Milano (Blendfeel)

Milano (Blendfeel)

Nome e Formato: Milano (Blendfeel) – Aroma concentrato 10 ml

Lotto: 19166600050001

Nico: 3 mg/ml

Base utilizzata: 50 PG / 45 VG / 5 H2O

Data scadenza: 09/2021

Devices: ExVape Expromizer V3 Fire RTA single coil 1,10 ohm (Kanthal A1 28 AWG) + Flash e-Vapor 4.5s RTA single coil 0,85 ohm (Kanthal A1 27 AWG) con Cotton Bacon Prime.


Parlando di Milano, un celebre slogan degli anni ’80 recitava: “Rinasce ogni mattina, pulsa come un cuore; Milano è positiva, ottimista, efficiente; Milano è da vivere, sognare e godere…, Milano da bere”. Milano, centro nevralgico dell’Italia che accetta le sfide imposte dai tempi e che pur tra mille difficoltà le vince. Anche nel vaping Milano è il simbolo di un Italia che da un decennio a questa parte ha voluto guardare avanti verso il futuro, comprendendo e accogliendo le potenzialità di un settore nuovo, moderno e soprattutto molto meno dannoso rispetto al fumo analogico.

La Milano da bere degli anni ’80 ora è anche la Milano da svapare.

Blendfeel azienda di produzione lombarda di liquidi e aromi per il vaping nonché fiore all’occhiello tra i produttori del territorio padano e di tutta la nostra penisola, ha voluto dedicare proprio alla città di Milano un aroma concentrato di tabacco aromatizzato dall’omonimo nome. L’aroma Milano appartiene alla linea “Aroma di Tabacco Selection” (Irish Black, Pays, Double Spicy, US Rose) e viene venduto in una boccetta di vetro ambrato da 10 ml da miscelare al 10% in una base consigliata 40 PG/50 VG/10 H2O oppure in una base 50/50.Milano Blendfeel

Blendfeel descrive così ufficialmente il suo aroma Milano:

Torniamo in patria, nella Milano che corre ma che riesce a fermarsi per gustarsi la vita. Perche´non assaporare il gusto di un amaro agrumato che inebria una miscela di tabacco americano? Ecco Milano un altro connubio aromatico particolare e sfizioso impossibile da non assaporare.

PROVA OLFATTIVA

Milano si presenta all’olfatto con un’intensa ma al tempo stesso deliziosa nota profumata di agrumi tra i quali spiccano senza alcun dubbio i sentori dell’arancia. Proprio l’arancia, dolce e vivace, si erge ad assoluta protagonista del test, dominando la scena olfattiva in lungo e in largo e relegando di conseguenza a un ruolo molto marginale la componente tabaccosa di questa creazione. Lungo tutto l’arco della prova nasale, la miscela di tabacco citata in descrizione, stenta a emergere se non attraverso una flebile sfumatura vegetale di sottofondo. Passo subito alla prova di vaporizzazione per comprendere meglio le caratteristiche di questo aroma targato Blendfeel.

 

Per la prova di svapo ho deciso di affidarmi a due atomizzatori tedeschi, l’Expromizer V3 Fire di ExVape e la versione 4.5 S del Flash e-Vapor

PROVA DI SVAPO

Le buone percezioni olfattive vengono amplificate nella prova di svapo, anzi a dirla tutta migliorate in quanto in svapata si aprono, esaltandosi meglio alcune sfaccettature rimaste nascoste durante la prova nasale. Sin dalla prima boccata Milano offre un’esperienza di svapo gustosa e gradevole e soprattutto frizzante! Si avete capito bene frizzante, proprio perchè in inspirazione sul palato si percepisce una leggera nota frizzantina che unendosi a sfumature amaro-dolci mi sorprende e mi affascina facendomi subito pensare alla piacevole esperienza del sorseggio di un prosecco.

E’ indubbio che nel realizzare questo aroma, Blendfeel abbia pensato di omaggiare la capitale economica d’Italia, con uno dei suoi più riconosciuti e inconfutabili elementi distintivi: l’aperitivo. E Milano by Blendfeel sin dal primo sorso, ops scusatemi, sin dal primo puff, ricorda senza se e senza ma, un frizzante spritz guarnito con una bella fetta d’arancia.

Spritz agrumi

E il tabacco? Per quanto questo e-liquid sia a mio parere leggermente (e aggiungo volutamente) sbilanciato verso la componente aromatizzante, non è difficile nel corso della svapata individuarne le delicate finiture tabaccose di sottofondo. Emergono già durante l’inalazione, ma si fanno più vivide e presenti nel cuore e sul finire della boccata, e si affiancano con maestria ed eleganza alle note amare, dolci e frizzanti del cocktail. Sono principalmente sentori tabaccosi vegetali e morbidi, tipici di foglie di tabacco leggere e, anche con l’aiuto della descrizione stessa del produttore, ne deduco possa trattarsi di un blend di tabacchi Virginia e Burley.

virginia american blend

Virginia e Burley vanno a comporre una sorta di American blend (pur senza la presenza dell’Oriental) che nell’economia di questo aroma non svolge un mero ruolo scenografico ma contribuisce al contrario a ispessire leggermente il bouquet dandogli maggior corpo e consistenza aromatica. I più esperti lo noteranno di sicuro ma anche se così non fosse, poco male, perchè ciò che come sempre conta, è il risultato finale che nel caso di Milano e sicuramente encomiabile.

L’aroma proprio per come è stato costruito, per il suo ventaglio aromatico così solare e ampio, si presta bene ad essere svapato non soltanto in MTL ma anche in flavor chasing, e vi assicuro che non delude affatto, perchè con maggiore ariosità riesce a dare maggior respiro ed esaltazione ai suoi già preminenti componenti aromatizzanti.

Milano da bere, Milano da svapare, Milano che mette il buonumore.

Diluizione consigliata: 10%

Tempi di maturazione: pronto anche subito, consigliati 2-3 gg

Pro: Un tabaccoso aromatizzato vivace, brioso e amabile e che mette il buonumore

Contro: Sbilanciato verso la parte aromatizzante, di conseguenza poco indicato per i puristi del tabacco puro

House V by Black Note (Vaporificio & Black Note)

House V by Black Note (Vaporificio & Black Note)

Nome e Formato:  Jazz linea V by Black Note (Vaporificio & Black Note) – Aroma concentrato 20 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: VBSC0618

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata: 50 PG / 50 VG

 Data scadenza: 06-2020

Devices: Tesla stealth 40w + Vampire V2 1.00 omh (Kantal A1 28AWG) + Cotton bacon V2


Giungiamo così alla fine del nostro percorso targato Blacknote e Vaporificio che ci hanno regalato la possibilità di provare con voi in questi ultimi mesi le loro due linee. Nate dalla sapienza di due produttori uno italiano ed uno americano, che hanno nel corso del tempo seguito un percorso che ha permesso un enorme maturazione raggiungendo così, una grandissima esperienza e sapienza arrivando al punto di incrociare sulla loro strada pochissimi rivali nel loro campo di punta, i così detti N.E.T, cioè i tabacchi estratti naturalmente; di cui non solo abbiamo potuto godere della bontà delle loro “piccole creature” aromatiche, ma anche la qualità della materia prima utilizzata, ricordando che non viene aggiunto nessun correttivo chimico al tabacco nudo e crudo sui cui vengono modellati questi liquidi.

Parlando della linea che ci apprestiamo a concludere con l’ultimo aroma dei cinque che compongono una lineup ispirata al mondo musicale, grazie alla quale ci siamo imbattuti in “concerti” senza precedenti ricchi di musicisti che ci hanno intrattenuto e sorpreso con note suonate brillantemente e artisticamente. Dopo aver ballato su diverse note grazie ai nostri atomizzatori non vediamo l’ora di recarci in discoteca per ballare e scatenarci sui dischi House che i nostri amici dj hanno preparato per l’occasione.

House by Blacknote e Vaporificio si presenta con il solito  packaging una boccetta dotata di contagocce con al suo interno 20 ml di aroma a cui andranno aggiunti i classici 10ml di base con o senza nicotina. Questa volta il colore caratteristico dell’etichetta è il grigio scuro su cui ritroviamo un dj scatenato che carica il suo pubblico con il suo sound. Il risultato dopo la miscelazione e dopo qualche giorno di attesa, è un liquido dai toni molto e chiari tendenti al giallo. Oltre al nome: House, troviamo un’altra descrizione, Oriental blend. Da questo eliquid quindi ci aspettiamo una miscela orientale dotata di grande spinta speziata e magari qualche aromatizzazione ricca e piena che permetta alle foglie di esprimersi al massimo.

Questa la descrizione che ci viene fornita dai produttori:

Profilo di gusto: moribido: Piacevole e leggera, questa miscela è creata dalle classiche foglie piccole del tabacco orientale, che sono state coltivate e curate dal sole in complessi terreni del sud del Mediterraneo. Mentre delicato, la miscela è allo stesso modo complessa, speziata e dolcemente aromatica.

Flavor Profile: Mellow: Pleasant and light, this blend is created from the classic small leaves of Oriental tobacco, which were grown and cured by the sun in complex Southern Mediterranean soils. While delicate, the blend is likewise complex, spicy, and sweetly aromatic.

La descrizione precisa e dettagliata, non ci nega di volare con la fantasia davanti a questo liquido presentato in maniera così importante. Un profilo aromatico morbido, ma pieno di gusto dai toni speziati e leggermente piccanti dato dal blend orientali che ha nelle sue corde queste caratteristiche e che lo rendono da sempre così apprezzato. Dal quale ci aspettiamo un aromatizzazione leggera e che lo renda leggermente dolce e apprezzabile a tutti i tipi di palato.

Passiamo alla prova olfattiva, che si rivela più complessa di quello che ci aspettavamo, le note del tabacco a differenza degli altri liquidi sono quelli che si presentano inizialmente sul nostro palco, riusciamo a percepire sfumature vegetali ricche e piene, quasi leggermente umide, la presenza affumicata e leggermente secca non è presente in maniera eccessiva ma comunque percettibile, le caratteristiche speziate si traducono in un lieve pizzicorio al naso. Invece facciamo leggermente fatica ad individuare la componente flavoured che rivediamo nella parte finale della traccia ma che racchiude tutte le note in se attirando la nostra attenzione con lievi noti dolci non eccessive.

La prova olfattiva ci ha concesso davvero molti spunti aromatici che non vediamo l’ora di tradurre in vapore, così preparata la coil e riempito il nostro tank procediamo con la prova di vaporizzazione. La prima boccata, tanto attesa, è davvero gustosa e ricca, il sapore delle foglie orientali caratterizzate da foglie piccole, ma “oleose” e speziate, ci conquista suonando in maniera precisa le suo note e mettendo ben in chiaro la sua importanza in questa traccia. Il “dj” insiste con i suoi bassi ed i suoi mix in questa direzione che ci permette di riconoscere diverse sfumature, le foglie orientali curate al sole rimango certamente secche ma anche dolci al punto giusto, quando suonano le note secche tutto viene accompagnato da sentori piccanti e speziate invece nella sua parte vegetale il gusto morbido è accompagnato da note dolci e pastose. Il rimbombo nelle casse è forte ma tutto si acquieta grazie all’aggiunta aromatica leggermente dolce che riesce ad ammorbidire il contesto rendendo tutto molto udibile ed apprezzabile.

Nel complesso in questo eliquid ritroviamo tutti gli elementi caratterizzanti ed a cui, orai i produttori ci hanno abituato. Questa volta i produttori si sono concentrati maggiormente sulla componente tabaccosa lasciando l’aromatizzazione leggermente indietro, un ottima soluzione che rende a nostro avviso questo aroma il meno semplice della linea studiata sicuramente con l’obiettivo di accontentare il grande pubblico. Il risultato è comunque un ottimo flavoured tabacco di cui si può goderne in ogni momento della giornata, ma che secondo noi merita un piccolo step in più e che una volta fatto saprà accontentare i gusti di tutti anche dei vapers navigati.

La prova anche per questo prodotto è stata portata avanti per diversi ml, la durata delle coil è stata in linea con gli altri aromi della linea i toni leggermente più caldi e la presenza di tabacchi dolci rendono obbligatoria la rigenerazione dopo circa 6 ml. Comunque in linea con le tendenze del mercato moderno.

Diluizione consigliata: 10%

Pro: Un delicato ed ottimo bilanciamento speziato e dolce.

Contro: Manca quella punta decisa per fa spiccare il volo al liquido.

Jazz V by Black Note (Vaporificio & Black Note)

Jazz V by Black Note (Vaporificio & Black Note)

Nome e Formato:  Jazz linea V by Black Note (Vaporificio & Black Note) – Aroma concentrato 20 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: VBSC0618

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata: 50 PG / 50 VG

Data scadenza: 06-2020

Devices: Tesla stealth 40w + Vampire V2 1.00 omh (Kantal A1 28AWG) + Cotton bacon V2


Torniamo tuffandoci nel mondo dei tabacchi e più precisamente quelli aromatizzati. Come ben sapete in questo ultimo periodo sempre più produttori, seguendo le tendenze del mercato italiano, si sono tuffati in questa nuova avventura cercando di miscelare i loro già pregevoli tabacchi singoli, con leggere o profonde aromatizzazioni, cercando di offrire qualcosa di nuovo ai più grandi consumatori, in termini numerici, di questo tipo di eliquid, quali siamo noi italiani.

Blacknote e Vaporificio combinando le loro conoscenze ci hanno permesso di apprezzare, dopo la loro idea di tabacco singolo, anche i loro blend leggermente aromatizzati con il quale ci hanno fatto vivere importati avventure. Infatti oggi arriviamo al quarto di cinque, aromi proposti nella loro linea ispirata oltre che alla musica, da cui ereditano i nomi, alla concezione di flavoured tobacco. Parliamo dunque di Jazz V by Blacknote.

Il packaging della boccetta in cui si presenta l’eliquid è il solito della linea sempre ben riuscito e accattivante.Una boccetta dotata di contagocce con al suo interno 20 ml di aroma a cui andranno aggiunti i classici 10ml di base con o senza nicotina. Questa volta il colore caratteristico dell’etichetta è l’arancione ed il protagonista sull’etichetta è un musicista jazz intento con il suo sax in un assolo. Il risultato dopo la miscelazione e dopo qualche giorno di attesa, è un liquido dai toni arancioni e chiari. Oltre al nome: Jazz, troviamo un’altra descrizione, American blend. Da questo eliquid quindi ci aspettiamo una miscela americana classica: Virginia, accompagnato dal Burley e dall’Oriental, anche i toni dell’eliquid sembrano confermarci questa composizioni. 

Questa la descrizione che ci viene fornita dai produttori:

Profilo di gusto: ricco e vivace: American blend invecchiato in botti di rovere, dove l’avvolgente tono legnoso si aggiunge alla sua essenza. Il gusto è piacevole e appagante, di una dolcezza naturale, che esalta ulteriormente la complessa miscela.

Flavor Profile: Rich: American blend aged in oak barrels, where the enveloping woody tone is added to its essence. The taste is pleasant and satisfying, with a natural sweetness that further enhances the complex blend.

La descrizione ci svela in maniera non troppo velata quello che ci aspetta da questa recensione, il virginia il burley e il tabacco orientale andranno a combinarsi su uno sfondo leggermente alcolico dovuto alla fermentazione in botte di rovere, cercando di riportare la nostra mente sensazioni dolci ma anche leggermente alcoliche andando ad aumentare la ricca e complessa miscela americana. Tutto questo senza utilizzare alcun additivo ma tutto viene estratto in maniera naturale, come specificato dal produttore.

Arriviamo così alla prova olfattiva, avvicinandoci alla boccetta ritroviamo nelle prime fase un ricco e aromatico sentore di legno, un profumo decisamente alcolico come potevamo immaginare, dalla descrizione, sembra quasi di trovarsi in una cantina quanto è deciso questa sventagliata aromatica.  Inebriati dai fumi dell’alcol siamo pronti per essere “abbracciati” dai sentori del tabacco che si avvicinano a noi in maniera leggiadra, le caratteristiche dolci del Virginia e la frizzantezza del burley ci riportano con i piedi per terra attenuando la ricca aromatizzazione. Nel complesso cercando di non scindere alcun elemento con la nostra prova possiamo affermare che l’aromatizzazione sarà sicuramente centrale nell’insieme del liquido. Detto questo ci prepariamo per la prova di svapo.

Giunti a questo punto dopo aver rigenerato e caricato il nostro tank siamo pronti per parlare con voi di questo Jazz. La prima boccata conferma tutto quello che abbiamo provato a descrivere fino ad adesso, la parte aromatica prende in mano le redini della regia scandendo in maniera precisa i tempi quasi come un metronomo. Infatti nella parte iniziale della boccata subito si concede al nostro palato, la parte alcolica, che risulta decisa ma comunque molto ben bilanciata, la sensazione legnosa si lega alle perfezione creando un ottima sensazione leggermente legnosa ma ben ammorbidita dall’alcol che si è a andato a combinare con il legno delle botti creando quella specie di fermentazione pulita e piacevole. Il maestro di orchestra a questo punto fa entrare in scena il tabacco che con le sue note fresche e dolci riesce a ribaltare il favore del pubblico attirando l’attenzione su di se e ci permette di udirne note vegetalmente dolci abbinati ad un pizzicorio frizzante leggero ma brillante, tutto è ben sincronizzato e non ci sono mai periodi morti in questo concerto Jazz.

Nel complesso in questo eliquid ritroviamo tutti gli elementi caratterizzanti ed a cui, ormai i produttori ci hanno abituato. L’aromatizzazione ricca tende a mettere leggermente in secondo piano la parte tabaccosa, un aroma che si presta in maniera sicura per accontentare ogni tipo di palato, la composizione aromatica resta comunque ben strutturata e tutto si amalgama bene la parte leggermente alcolica interviene per sorreggere in maniera precisa le piccole lacune tabaccose.

Un ottimo flavoured tabacco di cui si può goderne in ogni momento della giornata, ma che secondo noi merita un piccolo periodo di “studio” per essere apprezzato con tutte le sfumature uniche derivanti dalla fermentazione in botte di rovere.

La prova anche per questo prodotto è stata portata avanti per diversi ml, la durata delle coil è stata in linea con gli altri aromi della linea i toni leggermente più caldi e la presenza di tabacchi dolci rendono obbligatoria la rigenerazione dopo circa 6 ml. Comunque in linea con le tendenze del mercato moderno.

Diluizione consigliata: 10%

Pro: Nota alcolica piacevole e strutturata.

Contro: Il blend tabaccoso rimane leggermente nascosto.

Prelude (Black Note)

Prelude (Black Note)

black_note_logo

Recensione Liquido Pronto: Prelude (Black Note) 10 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 126V

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata:  50 PG / 50 VG

Data scadenza: 12/2018

Devices: Asmodus Mini Minikin 50w + Hcigar Fodi F2 RDTA single coil (Kanthal A1 0.40 mm 26 awg) 0.8 ohm con cotone Puff.


Il nostro racconto odierno è dedicato nuovamente a Black Note, probabilmente l’azienda di e-liquids più famosa in merito alla produzione di tabaccosi realizzati da estratti naturali di tabacco.

Dopo Sonata, Forte e Legato è la volta di Prelude un blend di tabacchi Virginia, il tabacco più famoso e diffuso al mondo, praticamente onnipresente in tutte le miscele di tabacchi.

Prelude è così descritto ufficialmente:

Virginia tobacco sets the stage for the light, bright and naturally sweet taste of Prelude. Grown in the sandy soils surrounding the Italian Alps, real Virginia tobacco leaves are flue-cured to perfection.

Il tabacco Virginia mette in scena il gusto leggero, luminoso e naturale di Prelude. Cresciuto nei terreni sabbiosi ai piedi delle Alpi italiane, vere foglie di tabacco Virginia curate ad aria alla perfezione.

La boccetta in mio possesso è in vetro trasparente da 10 ml con tappo childproof e contagocce con punta a becco. I Black Note nella versione 10 ml sono prodotti TPD ready e pertanto facilmente reperibili sul nostro mercato. Il packaging e le etichette dei Black Note, come già detto nelle precedenti recensioni del brand, sono di un’eleganza strabiliante, uno stile classico vintage curato nei minimi particolari; bisogna averli tra le mani per comprendere la qualità e la cura nel dettaglio che è stata riservata al confezionamento di questi prodotti.

Prima di iniziare vi ricordo che, se volete essere sempre aggiornati in tempo reale sulle nostre anteprime e ultime recensioni, dovete andare su www.facebook.com/theflavourist e cliccare sul “mi piace” indicato dalle frecce gialle nell’immagine qui sotto.

flavourist_MIPIACE

Inutile la prova olfattiva nel caso di Prelude: solo lontanissi e fugaci quanto flebili sentori vegetali con minimi accenti dolciastri. All’olfatto Prelude è quasi completamente inodore. Mi proietto dunque sulla prova di svapo che affronterò sul Fodi F2 RDTA della Hcigar. Prendetela anche come pubblicità occulta, e forse neanche troppo, ma vi assicuro che si tratta di un atomizzatore ottimo per la degustazione dei tabacchi estratti.

Allo svapo mi ritrovo dinanzi ad un Virginia insospettabile. Note molto realistiche di un tabacco pulito e limpido pervadono il palato ad ogni boccata. Le note alte offrono fragranze vegetali sottili e leggere ma prive di spunti particolarmente dolci. La boccata in questa fase si anima di una struttura composta e lineare con punte moderatamente secche. La cura ad aria forzata sembra aver liberato le foglie di tabacco dalle sue resine e zuccheri naturali, rendendolo pertanto meno morbido del previsto. Il gusto è semplice ma gradevole e presenta indubbie assonanze con del tabacco Burley. E se ce ne fosse un po’ in questo blend?

Quando nel cuore della svapata si affacciano delicatamente alcune sfumature zuccherine, è inevitabile ritrovarsi dinanzi ad una percezione gustativa di maggiore rotondità; ci si accorge del timbro tipico di un classico Virginia americano. Ma diamine questo è italiano! Si sia dunque grati a Black Note che ci fa sapere, che in fatto di tabacchi, dalla coltivazione all’estrazione, siamo bravi anche noi qui in Italia… Eccome se lo siamo!

La boccata è gustosa e gradevole nonostante il blend in fin dei conti non sia affatto complesso. Vero è che Prelude non nasce per esserlo. Indubbie sono le sue assonanze con Sonata (anch’esso un blend di Virginia). Entrambi i bouquet offrono una svapata lineare e simil-analogica e di conseguenza piuttosto rassicurante specie per i neo vapers. Il Virginia di Prelude, a mio parere, è più secco e presenta anche dei leggeri sapori di cuoio nella fase di esalazione, che si uniscono ad un sottofondo appena fumoso che contribuisce ulteriormente ad evocare una sensazione analogica light.

Chill Out Vape Sale @GearBest: Up to 65% OFF

Prelude è un perfetto all-day particolarmente indicato per chi desidera una svapata tabaccosa credibile, lineare e leggera, senza particolari viraggi aromatici. La persistenza aromatica è leggera come si conviene per un bouquet di questo genere. Diversamente, una persistenza più accentuata, sarebbe stato un errore non trascurabile da parte del produttore. Ma l’azienda californiana si dimostra anche in questa circostanza impeccabile nel realizzare un prodotto di qualità da destinare ad un ampio pubblico di vapers, la giusta introduzione al mondo dei tabacchi naturali estratti: il preludio dei tabacchi.

ico 4

Pro: Un estratto di Virginia flue-cured con ottime sensazioni analogiche

Contro: Non adatto a chi si aspetta una struttura tabaccosa complessa

Forte (Black Note)

Forte (Black Note)

black_note_logo

Recensione Liquido Pronto: Forte (Black Note) 10 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 126B

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata:  50 PG / 50 VG

Data scadenza: 12/2018

Devices: Cloupor plus 50w + Hcigar Fodi F2 RDTA single coil 0.75 ohm (Kanthal A1 0.40 mm 26 awg) con Cotton Bacon V 2.0.


Oggi torniamo a parlare di liquidi tabaccosi estratti puri e lo facciamo con il nome di riferimento nel panorama internazionale di questa tipologia di e-liquids: Black Note.

Dopo aver recensito Sonata, oggi ci occupiamo di Forte un blend di tabacco Burley.

blacknote_forte

Il produttore ci riporta la seguente descrizione ufficiale:

Burley tobacco provides a rich, smooth experience in this crowd favorite. Cultivated in volcanic Italian soil, the tobacco is sun-ripened, shade-cooled and bursting with full-bodied flavor.

Il tabacco Burley offre un’esperienza ricca e morbida in questo liquido acclamato dal pubblico. Il terreno vulcanico italiano su cui è stato coltivato, la maturazione al sole, il riposo all’ombra ci hanno regalato un tabacco dall’aroma pieno e corposo.

burley-tobacco-field

La boccetta in mio possesso è in vetro trasparente da 10 ml con tappo childproof e contagocce con punta a becco. I Black Note nella versione 10 ml sono prodotti TPD ready e pertanto facilmente reperibili sul nostro mercato. Il packaging e le etichette dei Black Note sono di un’eleganza strabiliante,  realizzate in uno stile vintage curato nei minimi particolari, con la riproposizione di un pentagramma su una sorta di vecchia carta pergamena. La cura nel dettaglio che è stata riservata al confezionamento di questi prodotti è maniacale. Nelle versioni da 30 ml, le boccette sono all’interno di un tubetto cilindrico in cartone fatto rigorosamente da materiale riciclato. Perfette e bellissime.

La prova olfattiva, come nel caso di Sonata e come sempre accade in presenza di blend di tabacchi privi di Latakia e/o Kentucky, non ci aiuta moltissimo. Un lieve sentore vegetale e vagamente dolce è tutto ciò che si riesce a percepire a naso. Il confine con un liquido praticamente inodore è davvero labile. Come più volte si è detto in passato, siamo abituati a questo genere di situazioni. Passo dunque con curiosità alla prova di svapo che ho deciso di eseguire esattamente come per Sonata sul Fodi F2 della Hcigar.

ijoy_mod

Allo svapo Forte è un tabaccoso amabile che, nella sua semplicità, colpisce subito per pulizia e compostezza. Il tabacco Burley, solitamente usato come tabacco di “riempimento” nella stragrande maggioranza delle miscele di tabacchi, qui ci viene proposto da Black Note in perfetta solitudine. Il produttore vuole mostrare il dignitoso carattere di questo Burley, un tabacco con un animo forte anche se proposto da solo. Proprio questa potrebbe essere la chiave di interpretazione del nome assegnato a questo e-liquid: “Forte” abbastanza da poter star in scena da solo. Dico questo perchè a dispetto del suo nome, questo liquido non può certo definirsi forte in senso stretto e come potrebbe altrimenti esserlo un liquido estratto da un Burley Bianco?

Eppure “Forte” è un liquido che, per le sue caratteristiche “basiche” e per la sua linearità, sono convinto possa piacere alla stragrande maggioranza del pubblico. Realizzato con eccellente maestria da Black Note, è un liquido di assoluta qualità, un tabaccoso globale, il figlio bello e bravo apprezzato da tutti e che tutte le mamme vorrebbero avere…

E’ un tabacco privo di forte caratterizzazione, lineare, tendenzialmente secco ma al tempo stesso dotato di una sua morbidezza e di buona aromaticità. Ha un gusto pulito ed essenziale mai invasivo, per dirla all’americana un mild tobacco. Ecco perchè lo possiamo ritenere un perfetto compagno di viaggio quotidiano, impossibile stancarsi ed assuefarsi alle sue note e alle sue leggere sfumature aromatiche.

burley-tobacco-in-barn

Svapato a wattaggi molto contenuti (12-15 watt), Forte è leggero, aromatico e morbido, mentre dai 15 watt in su acquista un pochino più di carattere, si percepisce più secchezza di fondo ed emergono anche delle lievi sfumature amarognole.

Black Note merita un plauso per questa creazione, anche se forse potrà passare un po’ in secondo piano rispetto alle altre sue proposte. A mio modo di vedere invece, Forte è un liquido ad ampio spettro dove la percezione della qualità degli ingredienti è molto alta, così come indiscutibile è la sensazione di eleganza che trasmette in tutte le fasi della svapata, finanche alla buona persistenza aromatica in coda. Un irrinunciabile all-day.

ico 4

Pro: Un elegante ed instancabile tabacco burley per tutta la giornata.

Contro: Non può dirsi propriamente un tabacco pieno e corposo.