Nome e Formato: La Vie En Douce (Blendfeel) – Aroma concentrato 10 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 19441263100001

Nico: 4 mg/ml

Base dichiarata: 48 PG / 48 VG / 4 H2O

Data scadenza: 21-01-2021

Devices: Yihi SX Mini MX Class 75W TC + Ambition Mods Gate RTA single coil 1.05 ohm (Ni 80 28AWG 0,32mm) con Cotton Bacon Prime.


L’azienda italiana Blendfeel è stata premiata all’International Vape E-liquid Award 2018, per la sua linea di aromi di tabacco estratti “Aroma di tabacco”, una linea che può vantare al momento ben 39 estratti di tabacco. Se solo penso che, di questi tempi un anno fa, i concentrati organici della linea erano solo nove, mi accorgo di quanto sia sempre più difficile riuscire a stare al passo con la velocità dell’azienda milanese nel proporre al pubblico le sue numerose novità.

Tra i tanti prodotti di questa linea che abbiamo recensito nel corso del 2018, citiamo su tutti Kentucky Reserve, premiato come “Best Italian Single Tobacco E-juice”, ma possiamo assicurarvi che ve ne sono molti altri di indubbia qualità, sui quali varrebbe la pensa soffermarsi. Se vi siete persi qualche recensione di Blendfeel, date un occhio qui sulla pagina del produttore.

Oggi recensirò per voi l’aroma La Vie En Douce che, stando alla descrizione ufficiale fornitaci da Blendfeel (la leggeremo a breve), promette d’essere un’altra creazione indubbiamente “alternativa”.

Come sempre prima di addentrarci nell’analisi dell’aroma prescelto, vi ricordo che la linea “Aroma di tabacco” viene proposta in boccette di vetro ambrato contenenti 10 ml di puro estratto di tabacco in glicole propilenico. Ricche di informazioni sono le etichette vintage che ricordano vecchie pergamene e mappe ingiallite. Blendfeel come sempre si dimostra esemplare nel fornire all’acquirente chiarezza a 360 gradi su ciò che sta acquistando. Esempio da seguire.

Blendfeel ci descrive così il suo aroma La Vie En Douce:

La vie en douce è l’esagerazione, è l’ Anita Ekberg di felliniana memoria che viola le acque della fontana di Trevi. Due varietà di Latakia si fanno largo tra le avvolgenti sonorità orientali di Basma e Katerini, lasciano spazio ad un assolo francese di burro dolce e infine chiudono il concerto con un delicato tocco di scorza di limone di Sicilia. Tuffatevi in questa melodia di sapori.

PROVA OLFATTIVA

La prova olfattiva mi rivela subito sensazioni aromatiche molto particolari. Un intrigante mix tra penetranti profumi di agrumi, rotondità cremose e sentori affumicati, penetra le mie narici con un effetto quasi multicolore e psichedelico. La sensazione olfattiva è quella d’essere dinanzi a diversi elementi agli antipodi che si attraggono per fondersi armonicamente. E così mi lascio stordire da vere e proprie allucinazioni aromatiche, mi lascio intorpidire da nuove e turbolenti atmosfere… in attesa della prova di svapo.

Per il test di vaporizzazione mi affiderò al recente Gate RTA di Ambition Mods, un atomizzatore sorprendente per rapporto qualità prezzo, che pare aver messo d’accordo tutti i più quotati esperti del settore.

PROVA DI SVAPO

Nello svapo non sempre la prima boccata è illuminante, ma spesso risulta fondamentale per fornire un indirizzo aromatico chiaro e preciso alle papille del vaper; un input determinante in grado anche di “condizionare” le boccate che seguiranno. In verità non esiste una regola ferrea: un liquido può scoprirsi e mettersi a nudo sin dalla prima svapata, oppure le prime boccate possono solo creare un timido preambolo aromatico, una sorta di anteprima di quel che sarà e si affaccerà lentamente sul palato del vaper.

La Vie En Douce non è un liquido dalla forza dirompente e dunque non impatta con violenza sul palato del vaper, ma ha l’astuzia di prefigurare una scena aromatica sofisticata e ardita al tempo stesso. Sottili e aspre sfumature agrumate si mostrano durante l’inspirazione, aprendo le danze ad una scena aromatica amabile, complessa e incredibilmente piena.

Una discreta ma evidente coltre fumosa si presenta dopo pochi istanti al cospetto delle penetranti note di limone; la boccata si riempie, la struttura aromatica si intensifica e, mentre i timbri sempre più evidenti del Latakia si fanno spazio tra le inserzioni fruttate del limone, mi accorgo che lo spartito si è fatto più ombroso ma anche più dolce e pulito. Il Latakia non prende il sopravvento all’interno del blend tabaccoso, perchè un Basma di carattere e un dolce Katerini greco ne levigano gli spigoli più accentuati.

Sembra esserci tutto e il contrario di tutto all’interno di La Vie en Douce.

E poi c’è il burro…

Quando la cornice tabaccosa, fatta di sensazioni delicatamente speziate e più prestanti note smoky, è perfettamente delineata, La Vie En Douce lascia emergere nel cuore della svapata, trascinandosi lentamente verso le note di coda, una morbida e avvolgente nota di burro, e con essa nuovamente la percezione di quella scorzetta di limone, affievolitasi durante la fase centrale della boccata.

La Vie En Douce si completa così, con una irriverente cremosità all’interno di un blend tabaccoso tutt’altro che celato e di sottofondo.

Se svapato relativamente fresco, e ve lo consiglio, la miscela di tabacco con il latakia in prima linea, si adagia come una fitta polvere di stelle su di una sontuosa, pardon burrosa crostata di limone. Le fattezze grasse della componente di pasticceria si intersecano con gli elementi strutturati e decisi dei tabacchi che, a differenza di molti altri “tobacco flavoured”, in questo caso firmano con decisione la ricetta.

Con La Vie En Douce, Blendfeel traccia ancora una volta nuove rotte aromatiche, ma questa volte si spinge oltre i confini della razionalità. Un regista visionario che sperimenta in modo ardito scavando fino nei più reconditi livelli dei sogni dei vaper, per farli approdare a nuove dimensioni spazio-tempo-sensoriali.

Come Nolan con Inception ed Interstellar…

Diluizione consigliata: 7-12%

Tempi di maturazione: pronto anche subito, consigliati 5/7 gg

Pro: Che voi cerchiate un all day o un tabaccoso da degustazione lenta, lo troverete in questa ricetta futuristica. 

Contro:

follow us: