Mixture n.1 La Tabaccheria – Recensione

INTRODUZIONE

Siamo nel 2018 e l’azienda romana La Tabaccheria, aggiunge un’altra freccia all’arco della storica lineaLe miscele Barrique“, affiancando alle ben note English Mixture, Balkan Mixture ed American Blend,  l’aroma Mixture n.1, con l’obiettivo di aggiungere alla linea un blend nuovo e complesso, con sentori aromatici ricercati che richiamano i trinciati zware e halfzware, ma non solo. La linea, nella sua più pura essenza, si ripropone di riscoprire e riportare alla luce antichi sentori quasi dimenticati, unendo le più classiche note di tabacco con avvolgenti sfumature di barrique di legno di rovere.

 La Tabaccheria Mixture n.1

Figlia dell’ormai famoso motto “agita e svapa”, anche la Mixture n.1 mantiene tutte le caratteristiche organolettiche dei prodotti de La Tabaccheria, e così nell’arco di pochi minuti dalla sua miscelazione, si otterrà un prodotto chimicamente pronto per essere svapato. Prima di partire con la nostra recensione della Mixture n.1, ci preme riportare le parole del produttore in merito a questa così tanto ricercata, quanto apprezzata linea: “I Blend sono delle vere e proprie ricette, ognuna con un’ anima propria, dove, basta una lieve variazione nelle percentuali degli ingredienti usati, per alterare gli equilibri tra corpo ed aromaticità, tra dolce ed amaro, tra secco ed amabile.

Con la creazione di questa linea, abbiamo voluto aprire le porte dei grandi classici al mondo dello svapo lento, procedendo nel tempo alla creazione delle miscele più moderne ed elaborate. Le miscele sono impreziosite e ad arricchite con note Barrique, conferite da pregiati legni di Rovere, che donano ai Nostri Blend una marcia in più. Note Barrique non invadenti, che come un sottofondo musicale accompagneranno il gusto delle miscele, vero protagonista del Bouquet Aromatico.”

MIXTURE n.1 – DESCRIZIONE

The Flavourist nella sua trasversalità non poteva far mancare la propria opinione su questo prodotto e, dunque, partiamo da quelle che sono le linee generali e la mission dello stesso. Come anticipato, Mixture n.1 è un aroma concentrato da 10ml che vuole emulare tutte le complessità delle più pregiate miscele halfz-ware da trinciato, nonché i più conosciuti blend da pipa a base di Kentucky o dei tipici sigari nostrani, con forti sentori fire-cured.

La Tabaccheria Mixture n.1 con pipa

Sul sito ufficiale del produttore, la Mixture n.1 è così descritta:

Questa miscela è il Blend che realmente mancava all’appello, dove uno dei nostri “cavalli di battaglia”, il sig. Kentucky, dirige un’orchestra di gusto, corpo ed aromi data da una complessa miscela di diversi tabacchi e dalle note barrique. Una Mixture che saprà mettere tutti d’accordo, anche chi si affaccia ai fire cured per la prima volta, in quanto abbiamo studiato una formula complessa, rotonda e piena di sfaccettature, ma al contempo non invadente e rivolta a tutti gli amanti dei tabacchi dolci, equilibrati o affumicati.

PROVA OLFATTIVA

Mixture n.1, all’olfatto rilascia in modo tangibile cupi sentori di cuoio, dovuti certamente alla presenza di uno o più qualità di tabacco Kentucky, il tutto condito da una leggera nota dolce, probabilmente risultante dall’unione dello stesso fire cured con qualche tabacco fermentato, come per esempio un Cavendish di vecchia tiratura. Si tratta di profumi strutturati e molto gradevoli, cupi ma al tempo stesso quasi floreali, timbri aromatici netti ma anche particolarmente ricchi di sfumature.

Tabacco kentucky tra le mani

A naso, appunto, non posso che riscontrare delle forti assonanze con i più conosciuti tabacchi da trinciato come il Macbaren Nero o la sua versione blu, ovvero blend contenenti Kentucky, Burley, Oriental e Virginia. Non manca il richiamo a quella categoria di sigari piuttosto strong e con un’anima fire cured a dare corpo al tutto.

Ad accompagnare questa interessante esperienza olfattiva, non posso non notare una costante ma intrigante nota legnosa, ben dosata e mai invadente. Sentori di vecchi arbusti e foglie solcati dal tempo…

PROVA DI SVAPO

Devices: Flash e Vapor V4.5 S+ in single coil, 8,5 spire di NiFe48 0,32mm su supporto da 2,25mm in TC, 190°, su Dicodes Dani Mini.

     Flash E Vapor V 4.5 S  Dicodes Dani Mini box mod

Per la recensione di questa miscela complessa, mi sono fidato e affidato a quello che è un eccellente scompositore di sfumature, il vecchio ma ottimo FeV V4.5 S+ con standard tank e single airflow da 1.2mm. Nonostante l’abbia provato su diversi device, trovo che questo in particolare riesca a esaltare al meglio l’aroma oggetto della nostra recensione.

Sin dalle prime boccate, a tank ancora freddo, si percepisce una notevole e marcata nota di testa, estremamente fumosa ma mai troppo invadente. Il Kentucky ne è il padrone assoluto, con evidenti richiami al classico estratto dell’azienda romana, ma forse con qualcosa in più. Sembra quasi che ci sia, oltre il ben noto estratto Kentucky della linea Estratti di Tabacco, qualche altro tabacco Kentucky con alcune note che ricordano i più classici e amari scandinavi e olandesi. Saranno forse più di due a questo punto? Che confusione, ma forse, è meglio così!

Il cuore della svapata, invece, risulta da un lato quasi floreale, dall’altro secco e fortemente strutturato nella sua essenza. Le note di fondo richiamano quella parte finale della prova olfattiva descritta in precedenza, in cui sentori spiccatamente legnosi rimandano subito ad un vecchio camino in un’antica casa baronale scandinava. All’aumentare del calore, questo aroma restituisce sfumature sempre più complesse e strutturate.

Tabacco Kentucky sminuzzato

Percepisco sfumature dolci di un buon Cavendish, ma al tempo stesso sono certo che l’intero bouquet vada ben oltre per ricchezza alle mie semplici percezioni. Penso a qualche altro condimento, immagino del tabacco Burley, o del Virginia o addirittura un Maryland… Lascio che la mia immaginazione spazi senza freni nella comprensione aromatica di questa miscela così profondamente intrigante oltre che segreta.

La nota di testa, carica, amara e fumosa rimane ben costante e tangibile nell’arco dell’intera svapata, così come la nota Barrique, che rende amabile il blend e più che mai gradevole per una svapata assolutamente all day. Con lo scaldarsi della camera di vaporizzazione, e grazie anche alla costante correttezza e chirurgica gestione del calore in TC del Dicodes, questa miscela regala un’esperienza aromatica sempre ricca e mai banale.

Il produttore consiglia una diluizione tra il 5 ed il 15% e io, per non sbagliare, ho provato il tutto all’8%, al 10% e al 12%. L’aroma diluito al 10% non risulta mai particolarmente invadente sulle nostre resistenze, permettendoci di assaporare al meglio tutte le ricche sfumature del blend, senza necessità di dover procedere a una nuova rigenerazione non prima di 8-10ml di liquido svapato.

MIXTURE n.1 CONSIDERAZIONI FINALI

Mixture n.1 de La Tabaccheria è un ideale collegamento tra ciò che c’è stato prima della sigaretta elettronica e ciò che è iniziato con la diffusione di questo sistema alternativo al fumo tradizionale. Una sapiente miscela che accomuna sapori dolci e floreali, con note cupe e legnose. Una struttura aromatica che ci permette di assaporare, boccata dopo boccata, ogni più sottile sfumatura di questo blend, così ben congegnato da mettere d’accordo gli amanti di un po’ tutti i tipi di tabacchi, svariando abilmente tra le sue diverse sfaccettature e portando il vaper ad un esperienza di svapo sempre in continuo mutamento.

Diluizione consigliata: 10%

Tempi di maturazione: pronto subito

The Flavourist voto 5

Pro: Una ricca miscela a base fire cured, ben strutturata e con note di barrique uniche. Una chicca per gli amanti dei blend complessi.

Contro: – 

La Tabaccheria Logo sfondo vintage

Nome e Formato: Mitxture n.1 (La Tabaccheria) – Aroma concentrato 10 ml

Lotto: P0418 – 24

Base utilizzata: 50 PG / 50 VG

Data scadenza: 06/2020