HitThePipe

Il brand francese Hit the Pipe si è imposto di recente nel panorama europeo degli aromi per sigaretta elettronica producendo una linea di aromi di buona qualità anche se incentrata quasi tutta sulla realizzazione di e-liquid cloni di brand (statunitensi) famosi e già affermati.

Dopo una prima batch di aromi di discreto successo (Long Castle, Original bunny, Gambit apple, Boba’s bounty solo per citarne alcuni), il produttore francese ha provato a bissare il successo ottenuto con le prime “uscite” proponendo nuove formulazioni, questa volta non repliche di e-liquid famosi ma ricette di propria ideazione.

Tarte Apricot di cui ci si parla qui di seguito, è proprio uno di questi nuovi aromi realizzati dalla Hit the Pipe.

Tarte Apricot lascia un piacevolissimo odore di crema vanigliata e confettura d’albicocche nell’ambiente circostante… peccato però che le sensazioni piacevoli siano limitate al solo ambiente circostante…

Allo svapo l’aroma non lascia piacevoli senzazioni, al contrario lascia molte perplessità, anzi no mi correggo, non ne lascia per niente perchè a mio modesto parere, si tratta di un aroma davvero pessimo.

Assaggiato dopo tre giorni di maturazione, l’aroma presentava allo svapo delle note alcoliche forti ed accentuate che sostanzialmente ne impedivano la svapata, rendendola cattiva; la situazione non è migliorata di molto dopo altri giorni di attesa e al decimo giorno di maturazione, ho notato che l’aroma si era sostanzialmente stabilizzato e che non sarebbe più migliorato ulteriormente.

Nelle intenzioni (e immagino anche mirabili) del produttore, questo aroma avrebbe dovuto dare al vaper la sensazione di assaggiare una vera e propria crostata di albicocche (che lo confesso essere stato ma lo è tuttora,  uno dei miei dolci preferiti).

Il sito del produttore recita così:  una torta della nonna di albicocca. A voi i migliori ricordi d’infanzia! La dolcezza delle albicocche Languedoc Roussillon delicatamente caramellate nel forno che si farà sentire in bocca prima di far apparire tutti le dolci rotondità del caramello che andranno a fondersi nel vostro palato con grande piacere.

La realtà ahimè è ben diversa dalla bella favola raccontata dalla Hit the Pipe…

Non vi sono tracce di questa deliziosa torta d’albicocche fatta dalla nonna; in inspirazione ciò che si avverte è un forte sentore d’alcol attraverso il quale si intuisce a malapena la presenza di una vaga confettura “chimica” di albibocca (che tra l’altro, di caramellato non ha proprio nulla). In espirazione, mentre il sapore alcolico ci accompagna ancora per un po’ andando gradatamente (e per fortuna) a scemare, subentra un leggero sottofondo di crema pasticcera, che tende ad addolcire la svapata, ma è davvero troppo poco per stemperare l’amara delusione che complessivamente ci riserva questo aroma.

La svapata di questo Tarte Apricot, risulta a parer mio meno “fastidiosa” se fatta con sistemi dal tiro arioso, che riducono l’impatto alcolico del mix, ma comunque sia non abbastanza da poterlo apprezzare e ancor meno consigliare.

 

Diluizione consigliata: 9-10%

Tempo di maturazione: 7-10 gg

ico 1

follow us: