giorni fa, per il 2020 un anno così particolare e incredibile, il team di The Flavourist ha deciso di proporre una Special Edition del premio annuale Italian Vape E-liquid Award, dedicandolo infatti ai liquidi della categoria tabaccosi. Il nome scelto per questa edizione speciale è alquanto evocativo, se vogliamo di buon auspicio affinchè presto l’emergenza sanitaria che ha coinvolto l’intero pianeta possa cessare: #VITA Prize, ovvero Vape Italian Tobacco Award.

Per la recensione odierna ho deciso di parlare di un nuovo tabaccoso prodotto dalla storica azienda laziale T-Svapo, un nome che non ha certo bisogno di presentazioni specie per chi, come il sottoscritto, ha un’esperienza di svapo ormai quasi decennale.

La gamma dei prodotti T-Svapo è davvero molto vasta, sia per gusti offerti che per formati, si va dal classico aroma concentrato in boccette da 10 ml, ai liquidi Mix&Vape, agli aromi scomposti per terminare con i classici liquidi pronti. Oggi mi concentrerò proprio sul test di un liquido pronto nel formato TPD da 10 ml, Jazz Cremoso n. 8. Particolarmente gradevole e originale, oltre che completa e perfetta dal punto di vista informativo è la confezione del prodotto, con un disegno a macchie di acquarello su tonalità rosa scuro presente sia sull’etichetta della boccetta fumè, che sulla scatolina in cartone che ospita la boccetta stessa.

Direttamente dal sito ufficiale di T-Svapo, riporto qui di seguito la descrizione di Jazz Cremoso n.8:

Un morbido tabacco avvolto da cioccolato, nocciola e arachidi

PROVA OLFATTIVA

Il test olfattivo si inaugura con un gradevole mix profumato di arachidi e nocciole che emerge con buona intensità da un timido sottofondo tabaccoso. La base tabaccosa sembra delinearsi in modo discreto e appare tutt’altro che invadente. E’ la compagine cremosa e di frutta secca che, in quanto a intensità, si aggiudica la prova nasale, anche se a dirla tutta, non si ha mai la sensazione di sbilanciamento tra la base tabaccosa e gli altri ingredienti del mix. Nel complesso mi pare di essere dinanzi ad un liquido di media intensità ma allo stesso tempo parecchio armonico.

Per la prova di svapo ho deciso di utilizzare l’atomizzatore a testine che meglio di chiunque altro può rivelare le caratteristiche di un tabaccoso di sintesi dotato di una struttura aromatica piuttosto complessa: mi riferisco ovviamente al vendutissimo e affidabilissimo Aspire Nautilus 2s.

PROVA DI SVAPO

In inspirazione la base tabaccosa è facilmente percepibile e si distingue per la sua linearità e l’estrema pulizia aromatica. E’ una base morbida con una delicata nota simil-floreale, ideale per accogliere il supporto delle componenti aromatizzanti della ricetta, che al contrario si mostrano più avvolgenti e piene. Questa fusione rende il liquido a tutti gli effetti un tabaccoso aromatizzato e cremoso e lo si nota senza difficoltà sin dalle prime boccate.

Il letto tabaccoso viene avvolto nel cuore della boccata da un gustoso mix di nocciole e, in seconda battuta, di arachidi. La componente nocciolata fornisce una punta di secchezza all’impianto di Jazz Cremoso, mentre le arachidi contribuiscono all’amalgama del bouquet, fornendo un tono più dolce, rotondo e particolare alla miscela.

La boccata è corposa e fa dell’armonia e dell’equilibrio la sua arma vincente, con un impatto sul palato composto ed elegante.

Un cioccolato morbido al latte, si affaccia quasi in punta di piedi sul finire della boccata e lascia le sue tracce durante l’esalazione, sostenendo con il giusto tempo il ritorno del tabacco. Di tutto il quartetto di elementi di Jazz, il cioccolato a mio parere è l’elemento più timido, scandisce i tempi e la ritmica della band, è il suo tocco a regalare l’impronta cremosa a tutto il mix, ma sinceramente l’avrei preferito leggermente più presente e intraprendente.

Sono certo che la scelta del produttore in questo senso sia voluta, proprio per evitare di incappare nel facile errore di rendere il blend troppo dolce e impastato. La scelta di T-Svapo va di sicuro in questa direzione: evitare i facili entusiasmi per un liquido troppo cioccolatoso e imbastire al contrario una ricetta più stabile e mai stancante.

In questo senso T-Svapo offre un saggio di tutta la sua pluriennale esperienza. Il suo è un tabaccoso bilanciato e gustoso e soprattutto è in grado di accontentare un ampio ventaglio di palati. Risulta gradevole sia per gli amanti dei tabaccosi puri, in quanto l’impronta tabaccosa è nitida e facilmente percepibile, che per i vaper più inclini a ricette in cui il tabacco è solo uno degli elementi che si accompagna ad altre inserzioni aromatizzanti. Potrà sembrare strano ma è così.

Soddisfa, non stanca e rilascia una gradevole sensazione post-svapata. Jazz Cremoso: quelli come lui li chiamano all-day, ma lui lo è un po’ più degli altri…

Pro: Un tabacco aromatizzato di sintesi profondamente armonico e adatto ad uno svapo all day

Contro: Il cioccolato resta (volutamente?) in secondo piano

 

Provalo subito

follow us: