BF-logo-con-sbarluscio-bianco-600

Recensione Aroma: Sagittario (Blendfeel – Linea SlowVape Aromi) / ricevuto dal produttore

Lotto: 162214250001

Nicotina: 3 mg/ml

Base: 50% PG / 50% VG

Data scadenza: 20/05/2018

Devices:  Joyetech Cuboid 150W + NarDa RDA (Kanthal A1 0.4 mm) 0.8 ohm con cotone organico giapponese.


 

Sagittario_scritta

L’aroma di cui ci occupiamo oggi è Sagittario della linea aromi SlowVape di Blendfeel. E’ tra i primi aromi ad essere recensito nella nuova sezione “Aromi tabaccosi Estratti”, che The Flavourist ha affiancato alla categoria dei tabaccosi “classici” dopo il risultato del sondaggio di luglio che ha coinvolto utenti e lettori delle nostre pagine.

La distinzione tra tabaccosi “estratti” e “classici”, siano essi aromi o e-liquid, è stata pensata dal nostro team e voluta dai nostri lettori. Con l’avvento nell’ultimo biennio una vasta gamma di tabaccosi estratti, i tabaccosi classici, quelli con i quali un po’ tutti abbiamo cominciato a svapare, hanno visto ridurre le attenzioni dei vaper di vecchia data, sempre più interessati agli “organici”, subendo quindi un certo ridimensionamento nelle preferenze di acquisto da parte di una certa categoria di consumatori di e-cig.

Ma sta di fatto che il tabaccoso classico, per quanto non possa competere con l’estratto in fatto di fedeltà, è in grado comunque di fornire ancora oggi un’esperienza di svapo più che mai soddisfacente e, perché no, in certi casi voluttuosa, non solo per i neo vaper.

La scelta di The Flavourist è volta anche a nobilitare una categoria di prodotti che altrimenti sarebbe probabilmente destinata ad un oblio che in realtà non merita. Fatta questa doverosa premessa, torniamo alla recensione odierna che comunque, come detto poc’anzi, verterà su un aroma estratto – ma posso già anticiparvi che presto, per par condicio, parleremo anche di tabaccosi “classici”.

La boccetta del prodotto è in vetro ambrato ed è sprovvista di contagocce (presumo perché si tratta di un campione gratuito ricevuto durante l’ultima edizione del Vapitaly). Sulle informazioni reperibili sull’etichetta non c’è nulla da eccepire dire, perché come già sottolineato in altre circostanze Blendfeel è un’ azienda molto attenta alle normative vigenti e pertanto la completezza di quanto riportato è ineccepibile.

Secondo la descrizione ufficiale l’aroma Sagittario di Blendfeel è:

Oriental, Virginia: il tabacco orientale con il suo bouquet ricco di sapore arrotondato dalle note anche mielate o a tratti liquiriziose del Virginia.

Come per buona parte dei tabacchi estratti, l’analisi olfattiva non ci aiuta moltissimo perché i tabaccosi estratti, a meno che non ci sia la presenza del Latakia, notoriamente forte e aromatico, a naso si sentono poco. Nel caso di Sagittario, sincere note di un classico tabacco biondo ci colpiscono alla prova dell’aroma puro senza che emergano particolari aromaticità.

Andiamo allora a conoscere meglio questo Sagittario preparato per l’occasione su una base 50/50 a 3 mg/ml di nicotina e lasciato riposare per una ventina di giorni circa. Come il segno zodiacale dal quale prende il nome, questo aroma è frutto di un “dualismo” che mi piace definire però “simbiotico” tra due tabacchi: l’Oriental e il Virginia.

sagittario-blendfeel

La boccata nella fase iniziale è soavemente delicata e dolce perché le prime note tabaccose che si scorgono sono quelle del Virginia; facilmente riconoscibile, questo bright Virginia si presenta piacevolmente al vaper pur non ostentando elevata aromaticità, come già intuito all’olfatto. Non si notano particolari sfaccettature nella struttura e se da un lato una certa sensazione mielata si riesce ad avvertire, dall’altro non riesco a scorgere nessuna punta liquiriziata.

La morbidezza del Virginia è stemperata in seconda battuta dalla componente dell’ Oriental, che si rivela attraverso un sapore più erboso e vegetale, morbido ma con una lieve acidità che al palato gli conferisce un gusto agrodolce. Il mix appare pulito, schietto e diretto, senza particolari varianti aromatiche.

Questo Sagittario è un liquido didattico, è semplice e mira alla conoscenza di un nuovo mondo. Chi per la prima volta si approccia alla categoria dei tabaccosi estratti può trovare qui la ricetta ideale per iniziare a comprendere cosa vuol dire svapare liquidi di questo genere. Anche la persistenza sul palato a fine svapata non è troppo consistente e va a supportare bene il ruolo didattico del liquido. Sarebbe un suicidio svapatorio pensare di sottoporre per la prima volta ad un neofita un tabacco in grado di persistere a lungo nel post svapata!

Siamo dinanzi dunque a un blend a tutti gli effetti basilare e soprattutto propedeutico alla scoperta e all’iniziazione nello sconfinato mondo delle English Mixture che prevedono la presenza del tabacco Latakia in aggiunta ai due conosciuti con Sagittario.

Sagittario è un aroma dotato di buon equilibrio, specie se si considera che i due tabacchi che lo compongono (al netto della bontà qualitativa degli stessi) se svapati singolarmente tendono facilmente a stancare; in questo caso invece la commistione tra dolce, erboso e un pizzico di acidulo, appare comunque appagante nella sua semplicità ed in grado di accompagnare il vaper per un’intera giornata tra i profumi del tabacco, quello vero.

Diluizione consigliata: 10-15%

Tempo di maturazione: min 10 gg

ico 3

Pro: Miscela più adatta ai neofiti dei tabaccosi estratti.

Contro: Miscela meno adatta agli esperti di tabaccosi estratti.

follow us:
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS