Recensione Liquido pronto: Snowy Owl (Vaping Birdy) 30 ml

Base dichiarata: n.d.

Lotto: n.1001628

Nico: 6mg

Data scadenza: n.d

 

Devices: 4nine + atom Tobh Atty dualcoil 0,34 ohm (Kantal D 0,40mm) con cotone organico giapponese.

attachment-1

La leggenda narra che Ed avesse sollecitato degli amici a prestargli delle idee per lo sviluppo di una linea di e-liquid che avesse come tema l’amore per gli uccelli. Che carino!

Uno di questi amici, durante un incontro e dopo qualche drink di troppo, consegnò a Ed un tovagliolo disegnato. L’indomani Ed si accorse che sul tovagliolo era disegnata l’immagine di un uccello su un ceppo di legno con la sua caricatura al posto della testa. Il logo venne poi rifinito sostituendo il ceppo di legno con una sigaretta elettronica di tipo classico ed un bel papillon e corpetto per rifinire la caricatura di Ed.

Vero o no, pare che Ed si occupi di altro e che solo nel fine settimana si possa dedicare alla produzione di questi liquidi prodotti in California ed oggi distributi anche all’estero. Buon per lui se sta roba è svapabile.

attachment

Snowy Owl è un gufo delle nevi anche chiamato Bubo Scandiacus. La descrizione del liquido è:

Snowy Owl E-Liquid is a cool minty blend of watermelon and some other surprises.

Fresca miscela di Menta, Anguria e alcune sorprese.

Prima di iniziare per me è importante dirvi che la boccetta è priva di contagocce, child proof e decenza. Se siete dunque amanti del dripper, vi porterete in giro una bella pipetta come sto facendo io. Bottom feeder e tank richiederanno una bella siringata e via. Oppure travasatelo pigroni in una boccia della concorrenza! Concorrenza che in fondo un liquido pronto, allo stesso prezzo, ve lo propone con qualche accortezza in più. Ah… malelingue! Ultimamente vi vedo privi di fantasia… Vaping Birdy ve la stimola.

L’esame olfattivo non sorprende. Fedele alla descrizione e direi invitante.

Allo svapo, l’accostamento menta/anguria è molto buono e già senza troppe sofisticazioni è in grado di scuotere anche un cuore di pietra come il mio. Vincente dunque, questo è risaputo, anche per i vostri mix casalinghi di aromi del vostro marchio preferito. Ma ci sono le sorprese citate nella descrizione che il marchio Vaping Birdy ha voluto diffondere. Affrontiamole assieme a piene boccate.

La prima triste sorpresa è che non si tratta di anguria, bensì di un melone retato maturo. Non proprio il solito pessimo aroma, per carità. E’ buono e ben dolcificato, ma non è anguria. Non c’è errore di traduzione. Watermelon è anguria. In California, sanno bene cosa sia un’anguria. In ogni caso il risultato è ottimo e questa anguria finta funziona.

Funziona sopratutto perchè ben associato ad una menta dalla freschezza contenuta quanto basta, per esaltare il melone, senza oscurarlo. La freschezza è dunque zuccherina e si porta dietro l’aroma fruttato. Non si tratta di una menta aggressiva. La freschezza è progressiva e direttamente proporzionale all’intensità del tiro. Spinge, portando con sè l’aroma principale a seconda del tiro. Di bocca o di polmoni, ma anche nel naso. Interessante e particolarmente stabile tanto da sembrare un unico sapore fresco, ma non artico/ghiacciato… una freschezza direi primaverile.

Una menta delicata, ma nulla di particolarmente elegante o ricercato.

Le sorprese non sono finite, ma non sono neanche tante. Non confondetele con entusiasmo. Quest’ultima è una sensazione. Ovvero che tutto sia incorporato in un “latte” che inizialmente mi sembrava yogurt. Vorrei che immaginaste un latte alla menta aromatizzato al melone. La dolcezza non è stucchevole, ma molto ben ponderata. Non stanca e chi lo avrebbe mai detto… invoglia.

La persistenza dell’aroma è media e gradevole. La produzione di vapore, considerato il mio setup attuale, è molto buona. Il profumo si diffonde lieve nell’ambiente e resta gradevole, assolutamente non caramelloso.

Le proporzioni della base non sono citate sulla boccia, nè mi sono preoccupato di cercare info altrove. In questo Vaping Birdy hanno ben ponderato le percentuali della base con la quantità di aroma. Credo (ma potrei sbagliarmi) che sia aromatizzata al di sotto del 20% e che la base sia stata pensata per bilanciare il PG dell’aroma.

L’hit è scarso, ma non è detto che sia un difetto. Immagino avrebbe rovinato la bontà della menta, che comunque il suo lieve accarezzamento alla gola lo dà.

Temevo al momento dell’acquisto che mi sarei dovuto confrontare con un dolcetto, con qualcosa di mangereccio. No. E’ più simile, come detto ad una bevanda particolarmente gradevole, se svapato al momento giusto. Consiglio uno svapo lento, non compulsivo, per evitare che la persistente freschezza offuschi l’aroma all’anguria/melone che reputo debba restare principale. Piacevole, ma inutile.

ico 3

Pro: un liquido aromaticamente “educato” seppur privo di quelle sorprese promesse.

Contro: la boccia si commenta da sola. Non è un succo di frutta!

follow us: