art&science_logo

Recensione Liquido Pronto: S.P.Q.R. (Art&Science) 30 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 7041618

Nico: 3 mg/ml

Base dichiarata: 40% PG – 60% VG

Data scadenza: 04-2019

Devices: RX200 + Bellus dualcoil 0,26 ohm (ss316L 26 awg) con cotone organico giapponese.


The Flavourist non si ferma. Proseguiamo oggi le fasi di test sulle produzioni Art&Science con S.P.Q.R..

S.P.Q.R. Art & Science

La nostra pagina Facebook vi attende. Andate dunque su www.facebook.com/theflavourist e cliccate sul “mi piace” in alto a destra nella pagina, quello indicato dalle frecce gialle nell’immagine qui sotto.

flavourist_MIPIACE

Il completo ed interessante confezionamento del prodotto rispecchia quello di altri e-liquid Art&Science già recensiti qui su The Flavourist. LA boccetta da 30ml, in questo caso, è trasparente.

La descrizione proposta dal produttore ci solleva dell’onere di raccontarvi a cosa si ispiri questo prodotto chiamato S.P.Q.R.:

Il significato originale era probabilmente: “Senatus Populus Quirites Romani” (quirite era il cittadino romano che godeva di pieni diritti civili, politici e militari). Fu poi intesa, sempre in epoca romana, come “Senatus PopulusQue Romanus”, il senato e il popolo romano. Questa antica abbreviazione racchiude in sé le figure che più rappresentano il potere della Roma repubblicana: il senato e il popolo.

S.P.Q.R. è un e-liquid premium gourmet nuovo ed originale. Nasce da un perfetto equilibrio di diverse note aromatiche complesse, sapientemente amalgamate tra loro. Il Risultato è un bouquet di caratteristici profumi e sapori semplici ma coinvolgenti che mirano a riscoprire l’antica tradizione pasticcera della Roma repubblicana, dove, particolari dolci ai cereali , mandorle e pistacchi erano gli assoluti protagonisti.

Questo ci permette di passare immediatamente all’esame olfattivo e di concentrarci attentamente sulla degustazione e recensione di questo e-liquid cremoso. Caldo ed effettivamente coinvolgente quanto percepibile a livello olfattivo. Un lieve sentore di vaniglia lega note biscottate forti a note di cereali, miele e frutta secca. Già all’olfatto è evidente la spiccata cremosità del prodotto. Le note di pistacchio, olfattivamente parlando, conferiscono assieme al cereale grande struttura aromatica.

ceres

Al test di svapo mi accorgo subito di quanto determinante sia, per una corretta degustazione, portare l’atom alla corretta temperatura. I primi tiri, per quanto realizzati ad una potenza di 45w, non rendono giustizia al costrutto aromatico. Poco dopo, ecco che il timbro di S.P.Q.R. si palesa. Pistacchio e biscotto al cereale si scambiano il ruolo di effettiva nota di testa entro i primi quattro tiri profondi. Questo, in qualche modo, rende la svapata interessante, seppur a primo acchito, nei primi istanti, percezioni livemente acide prendono il sopravvento sul gusto. E’ la caratteristica del pistacchio e della mandorla, ulteriormente potenziati dalla vaniglia. Ma quando dopo poco, tutti i sapori si allineano, ecco che l’estrema qualità di questo liquido stupisce.

Pur trattandosi infatti di un gusto strutturato sul biscotto al cereale, la ricetta costruita da Art&Science, appare insolita e gradevole. A suo modo elegante seppur lievemente instabile e discontinua nel gusto percepibile. Miele, cereali e le peculiarità della frutta secca faticano ad armonizzare fra loro alle basse temperature. Innalzando la potenza a 50w ed aumentando l’areosità del Bellus, con una dual coil da 0,26 ohm, le cose migliorano.

Devo però ammettere che al gusto S.P.Q.R. si rivela meno cremoso di quanto appaia a livello olfattivo. Non è questo assolutamente un difetto, se vogliamo. Non intendo con questo dire che sia secco e che tradisca le aspettative in qualche modo. La fragranza del mix colpisce anche il naso nelle fasi aspiratorie, veicolata sopratutto dal connubio particolare tra pistacchio e mandorla. E’ in questo momento che apprezziamo le note di coda al cereale. Note che favoriscono, assieme ai sentori vanigliati, una persistenza aromatica elegante e coinvolgente. La dolcezza del liquido è molto misurata. Naturale e non eccessiva.

biscotti mandorle pistacchio

Confermo l’emergere, anche allo svapo, di lievi note erbacee anche nella persistenza aromatica descritta. Oltre a ricordare profumi casalinghi antichi, S.P.Q.R. rievoca in qualche modo sentori legati alla campagna o forse semplicemente alla scelta di aromi caldi e coinvolgenti in grado di emozionare. Eppure, questa emozionante semplicità, è largamente diffusa su tutto il nostro territorio. Faccio riferimento a parecchi dolci, biscotti, tipici di una diffusa cultura pasticcera casalinga che legano il biscotto alla granella di frutta secca. A riportarci indietro, ecco l’uso dell’aroma al cereale. Aroma che ricorda impasti grezzi e farine ricche di struttura, nonchè di resa aromatica, quando cotti al forno.

mandorle-e-pistacchio

La chiave di lettura di S.P.Q.R. di Art&Science sembra essere proprio questa. Si tratti di una torta o di un biscotto, questo liquido ci trascina in atmosfere dai sapori e profumi antichi, per quanto ancora vivi nella nostra cultura pasticcera italiana. Più che essere “golosi”, questi sapori riescono comunque a trasferire una particolare eleganza dovuta dalla qualità degli ingredienti scelti dal produttore. Da segnalare, in particolare, l’aroma al pistacchio e la morbidezza dei sentori al cereale.

Da recensore non posso negare che oggi, il responso di The Flavourist resta influenzato da questa “chiave di lettura”. Tecnicamente il liquido è ben realizzato, seppur la sua resa aromatica sia inferiore a quanto espresso a livello olfattivo.

ico 4

Pro: qualità elevata degli ingredienti ed una eleganza in grado di rievocare l’antica cultura casalinga e pasticcera italiana.

Contro: la sua resa aromatica è inferiore a quanto espresso a livello olfattivo.

follow us:
Instagram
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS