Nome e Formato: Joshua (Sang Real by Angolo della Guancia)  – Aroma concentrato 20 ml – distribuito da Svapodromo

Lotto: 75302

Nico: 3 mg/ml

Base utilizzata: 50 PG / 50 VG

Data scadenza: 01/2022

Devices: Kizoku Kirin tube mod + Kizoku limit MTL RTA single coil 1.2 ohm (Nichrome 80 28 AWG) con Cotton Bacon Prime.


Nello scorso mese di gennaio, abbiamo inaugurato le recensioni di e-liquid del 2020 con la grande novità del marchio Sang Real, nato dalla collaborazione tra l’azienda di produzione Angolo della Guancia e il noto marchio di distribuzione Svapodromo. Sang Real per chi non ne fosse a conoscenza è una linea di tre aromi tabaccosi estratti aromatizzati: Josephes, Joshua e Tamar. Il formato con il quale vengono commercializzati è il classico formato shot 20+40, ovvero 20 ml di aroma all’interno di boccetta chubby gorilla da 60 ml. All’aroma in glicole andranno aggiunti 40 ml di base (a discrezione dell’utente la presenza o meno di nicotina) per ottenere il liquido pronto da svapare in composizione consigliata VPG 50/50. Molto accurate le grafiche delle etichette, realizzate in un elegante stile fantasy-vintage.

Dopo avervi parlato di Josephes, oggi sono pronto a occuparmi di Joshua, così descritto sul sito del distributore ufficiale:

Joshua, il primogenito. Tenebroso come il Kentucky, speziato come un ricco American Blend, tagliente con le sue note aspre e piccante come lo zenzero. Non lascia spazio alla dolcezza, nel suo sangue scorre l’Audacia.

PROVA OLFATTIVA

Lo zenzero è il predestinato protagonista dell’esame olfattivo, la sua energia si sprigiona all’apertura della boccetta, facendosi apprezzare per la sua aromaticità altamente stimolante. Alcune note più aspre si affiancano agli spunti vividi dello zenzero, in un quadro generale che tende a nascondere l’impianto tabaccoso di questo e-liquid. Devo lasciar trascorrere alcuni minuti, necessari per abituare le mie narici ai sentori in primo piano, prima di riuscire a scorgere nelle retrovie lievi sfumature di cuoio, che richiamano con chiarezza la presenza del tabacco kentucky.

Diversamente da quanto accaduto nel test olfattivo del liquido Josephes, nel caso di Joshua, la prova dell’olfatto è tutta appannaggio dell’elemento aromatizzante dell’e-liquid, inequivocabile e sfrontato. D’altro canto era difficile immaginare uno scenario differente in presenza di un ingrediente così brioso e impertinente come lo zenzero.

Mi aspetto dunque che nella decisiva prova di svapo gli equilibri cambino, mostrando più profonde e nitide orme tabaccose.

PROVA DI SVAPO

Dopo le consuete prove con tre-quattro atomizzatori differenti, ho deciso di effettuare la prova ufficiale di Joshua con il Limit MTL RTA di Kizoku. E’ raro che mi spenda così tanto nei confronti di un atomizzatore, ma in questo caso faccio un eccezione, riaffermando con forza quanto già detto nella recensione del prodotto: si tratta di un atom imbattibile per il suo rapporto qualità-prezzo.

La svapata si inaugura in inspirazione con una breve ma intensa nota di cuoio che porta immediatamente la ricetta su un binario più tabaccoso rispetto alla prova olfattiva. In questa nota riconosco la prestanza di un buon tabacco Kentucky, malgrado risultino pressoché impercettibili le sfumature smoky che solitamente lo caratterizzano.

Ai sentori ombrosi di concia, si aggrappano immediatamente, avvolgendo tutta la fase centrale della boccata, energiche sfumature di zenzero, indubbiamente l’ingrediente principale di questa miscela. E’ uno zenzero speziato, molto vivace e altresì stimolante quello che si afferma ad ogni boccata di Joshua. Naturale, sbarazzino e dolce, insolitamente dolce. In effetti la particolarità di Joshua (e forse anche il suo unico piccolo difetto) sta proprio nel presentare un ensemble molto armonico tra elementi tabaccosi e aromatizzanti, che si distingue per la sua incredibile rotondità di gusto. Eppure c’è lo zenzero, qualcuno giustamente direbbe… Ma lo zenzero di Joshua è sostanzialmente privo della sua parte piccante a tutto vantaggio invece dei suoi toni più speziati ed esotici.

Rileggo per un attimo la descrizione ufficiale del prodotto e trovo che, lo spartito tabaccoso di Joshua sarebbe composto non solo dal tabacco Kentucky, ma anche da un classico American blend (virginia, burley e oriental) e intuisco che probabilmente proprio la presenza di queste tipologie di tabacchi, sebbene non direttamente riconoscibili in svapata, abbiano contribuito fortemente a smussare le sfumature piccanti dello zenzero, lasciandone però intatta l’intensità aromatica che tutti conosciamo.

Sul finire della boccata, sia in espirazione che nella leggera ma quanto mai amabile persistenza aromatica post svapata, delicati sentori vegetali e un leggerissimo soffio affumicato sfiorano il palato intersecandosi ancora una volta con i volteggi speziati dello zenzero.

Le papille e il palato restano pulitissimi con Joshua, sempre pronti a riaffrontare una nuova gustosa e vibrante boccata.

Diluizione consigliata: 33%

Tempi di maturazione: pronto subito, consigliati 2-3 giorni

Pro: Vivace e fresco connubio tra zenzero, kentucky e i tabacchi di un American blend. Perfetto per uno svapo estivo

Contro: Manca la nota piccante dello zenzero.

follow us: