Recensione Liquido Pronto:  Punch (Turbo) 60ml – ricevuto dal produttore

Lotto: n.d.

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata: 70VG – 30PG

Data scadenza: n.d.

Devices: Rx200 + Shingen rda dualcoil 0,18 ohm (ss316L 0.46mm 25 awg) con cotone organico giapponese.


Anche la Russia non sfugge alle attenzioni di The Flavourist. La ricerca di eccellenze nel mondo dello svapo, dedicata ai nostri lettori, ci porterà (parlando di prodotti Russi) ad indagare sulle produzioni di ben due marchi nel breve periodo. Speriamo presto di poter annoverare nelle nostre recensioni, sempre più marchi di questa provenienza. Cominceremo oggi con il marchio Turbo. L’e-liquid oggetto della recensione odierna è Punch.

Prima di iniziare vi ricordo che, se volete essere sempre aggiornati in tempo reale sulle nostre anteprime e ultime recensioni, dovete andare su www.facebook.com/theflavourist e cliccare sul “mi piace” indicato dalle frecce gialle nell’immagine qui sotto.

flavourist_MIPIACE

Come da nostra abitudine, è fondamentale per The Flavourist riportarvi le caratteristiche del confezionamento del prodotto. Le normative europee di recente introduzione (attese da tempo), sterili polemiche a parte, si propongono di offrire al consumatore maggiori garanzie. Garanzie sulla sicurezza e sulla qualità del prodotto.

Il confezionamento del prodotto della Turbo non è in linea con la TPD, ma a suo modo, in etichetta riporta (in lingua russa) sufficienti informazioni sulla sicurezza. Non sono purtroppo presenti icone classiche sulla pericolosità potenzile del prodotto. La vera nota dolente, che prescinde dal rispetto normativo europeo e sfocia nel “buonsenso”, è legata alle caratteristiche della boccetta da 60ml (con grado di nicotina del liquido di 3 mg/ml). La boccetta è in Pet di color verde acido. Intrigante l’etichetta contradistinta da una colorata illustrazione. Il tappo della classica pipetta da dripping, pur apparendo dotato di sistema child proof, su tutti i campioni forniti dal produttore, soffre di copiose perdite di liquido. Si avvita male ed il prodotto (contenente nicotina) si disperde dalle filettature e dall’apice della pipetta. Nessuna icona e nessun bollino tattile per la sicurezza degli amici non vedenti.

Turbo descrive così Punch:

Удар банановой гильотины от гангстеров овсяного поколения.

Il pugno di banane e avena dei banditi di nuova generazione.

L’esame olfattivo è brillante ed invitante, seppur gli elementi base di questa ricetta (così come suggeriti dalla descrizione del produttore), sembrino semplici. Un corpo di biscotto irrobustisce le note di avena. Più simili ad un generico aroma al cereale in realtà. Un surreale aroma di banana infonde all’esperienza olfattiva, grande cremosità, in gran parte influenzata da spiccate e distintive note di comune e dozzinale vaniglia. Un profumo che incuriosisce e invita all’assaggio.

Alla prova di svapo, Punch si presenta piacevole. Le aspirazioni ne svelano il carattere semplice, ma non privo di gusto. Un gusto pacato, strutturato e non troppo dolce. Se l’intento del produttore era quello di rievocare una colazione, ritengo che l’espressività aromatica della ricetta del Punch, sia ben allineata ad una tazza di latte, banane e fiocchi di avena. Nulla di più. Il latte (non aromaticamente presente) è comunque suggerito dalla cremosità con cui frutta (banana) e cereale sono legati nel mix. Porridge di avena alle banane.

Il profilo semplice dell’aroma al cereale, sembra proprio ricordare l’avena. Questo riequilibra la veste dozzinale scelta dal produttore per l’aroma alla banana. Una buona dose di vaniglia… salva il gusto complessivo rendendolo invitante e… digeribile. Al variare delle potenze di vaporizzazione, Punch cambia inevitabilmente il suo profilo aromatico, pur non tradendo mai le aspettative descritte dal produttore. Le note di coda riescono a mantenersi ben legate fra loro, senza che un ingrediente prevarichi sull’altro. La persistenza aromatica è gradevole. Punch è un prodotto che non stanca. Onesto… nella sua estrema semplicità.

Desidero in conclusione tornare sulle informazioni proposte in etichetta dal produttore. Informazioni che, come ovvio per The Flavourist, mi sono preso il disturbo di tradurre nella loro interezza. In tutte le etichette degli e-liquid Turbo è riportato questo paragrafo: Verrà l’ora, e il mondo cambierà al punto tale che non sarà facile svapare nei locali. Il vero vaper sarà presto soddisfatto solo con un solo liquido. Turbo-muck! 

Una visione in parte apocalittica che sembra voler privileggiare le produzioni Turbo rispetto ad un più ampio panorama di scelta. Un richiamo forse alla semplicità? A dire il vero, la ricetta di Punch, non sembra al passo con i tempi… ed il suo confezionamento è del tutto inadeguato. I suoi difetti a discapito della sicurezza dei consumatori, sono per noi imperdonabili. Questione di “buonsenso” come detto. Ci auspichiamo che un marchio che voglia affacciarsi al mercato europeo, adegui prodotto e confezionamento, risolvendo certi aspetti penalizzanti. Il mio giudizio finale è fortemente (e negativamente) influenzato da questo aspetto. Peccato… peccato per loro.

Pro: Ricetta semplice, ma ben realizzata.

Contro: Gusto non esaltante. Confezionamento inadeguato.

follow us:
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS