Nome e Formato: Tabacco Syria n. 5 (T-Svapo) – liquido pronto 10 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 200211

Nico: 4,5 mg/ml

Composizione: 47,5 PG / 47,5 VG / 5 H2O

Data scadenza: 02/2022

Devices: Asmodus Mini Minikin 50 W + Aspire Nautilus 2s con coil 0,7 ohm


So bene che per una buona fetta di lettori del nostro blog, quando si parla di tabaccosi di sintesi, viene meno a priori l’interesse per la lettura di un articolo o recensione che riguarda questo genere, però è innegabile che questa tipologia di e-liquid sia tutt’ora la più richiesta e venduta sul mercato italiano delle e-cig. E poiché The Flavourist non vuole trascurare nessuna categoria di vaper, oggi ho deciso di parlarvi nuovamente di un tabaccoso di sintesi prodotto da T-Svapo, una delle sue ultime creazioni tabaccose: Syria n.5.

La gamma dei prodotti T-Svapo è davvero molto vasta, sia per gusti offerti che per formati, si va dal classico aroma concentrato in boccette da 10 ml, ai liquidi Mix&Vape, agli aromi scomposti per terminare con i classici liquidi pronti. Come già visto nel caso della recensione di Jazz cremoso n.8, particolarmente gradevole e originale, oltre che completa e perfetta dal punto di vista informativo, appare la confezione del prodotto, ma anche molto suggestiva è la boccetta fumè contenente l’e-liquid.

Direttamente dal sito ufficiale di T-Svapo, riporto qui di seguito la descrizione di Syria n.5:

Riproduce una miscela di tabacchi Syriani andando a creare un’espressione unica nel suo genere.

PROVA OLFATTIVA

Il primo approccio olfattivo mi rivela un liquido dalle caratteristiche esuberanti e dal forte impatto aromatico. E’ evidente dal nome del prodotto, ma mi sembra doveroso chiarirlo anche per i meno esperti, che Syria evoca e riporta alla mente il notissimo tabacco Latakia che ha appunto origini siriane, quello che per la sua forza e intemperanza viene a ragion veduta considerato il re mondiale dei tabacchi. Per quanto sia impossibile replicare fedelmente i profumi del vero tabacco Latakia all’interno di un tabacco di sintesi, sono piacevolmente sorpreso da Syria perchè all’olfatto riesce molto bene a simulare l’idea di un vero Latakia, presentandosi aromaticamente dirompente con un forte accento speziato e a tratti anche piuttosto pungente.

Siamo nel regno degli strong tobacco lovers, la prova olfattiva in questo senso fuga ogni dubbio in merito. Cosa accadrà nella prova di svapo?

Per la prova di svapo ho deciso di riutilizzare, come nel caso di Jazz Cremoso, l’atomizzatore a testine Aspire Nautilus 2s, che saprà mostrarmi al meglio le più recondite sfaccettature presenti nella struttura di questo e-liquid.

PROVA DI SVAPO

La prova di svapo di Syria mi pone dinanzi subito a una inaspettata novità: se da un lato le sensazioni olfattive di un tabacco forte trovano conferma sin dalla prima boccata, dall’altro in svapata riesco a notare una rotondità strutturale assolutamente non percepibile dalla la prova nasale. Durante la fase di inalazione, Syria mostra una base tabaccosa molto secca, legnosa e diretta, e getta pertanto le basi per farsi identificare come un liquido di straordinaria intensità.

La fase iniziale contraddistinta da un fondo tabaccoso così audace e diretto, sfocia nel cuore della svapata caratterizzato invece da una maggior ricchezza aromatica, con suadenti note speziate che si intrecciano a profondi sentori di incenso. La boccata pur restando tipicamente strong, non può definirsi come si direbbe in gergo “scura”, ma acquista grande rotondità di gusto e soprattutto si presenta molto sfaccettata e articolata.

La quasi totale assenza della componente smoky rende il mix meno ingombrante, cosa questa che gli garantirà l’apprezzamento di una platea di vaper piuttosto ampia. Syria è intrigante e astuto e dalle sue corde riesce bene a trasmettere quelle essenze di pino, mirto e cedro tipiche della cura delle piccole foglie di questo pregiato tabacco orientale.

Il lavoro e lo sforzo compiuto dagli aromatieri di T-Svapo è encomiabile e lo si nota ancor meglio nelle convincenti sfumature finali della svapata che fanno riecheggiare con forza tutti gli elementi aromatici percepiti in precedenza, per terminare in una persistenza aromatica post svapata ammiccante e assolutamente non trascurabile.

Durante l’espirazione Syria si ripresenta con tutta la sua fulgida legnosità, condita con leggerissime note vegetali e un mix vibrante di spezie orientali, mentre un intenso alone d’incenso le attraversa tutte. Un gusto penetrante a tutto tondo che non stanca mai e soddisfa a pieno.

Come in una celebre frase di un film di uno dei miei registi preferiti Robert Redford, non posso che concludere così: “Sono tormentato da Syria…”

Pro: La migliore reinterpretazione sintetica del tabacco Latakia.

Contro:

Provalo subito

follow us:
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS