RopeCut_logo

Recensione Liquido Pronto: Dark Thirty (Rope Cut) 30 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: DRK031015

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata:  70 VG 30 PG

Data scadenza: n.d.

Devices: Wismec Predator 228w + Recoil RDA dual coil 0.3 ohm (Kanthal A1 24 awg 0.50 mm) con cotone giapponese Puff.


Il sole non scalda più le vostre giornate come accadeva sino a poco tempo fa? Non temete perchè oggi vi parlerò di un e-liquid che, dalla descrizione ufficiale fornitaci dal produttore, potrebbe portare il giusto tepore anche in una grigia e fredda giornata d’autunno, un e-liquid da atmosfera intima.  Preparatavi perchè siamo in procinto di rituffarci nel mondo dei tabaccosi del noto brand canadese Rope Cut.

Prima di iniziare vi ricordo che la nostra pagina Facebook vi attende. Andate dunque su www.facebook.com/theflavourist e cliccate sul “mi piace” in alto a destra nella pagina, quello indicato dalle frecce gialle nell’immagine qui sotto.

flavourist_MIPIACE

Mi accingo a parlarvi di Dark Thirty, così descritto ufficialmente:

A rich blend of raisin and plum tobacco with a hint of rum, it will leave your palate with a feeling of refinement and delight.

Una ricca miscela di tabacco con uva passa e prugna e con un tocco di rum, lascerà il tuo palato con una sensazione di raffinatezza e di delizia.

Ribadisco, come già riportato nelle precedenti recensioni del marchio, l’apprezzamento di The Flavourist nei confronti dello stile adottato per il logo e l’etichetta di questi prodotti. Minimalismo, sobrietà ed eleganza sopraffine, nonostante le nuove boccette TPD compliant non rendano sufficiente giustizia alle grafiche proposte dall’azienda di Montreal.

Approcciamo dunque il nostro liquido, annusandone intensamente gli odori che fuoriescono dalla boccetta.

Una base alcolica che rivela un rum profumato e aromatico emerge sin dalla prima annusata, accompagnandosi con un sentore dolce di confettura di frutta mista di difficile identificazione. Nonostante una chiara dolcezza aromatica di fondo, la sensazione che lascia all’olfatto Dark Thirty è quella di un liquido dai toni caldi e scuri. L’elemento tabaccoso sembra confinato un po’ nelle retrovie forse ben nascosto dalle spiccate sfumature alcoliche del rum, peraltro di ottima fattura. I miei sensi ed il desiderio di degustare il prodotto sono stati sufficientemente stimolati dai suoi profumi inediti e avvolgenti, si dia inizio dunque alla prova di svapo.

Allo svapo Dark Thirty mostra sin dalle sue note di testa la sua piacevole corposità, presentando un mix aromatico particolarmente intrigante. Note di confettura di frutti misti investono piacevolmente la boccata in ispirazione, senza mai lasciare la possibilità alle papille di individuare con esattezza i singoli ingredienti che la compongono. La sensazione di un mix di frutta fermentata e moderatamente zuccherata è quella che meglio può descrivere il sapore che emerge nelle note di testa. Una confettura di uva sultanina e prugne (stando a quanto riferito dal produttore), magari anche con la presenza di ciliegie o albicocche, resta comunque titanica l’impresa di percepire distintamente le singole sfumature fruttate. Il bouquet scelto è in grado di ben figurare con il distillato che nel cuore della svapata avvolge l’intera boccata. La simbiosi tra rum e frutta è assoluta, Dark Thirty acquisisce una struttura aromatica piuttosto complessa, costruita con estrema eleganza e in modo ineccepibile. Il rum, vero protagonista di Dark Thirty, è caldo e armonioso e ha carattere da vendere. Il palato viene solleticato ad ogni tiro dalla sua ricchezza e dal suo vigore.

Peccato però che in questo scenario così ben congeniato, il tabacco (immagino un classico tabacco biondo e secco di natura sintetica) figuri solo come un pallido ingrediente nascosto chissà dove tra i meandri delle rotondità del liquido. L’impronta tabaccosa di Dark Thirty è molto meno evidente rispetto ad altri prodotti dell’azienda, anzi quasi del tutto inesistente eppure… classificarlo come e-liquid tabaccoso mi sembra più che giusto; lo si assaggia e senza remore e dubbi di sorta lo si definisce un tabaccoso.

Il blend che in esalazione, dopo averlo degustato a lungo con boccate lente e profonde, presenta delle timide velature floreali, fa viaggiare la mente verso alcune miscele da pipa, tra le più aromatiche che possiate immaginare, che possono trovare la loro massima esaltazione se accompagnate da un rum di pregevole fattura dal corpo gentile e mediamente intenso. Un calice di Barbados XO anniversary edition col suo brillante color miele, l’abbinamento perfetto.

E’ vero, il mondo dei tabaccosi estratti è lontano anni luce, ma Dark Thirty si ritaglia uno spazio di valore nell’emporio dei cosiddetti tabaccosi classici. Molto intelligente e raffinato e realizzato con la consueta eleganza da Rope Cut.

Per i palati fini alla ricerca di una svapata ricca e aromatica ma non semplice e immediata.

Pro: E-liquid sofisticato, complesso e intensamente aromatico.

Contro: del tabacco non v’è praticamente traccia ma lascia comunque l’idea di un buon tabaccoso.

follow us:
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS