Nome e Formato: Space Invasion (Decima E-liquid) – Aroma concentrato 20 ml in boccetta da 60 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: n.d.

Nico: 0 mg/ml

Base dichiarata: 45 PG / 55 VG

Data scadenza: n.d.

Devices: Asmodus Mini Minikin 50W + Geekvape Ammit MTL RDA single fused clapton coil 0,7 ohm (Ni80 30 awg x 2 + Ni80 38 awg) con Fiber N’ Cotton.


Libera associazione di parole: Vacanze, estate, sole, mare, Italia, Sicilia, Decima…  Azienda italiana pluripremiata all’International Vape E-liquid Award di The Flavourist, un marchio che dalla città di Palermo ha spiccato il volo già da alcuni anni, distinguendosi per i suoi e-liquid di alta qualità e di assoluta naturalezza.

Oggi torniamo a parlare della linea Galactic Steam Series della quale abbiamo già recensito Abduction (Best 2018 Italian Fruity E-juice), Final Space e The Visit. Galactic Steam Series è una linea di shot aromatici fruttati e freschi adatti alla stagione estiva (boccette easy unicorn da 60 ml contenenti 20 ml di aroma glicolico). Esuberanti ai sensi del gusto e dell’olfatto limone e mandarino restituiscono l’integrità del sapore-aroma del frutto da cui derivano. Equilibrati e delicati mix di frutti esotici e allogeni completano la serie. Fanno parte della linea oltre ai già citati Abduction, Final Space e The Visit, altri tre prodotti, Contact, Orion e Space Invasion. E oggi ci occuperemo proprio di quest’ultimo…

Cosa ci hanno preparato dunque i ragazzi di Decima da gustare durante le torride giornate estive?

Space Invasion è così descritto sul sito ufficiale del produttore:

Armonico mix di mirtilli, ribes nero, more di rovo e more di gelso con una nota di “ice” decisa ma non invasiva. Liquido profumoso e dolce dal gusto raffinato che esalta e accarezza palato e olfatto ad ogni svapata.

La descrizione non lascia adito a dubbi: mi aspetto un fruttato fresco ma al tempo stesso dolce e amabile. Sarà davvero così?

PROVA OLFATTIVA

Accosto la boccetta alle mie narici per iniziare l’esplorazione di Space Invasion e scorgo un liquido apparentemente in linea con il suo nome, invasivo e pungente. Un evidente timbro alcolico penetra le mie narici oscurando quasi del tutto i profumi che mi aspetterei di percepire durante questa prova. Note acidule di bacche selvatiche affiorano non senza fatica dagli effluvi alcolici, che caratterizzano in modo dominante la prova olfattiva. A dirla tutta sono un po’ spiazzato e carico di dubbi…

Mi accingo dunque ad iniziare la prova di svapo pronto a scoprire se la prova olfattiva troverà conferma o verrà stravolta del tutto. Space Invasion verrà testato sul sempre valido e aromatico Ammit MTL RDA di Geekvape.

PROVA DI SVAPO

Space Invasion è il classico esempio di e-liquid in cui c’è un abisso profondo tra le sensazioni olfattive e le percezioni in vaporizzazione. Infatti sin dalla prima boccata, la nuova creazione di Decima presenta caratteristiche diametralmente opposte rispetto a quanto annusato dalla boccetta. Tutt’altro che invasivo e pungente, al contrario Space Invasion mostra delicatezza e freschezza per tutto l’arco della svapata.

Una sensazione fresca ma non prepotente inaugura la boccata durante l’inspirazione, e si accompagna ad un morbido mix fruttato di non agevole comprensione. Sono necessarie diverse boccate prime di riuscire a scorgere all’interno del complesso fruttato, sia una componente leggermente acidula (facilmente riconducibile al ribes nero), che una più dolce imputabile a mio giudizio al mirtillo e alla mora. Se appare abbastanza evidente che il bouquet appartenga alla classe dei cosiddetti frutti di bosco o meglio al gruppo delle bacche selvatiche, è altresì vero che lo stesso bouquet presenti una estrema uniformità aromatica, che limita e a tratti impedisce quasi del tutto di cogliere gli spunti dei singoli frutti della ricetta.

Una sensazione che si ripete per tutti i frangenti della svapata, dall’inspirazione, passando per le note di corpo e terminando con la fase di espirazione, dove un flebile velo speziato fa da sfondo all’intero spartito. Una ricetta gustosamente uniforme sempre e comunque. Con queste caratteristiche strutturali, Space Invasion riesce a tracciare un percorso aromatico più rotondo e armonico rispetto a un mix fruttato più sfaccettato e cangiante, cosa che lo rende di conseguenza più indicato per uno svapo all day e non per brevi assaggi da degustazione.

Anche la modesta persistenza aromatica post svapata contribuisce, in modo assolutamente efficace, a conferire a Space Invasion il titolo di liquido all day estivo… La leggera sensazione di fresco che sin dalle prime battute avvolge il palato e che resta lieve fino a fine svapata, come la sottile scia bianca di un aereo in un infinito e terso cielo azzurro, non può che esserne il nobile sigillo.

Avendo imparato negli anni a conoscere le qualità e l’abilità dei ragazzi di Decima nel confezionare liquidi complessi, strutturati e dall’impronta molto naturale, non ho dubbi nel credere che in nel caso di Space Invasion abbiano voluto appositamente confezionare una ricetta più easy e alla portata di tutti.

Space Invasion con la sua leggerezza e spensieratezza si presta benissimo per una lunga, gradevole e poco impegnativa svapata quotidiana, ma noi di The Flavourist preferiamo Decima nelle vesti di abile ricamatore di difficile e articolate ricette aromatiche.

Diluizione consigliata: 33% circa

Tempi di maturazione: pronto subito

Pro: Delicato all day fruttato, perfetto per l’estate.

Contro: Mix fruttato delicato ma poco sfaccettato.

follow us: