Recensione Liquido Pronto: CuttWood – Sugar Drizzle 16,5ml
Base dichiarata: n.d.
Lotto: 083115 – 105
Nico: 3mg/ml
Data scadenza: n.d.

Devices: IPV mini 2 + Tobh Atty 0,48 ohm (Kantal D 0,40mm) con cotone organico giapponese.

CTWSUG-2

Trattandosi della terza recensione, per me, di liquidi CuttWood, eviterò ogni preambolo relativo a alla boccia. Le mie considerazioni potete leggerle nelle precedenti recensioni.

Sugar Drizzle è così descritto: Indulge in a perfectly sweet balance of cinnamon and milky cream with sugar bear and satisfy that craving for your favorite breakfast cereal.

Che tradotto suona così: Concedetevi al dolce equilibrio di cannella e crema di latte con sugar bear e godetevi quel desiderio di cereali per la vostra colazione preferita.

Ho visto gente impazzire in diverse video recensioni per il termine “sugar bear“, traducendolo letteralmente come zucchero d’orso! A costoro consiglio di dare una lettura a questo link su wikipedia: Ecco cos’è Sugar Bear!

Apro la boccia di questo Sugar Drizzle e… e boh?! Percepisco un intenso odore di burro un po vanigliato ed alcolico. Un odore lievemente rancido accompagnato da una flebile nota di cannella. E anche questa volta, direi che cominciamo alla grande.

Che tristezza lo svapo. Esattamente torno a percepire questo burro dalla nota lievemente acidella. Sarà la cannella – eppure mi pare blanda – o forse della vanillina. Non saprei. Dopo qualche minuto i sapori sembrano essersi stabilizzati, ma non percepisco nessun latte e soprattutto nulla che possa nemmeno lontanamente ricordarmi dei cereali. Un diffuso dolciastro solo vagamente (si intenda) simile al Boss Reserve.

In questi minuti ho provato a svaparlo tra i 22w e i 40w modificando spesso il tipo di tiro. Il liquido non è malaccio, ma non lo trovo in nessun modo aderente alla descrizione. In realtà mi sembra una specie di torta dall’impasto crudo al miele (forse?) e cannela. Dico questo perchè piu che altro mi ricorda una Apple Pie, ovviamente senza mele.

Perfortuna quando l’atom si scalda, le note acide e rancide sembrano appiattirsi rendendo il liquido quandomeno accettabile. Ad atom freddo è quasi fastidioso al punto tale che cerco di fare qualche tiro a vuoto prima di aspirare veramente. Sulla lingua persiste una discreta acidità. Fa solo un gran bel vapore. Denso.

L’impressione dolciastra lo rende svapabile, ma il tutto manca di struttura e i sapori, banalissimi e spenti, si alternano confusi. Ho abbandonato lo svapo per un po e dopo qualche minuto ho continuato a sentire questo sapore lievemente rancido in bocca. Nulla di drammatico, si intenda, ma non continuerei.

Piuttosto mi chiedo come facciano alcuni a dimostrarsi stupidi ed apparire appagati dallo svapare questo Sugar Drizzle, illudendosi (evidentemente) che si tratti di un buon liquido ai cereali. Ho svapato molti marchi che hanno interpretato e reinterpretato questa tipologia di liquidi in maniera quantomeno decorosa! Note definite, nitide e ricche. Ma non è proprio questo il caso. Sarà pieno di diacetile? Me ne frego se fa male. Altri lo usano, ma sanno fare cose quantomeno decenti.

Mentre riprendo a svapare, dopo circa 10ml ormai andati, solo per evitare di essere avventato, mi chiedo ancora come sia possibile recensire un aroma drippandolo in un atom sporco, del liquido svapato in precedenza. Avere il coraggio di discuterne, di consigliarlo magari, esaltandone caratteristiche vive solo nella fantasia di chi ha dovuto assumersi l’incarico di confezionare un decrizione che renda questo miscuglio vendibile in qualche modo. Qua dentro si sente solo burro, zucchero e cannela di pessima qualità.

Vi invito a provarlo e a farvi una vostra opinione.

ico 1

Pro: Forse dopo averlo buttato e sterilizzato la boccetta potrò riutilizzarla.

Contro: Pessima qualità. Assoluta insensatezza della descrizione ufficile.

follow us: