Nome e Formato: Tabacco Syria n. 5 (T-Svapo) – liquido pronto 10 ml – ricevuto dal produttore

Lotto: 200206

Nico: 4,5 mg/ml

Composizione: 47,5 PG / 47,5 VG / 5 H2O

Data scadenza: 02/2022

Devices: Aspire Mulus 80 W con coil Aspire 0,7 ohm + Vaporesso Target PM80 SE con coil GTX 0,8 ohm


All’interno del vasto mondo dei liquidi per vaporizzatori personali destinati a una fascia entry level di consumo, un ruolo di grande importanza ricoprono gli e-liquid tabaccosi classici o di sintesi che dir si voglia, liquidi che pur non provenendo da materia prima organica (foglie di tabacco), riescono a restituire una sensazione aromatica in grado di ripercorre più o meno bene l’esperienza analogica della sigaretta tradizionale.

Tra i diversi gusti presenti in commercio, sicuramente il gusto al tabacco Virginia è tra i più venduti in assoluto, in primis perchè la quasi totalità delle sigarette sul mercato sono fatte principalmente con tabacco, e in seconda battuta perchè si tratta di un gusto amabile, poco impegnativo e ideale per accompagnare degnamente il vaper nell’arco di un’intera giornata.

Oggi mi occupo dunque della recensione del Virginia realizzato dall’azienda laziale T-Svapo, tra le più longeve sulla scena produttiva del vaping italiano.

La gamma dei prodotti T-Svapo è davvero molto vasta, sia per gusti offerti che per formati, si va dal classico aroma concentrato in boccette da 10 ml, ai liquidi Mix&Vape, agli aromi scomposti per terminare con i classici liquidi pronti. Come già visto nel caso delle recensioni di Jazz cremoso n.8 e Syria n.5, particolarmente gradevole e originale, oltre che completa e perfetta dal punto di vista informativo, appare la confezione del prodotto, ma anche molto suggestiva è la boccetta fumè contenente l’e-liquid.

Direttamente dal sito ufficiale di T-Svapo, riporto qui di seguito la descrizione di Virginia n.7:

Tutti i profumi della caratteristica flora Americana.

PROVA OLFATTIVA

Virginia by T-Svapo mostra all’olfatto un impatto aromatico gradevole e mai troppo marcato, anche se non sfuggono al naso le tipiche inserzioni acidule che contraddistinguono la gran parte dei Virginia sintetici in commercio. In natura il tabacco Virginia si caratterizza per la sua impronta paglierina e una nota vegetale alquanto dolciastra di sottofondo, allo stesso modo questa interpretazione di T-Svapo riesce piuttosto in questo test nell’intento di emularne i tratti più tipici della foglia di tabacco più diffusa sul pianeta.

Mi preparo per la prova di svapo nella speranza di riuscire a ritrovare anche in vaporizzazione un tabaccoso amabile e ideale per lunghe sessioni di svapo.

 

Per la prova di svapo ho utilizzato due pod system di indiscusso valore e dalle ottime prestazioni, la Aspire Mulus e la Vaporesso Target PM80 SE, avendo cura di equipaggiare entrambi i dispositivi con coil adatte a una classica svapata di guancia.

PROVA DI SVAPO

In svapata Virginia conferma sostanzialmente le percezioni olfattive, rivelandosi sul palato con buona intensità aromatica e un gusto “oggettivamente” gradevole in grado di mettere tutti d’accordo. Ho volutamente virgolettato l’avverbio oggettivamente, ben conscio del fatto che nel vaping come nel food o in tanti altri settori, il gusto personale è una questione più che mai soggettiva, ma in questa circostanza mi premeva trasmettervi l’idea che questo e-liquid presenta una struttura aromatica così rotonda e avvolgente che difficilmente potrà non fare breccia sul palato dei vaper.

La fase iniziale della boccata è contraddistinta da un background dolce e lievemente profumato che emula con una certa eleganza la struttura vegetale del tabacco virginia. La svapata è leggera e delicata, non ci sono spunti aromatici prepotenti e quindi è facile apprezzarla proprio per la sua semplicità. Una svapata che non stanca mai.

Alla base dolce e vegetale si affiancano nel cuore della boccata sottili inserzioni acidule (le stesse annusate nel test olfattivo) che contribuiscono ad arricchire l’impianto strutturale del liquido, conferendo una sorta di sensazione paglierina alla creazione tabaccosa.

perfetta ambientazione per il packaging di Virginia by T-Svapo (foto by photokappa)

Le mie papille apprezzano questa sensazione, tipica peraltro per questo genere di tabaccosi di sintesi, ma noto con piacere che nel caso del Virginia di T-Svapo, non se ne è fatto un uso improprio e smodato, al contrario qui il tocco acidulo-paglierino è lieve ed elegante.

La boccata prosegue leggera, dolce e rotonda fino all’esalazione, quando una sottile scia profumata con un lontano ricordo cioccolatoso fa capolino sul palato firmando degnamente una composizione dai mirabili toni soft, con tratti amorevolmente femminili. Sono proprio queste peculiarità infatti che, insieme alla sua estrema pulizia, rendono il Virginia di T-Svapo un all day totale, un compagno discreto e ideale per tutta la giornata.

Pro: Tabaccoso sintetico amabile e molto pulito. Un ottimo all day entry level

Contro: Non è una ricetta inedita

Provalo subito