Space Invasion (Decima E-liquid)

Space Invasion (Decima E-liquid)

Nome e Formato: Space Invasion (Decima E-liquid) – Aroma concentrato 20 ml in boccetta da 60 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: n.d.

Nico: 0 mg/ml

Base dichiarata: 45 PG / 55 VG

Data scadenza: n.d.

Devices: Asmodus Mini Minikin 50W + Geekvape Ammit MTL RDA single fused clapton coil 0,7 ohm (Ni80 30 awg x 2 + Ni80 38 awg) con Fiber N’ Cotton.


Libera associazione di parole: Vacanze, estate, sole, mare, Italia, Sicilia, Decima…  Azienda italiana pluripremiata all’International Vape E-liquid Award di The Flavourist, un marchio che dalla città di Palermo ha spiccato il volo già da alcuni anni, distinguendosi per i suoi e-liquid di alta qualità e di assoluta naturalezza.

Oggi torniamo a parlare della linea Galactic Steam Series della quale abbiamo già recensito Abduction (Best 2018 Italian Fruity E-juice), Final Space e The Visit. Galactic Steam Series è una linea di shot aromatici fruttati e freschi adatti alla stagione estiva (boccette easy unicorn da 60 ml contenenti 20 ml di aroma glicolico). Esuberanti ai sensi del gusto e dell’olfatto limone e mandarino restituiscono l’integrità del sapore-aroma del frutto da cui derivano. Equilibrati e delicati mix di frutti esotici e allogeni completano la serie. Fanno parte della linea oltre ai già citati Abduction, Final Space e The Visit, altri tre prodotti, Contact, Orion e Space Invasion. E oggi ci occuperemo proprio di quest’ultimo…

Cosa ci hanno preparato dunque i ragazzi di Decima da gustare durante le torride giornate estive?

Space Invasion è così descritto sul sito ufficiale del produttore:

Armonico mix di mirtilli, ribes nero, more di rovo e more di gelso con una nota di “ice” decisa ma non invasiva. Liquido profumoso e dolce dal gusto raffinato che esalta e accarezza palato e olfatto ad ogni svapata.

La descrizione non lascia adito a dubbi: mi aspetto un fruttato fresco ma al tempo stesso dolce e amabile. Sarà davvero così?

PROVA OLFATTIVA

Accosto la boccetta alle mie narici per iniziare l’esplorazione di Space Invasion e scorgo un liquido apparentemente in linea con il suo nome, invasivo e pungente. Un evidente timbro alcolico penetra le mie narici oscurando quasi del tutto i profumi che mi aspetterei di percepire durante questa prova. Note acidule di bacche selvatiche affiorano non senza fatica dagli effluvi alcolici, che caratterizzano in modo dominante la prova olfattiva. A dirla tutta sono un po’ spiazzato e carico di dubbi…

Mi accingo dunque ad iniziare la prova di svapo pronto a scoprire se la prova olfattiva troverà conferma o verrà stravolta del tutto. Space Invasion verrà testato sul sempre valido e aromatico Ammit MTL RDA di Geekvape.

PROVA DI SVAPO

Space Invasion è il classico esempio di e-liquid in cui c’è un abisso profondo tra le sensazioni olfattive e le percezioni in vaporizzazione. Infatti sin dalla prima boccata, la nuova creazione di Decima presenta caratteristiche diametralmente opposte rispetto a quanto annusato dalla boccetta. Tutt’altro che invasivo e pungente, al contrario Space Invasion mostra delicatezza e freschezza per tutto l’arco della svapata.

Una sensazione fresca ma non prepotente inaugura la boccata durante l’inspirazione, e si accompagna ad un morbido mix fruttato di non agevole comprensione. Sono necessarie diverse boccate prime di riuscire a scorgere all’interno del complesso fruttato, sia una componente leggermente acidula (facilmente riconducibile al ribes nero), che una più dolce imputabile a mio giudizio al mirtillo e alla mora. Se appare abbastanza evidente che il bouquet appartenga alla classe dei cosiddetti frutti di bosco o meglio al gruppo delle bacche selvatiche, è altresì vero che lo stesso bouquet presenti una estrema uniformità aromatica, che limita e a tratti impedisce quasi del tutto di cogliere gli spunti dei singoli frutti della ricetta.

Una sensazione che si ripete per tutti i frangenti della svapata, dall’inspirazione, passando per le note di corpo e terminando con la fase di espirazione, dove un flebile velo speziato fa da sfondo all’intero spartito. Una ricetta gustosamente uniforme sempre e comunque. Con queste caratteristiche strutturali, Space Invasion riesce a tracciare un percorso aromatico più rotondo e armonico rispetto a un mix fruttato più sfaccettato e cangiante, cosa che lo rende di conseguenza più indicato per uno svapo all day e non per brevi assaggi da degustazione.

Anche la modesta persistenza aromatica post svapata contribuisce, in modo assolutamente efficace, a conferire a Space Invasion il titolo di liquido all day estivo… La leggera sensazione di fresco che sin dalle prime battute avvolge il palato e che resta lieve fino a fine svapata, come la sottile scia bianca di un aereo in un infinito e terso cielo azzurro, non può che esserne il nobile sigillo.

Avendo imparato negli anni a conoscere le qualità e l’abilità dei ragazzi di Decima nel confezionare liquidi complessi, strutturati e dall’impronta molto naturale, non ho dubbi nel credere che in nel caso di Space Invasion abbiano voluto appositamente confezionare una ricetta più easy e alla portata di tutti.

Space Invasion con la sua leggerezza e spensieratezza si presta benissimo per una lunga, gradevole e poco impegnativa svapata quotidiana, ma noi di The Flavourist preferiamo Decima nelle vesti di abile ricamatore di difficile e articolate ricette aromatiche.

Diluizione consigliata: 33% circa

Tempi di maturazione: pronto subito

Pro: Delicato all day fruttato, perfetto per l’estate.

Contro: Mix fruttato delicato ma poco sfaccettato.

Black N’Gold (Synergy Vape)

Black N’Gold (Synergy Vape)

Nome e Formato: Black N’Gold (Synergy Vape) – Aroma concentrato 10 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 1815550060001

Nico: 0 mg/ml

Base dichiarata: 50 PG / 50 VG

Data scadenza: 15-05-2020

Devices: Eleaf pico 75w + Zest V2.2 Urs single coil 0.90 ohm (Kanthal A1 28 AWG) con Cotton bacon V.2.0


Torniamo oggi in casa Synergy Vape, il brand nato dalla collaborazione tra due rinomati produttori italiani, Blendfeel e Tornado Juice. Una collaborazione nata con l’obiettivo di creare fantastiche sinergie tra i migliori prodotti di entrambi i produttori. L’idea alla base è quella di combinare la assoluta conoscenza dei tabacchi estratti di Blendfeel, alla maestria aromatica per quanto riguarda i liquidi cremosi e fruttati di Tornado Juice. Una sinergia che ha dato vita a ricette nuove, particolari e invitanti, in grado di affermrsi con il tempo, e con il grande merito di riuscire ad avvicinare moltissime persone al mondo dei tabacchi estratti (aromatizzati).

La linea comprende sette aromi concentrati, molti dei quali sono già passati sotto la nostra lente di ingrandimento, tutti molto curati e ben congegnati. Black N’gold, Creamy Latakia, Grecale, Lentini’s Cigar, Oriental Fusion, T.M.C. e Wrong Love. In questi periodi di prova, crediamo di poter dire e non a cuor leggero, che questi liquidi siano stati in grado non solo di regalare ai vaper più esperti una diversa prospettiva dei tabacchi aromatizzati, ma hanno anche il merito di essere molto adatti a chi vuole avvicinarsi al mondo dei tabacchi, senza trovarsi spiazzato al primo impatto dal gusto di un estratto di tabacco.

Detto questo, arriviamo al protagonista di oggi, infatti sarà il turno di Black N’Gold che viene così descritto dal produttore:

Un Latakia senza compromessi, forte, affumicato ed incensato, valorizzato da un Virginia fire cured, si amalgama sfiziosamente con le note agrumate del limone di Sicilia. Un insieme inconsueto in grado di stupire il pubblico più raffinato, ed amante dei gusti solari.

Leggendo la descrizione non possiamo che rimanere colpiti. In primo luogo ci viene trasmessa il desiderio di sperimentare e di proporre qualcosa di nuovo da parte dei produttori, che si sono cimentati con una ricetta davvero particolare: il latakia, tabacco scuro deciso con note affumicate e incensate, viene reso ancor più fumoso da un virginia curato a fuoco, ed entrambi vanno ad abbracciare note acidule e fresche di limone, in una composizione sicuramente vivace e insolita. Con una ricetta così il rischio di fallire è molto alto, saranno riusciti le sapienti mani dei maestri aromatieri a bilanciare e a rendere giustizia agli ingredienti della ricetta?

La confezione di ciascun Synergy Vape, prevede un tubetto in cartone che ospita una boccetta in vetro ambrato di aroma da 10 ml e un utilissimo sticker adesivo da apporre sulla boccetta e dove riportare a penna le informazioni sulla preparazione (nome aroma, livello di nicotina, composizione della base e data di preparazione).

PROVA OLFATTIVA

Iniziamo dicendo che il primo impatto è sicuramente molto interessante. Tutto risulta molto naturale e reale. Sicuramente la nota predominante è data dalla componente cremosa e fruttata, una crema che subito presenta le sue caratteristiche dolci e molto invitanti. La componente fruttata è perfettamente inserita all’interno della crema e ci da la sensazione di essere proprio una crema pasticcera al limone, con un tocco di freschezza e una dirompente nota acidula. A naso rimane molto difficile riuscire a percepire la parte tabaccosa, nonostante si tratti di tabacchi curati a fuoco, quindi dalla grande presenza aromatica; riusciamo solamente a identificare delle note incensate e uno strano pizzicore al naso, dato probabilmente dalle note leggermente speziate della miscela di latakia e virginia fire cured.

PROVA DI SVAPO

La prima boccata risulta molto gustosa e allo stesso tempo piena. Le prime note che si presentano sono quelle del limone di Sicilia, un frutto che appare molto succoso e che riesce a trasmetterci un senso di leggera freschezza, con sfumature acidule non prive però di un accenno di zucchero; il tutto risulta inserito in una cornice cremosa, con note corpose e grasse. Sullo sfondo invece si avvertono sentori incensati leggermente piccanti e speziati, quasi come se questa crema al limone sia stata “macchiata” dal vigore dei tabacchi fire cured ma che riesce a creare un’ottima sinergia tra queste componenti nonostante le differenze strutturali enormi.

Ma analizziamo più nel dettaglio le nuvole di vapore di questo Black N’ Gold. Durante l’inspirazione percepiamo una preziosa e decisa componente fruttata, data da un limone davvero ricco e succoso. Il limone di Sicilia appare leggermente fresco e viene sferzato da code acidule guarnite con un pizzico di zucchero, che ne accentua l’imprinting aromatico. Il limone si fonde con una gustosa crema dai toni più caldi e grassi. Il timbro cremoso presenta leggere sfumature vanigliate e ricrea molto bene la sensazione di una vera crema pasticcera al limone. Davvero sfiziosa e da gustare al cucchiaio. Come immaginato e ipotizzato anche durante la prova olfattiva, il tabacco ricopre un ruolo meramente scenografico in questo mix, e resta dunque spesso nelle retrovie, e non è facile percepire distintamente i due tabacchi, anche se del latakia, sicuramente più aromatico e deciso del virginia, percepiamo la sua indelebile nota incensata e leggermene piccante, sulla punta della lingua nella fase finale della boccata. Il virginia, pur essendo in questo caso un fire cured,  in questa composizione tende a fondersi con il latakia, non senza però aggiungere carica zuccherina alla struttura dell’e-liquid. La nota tabaccosa finale, trattandosi di un flavoured tobacco, è la degna conclusione per un liquido incentrato principalmente sulle note fruttate e cremose , ma in grado di fare appunto sinergia tra la dolcezza dell’impianto cremoso e le note affumicate del tabacco. Il tabacco “pulisce” e stempera con un contrasto audace e molto particolare la struttura cremosa e ci lascia più che mai soddisfatti.

Black N’Gold si presta ad essere un validissimo all day vape e offre sensazioni aromatiche pulite ma al tempo stesso molto ricercate ed invitanti. In questa ricetta si realizza una fusione tra ingredienti che abbracciano tutti o quasi i gusti dei vaper, dalla leggera base tabaccosa, alle componenti fruttate e cremose. Black N’Gold è ottimo per chi vuole sperimentare la durezza dei tabacchi fire cured ma senza rinunciare alla dolcezza e alla cremosità di un’ottima crema al limone.

Diluizione consigliata: 10%

Tempi di maturazione: 3/5 gg

Pro: Ottimo equilibrio tra le note cremose e quelle scure del tabacco. Un mix audace e inedito.

Contro:

T.M.C (Synergy Vape)

T.M.C (Synergy Vape)

Nome e Formato:  T.M.C (Synergy Vape) – Aroma concentrato 10 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 1815550010001

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata: 50 PG / 50 VG

Data scadenza: 15-05-2020

Devices: Eleaf pico 75w + Zest V2.2 Urs single coil 0.90 ohm (Kanthal A1 28 AWG) con Cotton bacon V.2.0


Synergy Vape, il brand nato dalla collaborazione tra due rinomati produttori italiani, Blendfeel e Tornado Juice, è apparso qui sulle nostre pagine già alcuni mesi fa e ha destato l’attenzione di molti  vapers. Il brand nato proprio con l’obiettivo di raccogliere una grande utenza, attraverso ricette d’impatto che prevedono l’utilizzo di una base tabaccosa molto ricca e un altrettanto ricca nota aromatizzata. Queste ricette si presenta sicuramente come buon punto di partenza per chi vuole immettersi nel mondo dei tabacchi e vuole qualche sapore meno deciso ma sicuramente valido, così per farsi un idea di quello che ormai possiamo definire come mondo del tabacco organico in tutte le sue forme.

La fusione delle idee e delle peculiarità di ciascuna delle due aziende, ha portato alla nascita di un’intera linea di aromi tobacco flavored. Synergy Vape, come si è già detto in passatorappresenta quindi la chiusura del cerchio infatti gli estratti puri di tabacco di Blendfeel vengono sommersi ed abbracciati dalle creazioni cremose e fruttate di Tornado Juice. Giusto per ricapitolare, la linea comprende sette aromi concentrati: Black N’gold, Creamy Latakia, Grecale, Lentini’s Cigar, Oriental Fusion, T.M.C. e Wrong Love.

Oggi sarà il turno di T.M.C che viene così descritto dal produttore:

T.M.C. affonda le sue radici nelle antiche tradizioni di coltura del tabacco, la cui base robusta e fire cured, adatta alle miscele tipiche da pipa, si amalgama, in una magica sinfonia con la crema pasticciera ed il melone di Cantalupo.

Leggendo la descrizione non possiamo che associare le lettere del nome agli ingredienti della ricetta: T: Tabacco, M: Melone, C: crema. Una descrizione che in maniera elegante ci mette al corrente delle sue peculiarità. Ci troveremo quindi davanti ad un tabacco probabilmente fire cured, un latakia, o un kentucky, o magari si tratterà di un tabacco orientale, amalgamato con un deliziosa crema pasticcera a cui è stata aggiunta una nota fruttata data dal melone di Cantalupo.

La confezione di ciascun Synergy Vape, prevede un tubetto in cartone che ospita una boccetta in vetro ambrato di aroma da 10 ml e un utilissimo sticker adesivo da apporre sulla boccetta e dove riportare a penna le informazioni sulla preparazione (nome aroma, livello di nicotina, composizione della base e data di preparazione).

PROVA OLFATTIVA

Iniziamo dicendo che il primo impatto è sicuramente molto interessante ma la tempo stesso insolito e strano. Tutto risulta molto naturale e reale. Sicuramente la nota predominante è data dalla componente cremosa e fruttata, una crema che subito presenta le sue caratteristiche dolci, cremose e molto invitanti. La componente fruttata è perfettamente inserita all’interno della crema e ci da la sensazione di essere proprio una crema pasticcera mescolata con del succo di melone; a naso si percepisce il suo caratteristico profumo: poco maturo e leggermente acidulo. La  stranezza risiede nel fatto che nel complesso rimane difficile percepire il tabacco, ma si percepisce all’interno della struttura aromatica un sottofondo che sembra sporcare la crema, un sottofondo vagamente tabaccoso ma non facilmente identificabile.

PROVA DI SVAPO

La prima boccata nella sua totalità risulta molto equilibrata ma allo stesso tempo piena. Le prime note che si presentano sono quelle del melone di Cantalupo, per intenderci quello giallo, un frutto dai tratti leggermente aciduli ma nel complesso dolci, tratti che si vanno a combinare con una base cremosa davvero ricca, grassa e dolce; sul finire come base ecco che si percepisce una nota tabaccosa leggermente secca e che ci sembra avere una punta di pepe.

Ma non vogliamo fermarci qui e quindi analizzando nel dettaglio la boccata ritroviamo nella parte iniziale una preziosa e decisa componente fruttata con un melone davvero gustoso e succoso. Il melone non risulta essere maturo ma si concede quindi  in maniera bilanciata con le sue note leggermente fresche acidule ma ben zuccherate, che trova la sua massima espressione quando la nuvola di vapore si fonde nella parte centrale della boccata ad una delicata base cremosa. Il timbro cremoso presenta lievi code dense e vanigliate e ricrea la sensazione di una crema pasticcera più che mai deliziosa, da acquolina in bocca. Non ci siamo dimenticati del tabacco non temete, è proprio nella fase finale della svapata che emerge, certo, trattandosi di un tabacco aromatizzato non potevamo aspettarci niente di diverso, infatti pur non conoscendo con precisione il tipo di tabacco utilizzato e provando a dedurlo dalla descrizione, a noi sembra un kentucky. Infatti ritroviamo tra le sue caratteristiche una legnosità accentuata, quel tocco di cenere caratteristico che ne aumenta la fumosità ed una punta leggermente pepata che chiude la nostra boccata, rimanendo persistente sul nostro palato. Una perfetta conclusione!

T.M.C  si presta ad essere un validissimo all day vape perchè le sensazioni aromatiche seppur semplici appaiono molto invitanti. In questa ricetta ritroviamo una fusione tra ingredienti che abbracciano tutti o quasi i gusti dei vaper, dalla leggera base tabaccosa, alle componenti fruttate e cremose. T.M.C è più che mai adatto a chi si approccia al mondo dei tabacchi, senza desiderare i forti richiami dei fire cured.

Diluizione consigliata: 10%

Tempi di maturazione: 3/5 gg

Pro: Ottimo equilibrio tra le note cremose e quelle scure del tabacco.

Contro: Indicato solo per gli amanti delle aromatizzazioni.

Elo Tobacco (Five Pawns)

Elo Tobacco (Five Pawns)

Nome e Formato:  Elo Tobacco (Five Pawns) – E-liquid 60 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 002 – boccetta 225/300

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata: 30 PG / 70 VG

Data scadenza: 15-09-2020

Devices:  Innokin Proton 235W + Innokin Ares RTA superfine MTL fused clapton coil 0,75 ohm (Ni80 30 awg x 2 + 38 awg) con cotone Cotton Bacon Prime.


Oggi torno a parlarvi di Five Pawns. Da sempre sinonimo di eccellenza nel settore del vaping, il produttore californiano ci ha abituato nel corso degli anni, non solo a produzioni di altissima qualità, ma anche e soprattutto ad una serie di creazioni dallo spirito fortemente innovativo. L’abbiamo visto con la linea “Blue”, recensita dal nostro team alla fine del 2018 e che ha visto primeggiare ben due e-liquids all’International Vape E-liquid Award organizzato da The Flavourist. Per chi non ne fosse a conoscenza, sto parlando di Magnus e Lasker’s Rule, rispettivamente premiati come Best Pastry E-juiceBest Creative Recipe del 2018. 

Ora il blu lascia il posto al rosso e da oggi inizierò ad occuparmi della linea “Red” del produttore americano: Elo Tobacco, Kingside Tobacco, Royal Tobacco, Brevity, Isolani e Kibitzer, sono i sei liquidi che compongono questa linea.

Prima di aprire le danze con Elo Tobacco, vi ricordo che, sebbene il produttore ci abbia inviato i prodotti di questa linea nella versione “ready to vape”, in Italia i nuovi Five Pawns vengono commercializzati nel formato aroma shot series (20 ml di aroma concentrato al quale andranno addizionati altri 40 ml tra glicerina vegetale ed eventualmente un boost di nicotina).

Del packaging del prodotto abbiamo già avuto modo di tessere a più riprese le lodi, visto che si tratta di qualcosa di estremamente sobrio, curato, elegante e soprattutto completo dal punto di vista delle informazioni per il vaper. Chapeau!

Five Pawns cifornisce la seguente descrizione del suo Elo Tobacco:

Inspired from the tastes of the Brazilian tobacco leaf, Elo Tobacco contains hints of citrus accompanying rich, smooth, earthy, and naturally sweet tobacco flavors.

Ispirato ai sapori della foglia di tabacco brasiliana, Elo Tobacco presenta sentori di agrumi che accompagnano sapori di tabacco ricchi, lisci, terrosi e naturalmente dolci.

E’ doveroso ricordare ai nostri lettori che, in base alla classificazione di The Flavourist, siamo in presenza di un e-liquid tabaccoso “classico”, realizzato cioè senza avvalersi di un estratto naturale di tabacco. E’ risaputo che qui in Italia esiste un mercato piuttosto fiorente di e-liquid tabaccosi estratti, e quindi mi sembrava molto importante sottolineare la sostanziale differenza tra le due tipologie di tabaccosi.

PROVA OLFATTIVA

Fatte le doverose premesse, posso concentrarmi sull’assaggio di Elo Tobacco, non senza prima però averne testato le sue caratteristiche all’olfatto. L’apertura della boccetta rilascia subito sentori che appaiono molto in linea con la descrizione ufficiale del prodotto. La prima cosa che noto è il sottofondo decisamente secco e pungente al quale si aggiungono note agrumate che accrescono la percezione di Elo Tobacco come un e-liquid tabaccoso pulito, senza fronzoli e quasi spartano. La base aromatica ha un chiaro imprinting di frutta secca o per lo meno ne condivide alcune caratteristiche molecolari, e non sembra ci sia davvero spazio per dolcezza e rotondità all’interno di questa formulazione. Sarà così anche durante la prova di svapo?

L’atomizzatore prescelto per la prova di svapo è l’Ares MTL RTA prodotto dall’azienda Innokin e disegnato dal noto youtuber Phil Busardo.

PROVA DI SVAPO

Durante la vaporizzazione lo scenario di Elo Tobacco appare meno secco di quanto percepito all’olfatto. L’e-liquid si mostra già dalla fase di inspirazione elegantemente equilibrato e, per quanto il suo background si fondi su una base tabaccosa secca e legnosa, la sensazione che pervade il mio palato è quella di un prodotto molto ben armonizzato tra spunti tabaccosi e componenti fruttate. Elo Tobacco scivola sul palato con delicatezza, mostrando i suoi tratti nobili grazie ad un sodalizio aromatico eccellente tra le note agrumate e lievi spennellate di miele, che dolcificano con un approccio naturale tutta la struttura aromatica.

Se le note di testa privilegiano le sfumature legnose di un tabacco pulito e lineare, le note di cuore sono dunque più dolci, perchè è in questa fase che si fanno strada le sfumature di miele. E’ qui che il lavoro degli aromatieri di Five Pawns risulta magistrale, nel sottile legame creato tra l’ingrediente miele e le affioranti note di limone maggiormente percepibili in coda.

Il quadro aromatico complessivo che ne viene fuori è più che mai gustoso. Elo Tobacco è un tabaccoso solare ed elegante, il carico aromatico sempre perfettamente bilanciato, terreno ideale per l’esaltazione di quel senso di naturalezza che come sempre Five Pawns riesce a infondere ogni qual volta porta sul mercato un suo nuovo prodotto.

Le boccate trasmettono alla mia mente le piacevoli scenografie di una calda atmosfera caraibica, e seppure l’e-liquid abbia caratteristiche assolute da all day, lo immagino molto bene alle prese con le svapate dei caldi mesi estivi, notoriamente affrontate con e-liquid più leggeri e delicati.

Certo, come si è detto all’inizio, trattasi di un tabaccoso classico che non può reggere il confronto con un qualsiasi tabaccoso “estratto”, specie per chi da tempo si è abituato a svapare questo genere di e-liquid, ma è altresì innegabile che si tratti di una ricetta qualitativamente eccellente e molto gradevole.

Pro: Raffinato tabaccoso classico molto adatto agli amanti dei liquidi non troppo carichi e non troppo dolci.

Contro: Non paragonabile in termini di fedeltà ai tabaccosi “estratti”.

Final Space (Decima E-liquid)

Final Space (Decima E-liquid)

Nome e Formato:  Final Space (Decima E-liquid) – Aroma concentrato 20 ml in boccetta da 60 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: FS001

Nico: 0 mg/ml

Base dichiarata: 40 PG / 60 VG

Data scadenza: 15-06-2020

Devices: Innokin Proton 235W + Innokin Ares RTA  single fused clapton coil 0,7 ohm (Ni80 30 awg x 2 + Ni80 38 awg) con Fiber N’ Cotton.


L’International Vape E-liquid Award edizione 2018 ha visto trionfare nella categoria “Best Italian Fruity E-juice” l’E-liquid Abduction della azienda siciliana Decima E-liquid. Il marchio palermitano si distingue ormai da alcuni anni per i suoi prodotti di altissima qualità e soprattutto in grado di offrire un grado di fedeltà ai prodotti reali ai quali si ispira davvero elevato. Giusto per citare un’altra delle sue più riuscite creazioni, Cannolo di Sicilia vi dice nulla?

Oggi torniamo a parlare della linea Galactic Steam Series della quale fa parte il già citato Abduction, e in particolare ci stiamo per occupare dell’e-liquid Final Space. Galactic Steam Series è una linea di shot aromatici fruttati e freschi adatti alla stagione estiva (boccette easy unicorn da 60 ml contenenti 20 ml di aroma glicolico). Esuberanti ai sensi del gusto e dell’olfatto limone e mandarino restituiscono l’integrità del sapore-aroma del frutto da cui derivano. Equilibrati e delicati mix di frutti esotici e allogeni completano la serie. Abduction, The Visit, Final Space e Contact sono i nomi dei quattro prodotti di questa linea.

Il produttore ci fornisce la seguente descrizione di Final Space:

Intensamente fruttato, fresco e leggiadro l’aroma assoluto del mandarino restituisce in bocca la percezione del frutto appena colto. Le note agrumate esprimono una delicata persistenza al naso. Ideale per chi ama una svapata dal gusto brioso, elegante e naturale.

Se c’è una cosa che adoro del periodo invernale, è l’arte di sbucciare un succoso mandarino lasciando sprigionare dalla buccia le sue intense e aromatiche note agrumate. Capirete dunque perchè sono molto ansioso di provare questo Final Space…

Come nel caso di Abduction, il produttore mi ha informato che per rendere assolutamente realistica la sua creazione, ha utilizzato un estratto naturale di mandarini siciliani.

PROVA OLFATTIVA

E la prima annusata dalla boccetta fuga subito qualsiasi dubbio, perchè al naso mi si presenta un intenso profumo di veri mandarini. C’è poco da dire sulla bontà della prova olfattiva di Final Space. Il profumo di mandarino che si sprigiona, anche solo semplicemente svitando il tappo della boccetta, è assolutamente superbo! Ah se solo si riuscissero a trovare con più facilità mandarini con un simil profumo…

All’olfatto non rilevo altre tracce aromatiche, ma d’altro canto Decima nella sua descrizione ufficiale ci parla in effetti solo di mandarino. Un e-liquid monogusto? Molto probabilmente si, ma pur sempre un estratto naturale. Staremo a vedere.

Ho deciso di testare ufficialmente Final Space sull’atomizzatore Innokin Ares RTA disegnato dai noti vapetubers Phil Busardo e Vaping Greek.

Mi accingo dunque ad iniziare la prova di svapo pronto a scoprire se la superlativa prova olfattiva troverà conferma anche durante la fase di vaporizzazione.

PROVA DI SVAPO

Prendete un mandarino, sbucciatelo, lasciatevi andare ad occhi chiusi al profumo intenso rilasciato dalla sua scorza rugosa. Ora, spicchio dopo spicchio, assaporatelo indugiando sulle sue note agrumate così energiche e frizzanti. Percepite la forza del suo sapore che persiste a lungo sul palato. Avete fatto? Come non avete un mandarino in casa?

E’ successo anche a me, ma ho avuto la fortuna di avere Final Space tra le diverse boccette di e-liquid in mio possesso. Si perchè Final Space è un vero succo di mandarino. La sua fedeltà al frutto vero è totale. 100%… con lode!

L’esperienza sensoriale con Final Space è indimenticabile. Sin dall’inspirazione le note decise e penetranti del mandarino arrivano a solleticare addirittura le mie narici, inebriando il palato di un delizioso e vivace timbro agrumato.

La generosa alimentazione dell’Ares esalta l’ampiezza aromatica di questo estratto permettendomi di svariare tra boccate di guancia e boccate appena più ariose. Le sue sfumature più aspre sono gestite e controllate alla perfezione, forse con una lievissima dolcificazione, difficile da dirsi, ma basti sapere che il risultato è pregevole.

Pur trattandosi di e-liquid monogusto, intorno a Final Space non ho mai visto aleggiare lo spettro del cosiddetto “annoiamento aromatico del vaper”. La dolcezza è talmente contenuta da ridurre a zero o quasi questo rischio. Un tocco delicato e leggero di fresco durante la fase di espirazione, incornicia il capolavoro aromatico dei ragazzi di Decima, che hanno confezionato un prodotto nella sua semplicità di qualità nobiliare e dalla resa stupefacente.

Nello spazio senza confini, tra innumerevoli e meravigliose costellazioni è spuntata la strabiliante costellazione del Mandarino

Diluizione consigliata: 33% circa

Tempi di maturazione: pronto subito

Pro: Inebriante esperienza sensoriale tutta a base di mandarino fresco.   

Contro: Liquido aggressivo. Se ne consiglia vivamente l’utilizzo con tank in vetro o in acciaio.